LA TERRA DEI NAMBAS

8032_161_mediumhong_kong_vanuatu_efate_mele_cascades_and_waterfalls_vto_014_david_kirkland_2014ea15d5a5ca92cd2574113fe12bcc71f6erakor-1csm_big-nambas-family_0d0630d14dwaterfallbay1malekulaharvest-dances-s-president-coolidge-wrecknave2navea-blue-hole_800x536bluehole2espiritu-santo-australiarano-island-and-espiritu-santo-island-vanuatu-042nambas2nambasmt-yasur-day-toursidneyvanuatuvanuatu-marketsnorkeling-nha-trang-speed-boatpauls-rock

In Breve

LA TERRA DEI NAMBAS

Incastonato nell’Anello di Fuoco che circonda l’Oceano Pacifico, l’arcipelago delle Isole VANUATU ospita alcuni fra gli ambienti più naturali ed intatti del nostro Pianeta.
ESPIRITU SANTO, pallide spiagge incantate e relitti di navi che il mare ha trasformato in acquari densi di vita e colore.
YASUR, il vulcano sull’isola di TANNA, che si lascia avvicinare fino ad un tiro di sasso ed erutta lava infuocata quasi a lambire i vosti piedi.
Minuscoli agglomerati di capanne vegetali e pochi individui formano oltre cento tribù, ciascuna con il suo proprio idioma.
Uomini duri e fortissimi, del tutto ignudi ad eccezione del NAMBAS, l’astuccio di fibre che ricopre il pene, compaiono silenziosi tra il fogliame, vi lasciano una traccia da seguire per districarvi dalla jungla e scompaiono nel verde senza mai perdervi di vista. Oltre che un magnifico viaggio questo itinerario attraverso le VANUATU è una continua scoperta.

Partenza: 05 agosto - 24 agosto
Durata: 20 giorni 19 notti
Gruppo minimo: in aggiornamento
Costo per persona: in aggiornamento
Prenotazioni entro: in aggiornamento

Il Programma di Viaggio

1° giorno: MILANO – ROMA- HONG KONG – SIDNEY

Partenza con volo di linea via Roma  per Hong Kong. Pasti, rinfreschi e pernottamento a bordo

2° giorno: SIDNEY

Arrivo a Hong Kong alle 06.15 e proseguimento per Sidney alle 09.00. Arrivo 20.10. Disbrigo delle formalità aeroportuali e trasferimento in Hotel. Sistemazione e pernottamento.

3° giorno: SIDNEY

sidney

Giornata libera. Sidney è la più popolosa città dell’Oceania nonché una delle più multiculturali del mondo. È attualmente al 14º posto della classifica delle città globali. L’area attorno a Sydney fu abitata dagli aborigeni per decine di millenni. I primi coloni britannici arrivarono nel 1788 con il Capitano Arthur Phillip e fondarono la città come colonia penale. Dal momento in cui si smise di trasportarvi criminali nel 1800 circa, Sydney è diventata un centro culturale ed economico globale.

Pernottamento in hotel.

4° giorno: SIDNEY – VANUATU

Prima colazione. In tarda mattinata trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Vanuatu. Arrivo in serata all’aeroporto Internazionale Malenesian Port Vila e trasferimento al Paradise Cove Resort. Pernottamento.

5° giorno: PORT VILA

snorkeling-nha-trang-speed-boat

Prima colazione. Nella giornata odierna si ha la possibilità di immergersi in una delle più grandi attrazioni di Vanuatu: il mondo sottomarino. Giornata dedicata alla crociera sulla Sailaway, un piacevole catamarano che parte da Havannah Harbour per toccare il remoto Hat Island e Paul’s Rock: eccellente lo snorkelling o un’immersione (non inclusa) con ottima visibilità ancora a 50 m di profondità.

pauls-rock

Questo comporta il pittoresco trasferimento con bus oltre le montagne dall’ hotel di Vila a Havannah Harbour, la quarta strada che percorre Efate island. Hat island è molto importante da un punto di vista antropologico, con una storia leggendaria che arriva da 700 anni indietro nel tempo, quando furono scoperti 45 uomini sepolti dall’ antropologo francese Jose Garanger, nel 1967. Di questo singolare ritrovamento ci sono pervenute le foto e la storia. Molto pregevole, da un punto di vista naturalistico, il “giardino di corallo” con pesci tropicali. A Paul’s Rock si ha una particolare interazione tra subacquei e la vita dei pesci, i quali si avvicinano all’ uomo senza paura.. Si rientra in hotel. Pernottamento in Vila, al Paradise Cove Resort.

6° giorno: PORT VILA – TANNA

mt-yasur-day-tour

Prima colazione. In mattinata trasferimento all’ aeroporto di Vila per prendere il volo in direzione Tanna (10:00-10:45); all’ arrivo, si prosegue per il Tanna Evergreen bungalows, per poter posare i bagagli e per rinfrescarsi,  sistemazione semplice ma confortevole. Nel pomeriggio partenza per un tour in 4×4 per la visita del vulcano attivo Yasur, al tramonto le eruzioni offrono un spettacolo suggestivo.

Tanna è un’isola dell’Oceano Pacifico nello Stato di Vanuatu.

Misura 40 km in lunghezza e 19 km in larghezza, con una superficie totale di 550 km². Il suo punto più alto è la vetta del Monte Tukosmerail con i suoi 1.084 metri. È l’isola più popolata della provincia di Tafea, con una popolazione di circa 20.000 abitanti. Isangel, la capitale amministrativa provinciale, è sulla costa occidentale vicino alla più grande città dell’isola, Lénakel. Mount Yasur, che si trova sulla costa sud-orientale, è uno dei vulcani attivi più accessibili al mondo.

L’isola è una delle più fertili di Vanuatu e produce kava, caffè, noci di cocco, copra e altri frutti. Recentemente il turismo ha acquisito maggiore importanza, in quanto i turisti sono attratti dal vulcano e la cultura tradizionale.

Rientro in Hotel. Cena e pernottamento.

7° giorno: TANNA

nambas2

Dopo la prima colazione partenza per l’incontro dei Nambas del villaggio Yakel. Proseguimento per raggiungere il South Tanna Cultural Experiance, ove sarà possibile assistere ad interessanti danze tradizionali dei vari villaggi. Ritorno al Tanna Evergreen bungalows per la cena ed il pernottamento.

8° giorno: TANNA – VILA

nambas

Dopo la prima colazione partenza per la visita a Ipai Custom Village per assistere a delle interessanti e colorate danze locali. Trasferimento all’ aeroporto per prendere il volo delle 12:25 per Vila. All’arrivo, trasferimento al Paradise Cove Resort. Sistemazione. Tempo a disposizione per eventuali tour facoltativi per la visita di Port Villa. Pernottamento.

9° giorno: VILA – ESPIRITU SANTO

espiritu-santo-australia

Prima colazione. Trasferimento all’aereoporto e partenza in aereo per Santo.

ESPIRITU SANTO è l’isola più grande della repubblica di Vanuatu, con una superficie di 3955,5 km². Appartiene all’arcipelago delle Nuove Ebridi nella regione del Pacifico della Melanesia. È situata nella provincia di Sanma. Il comune di Luganville, sulla costa sud-est dell’isola, è il secondo insediamento di Vanuatu per abitanti oltre che la capitale provinciale. Su Espiritu Santo è presente la vetta più alta di Vanuatu, il monte Tabwemasana, con i suoi 1879 metri.

L’isola, con i suoi numerosi relitti e le barriere coralline, è una popolare meta turistica per i subacquei, sulla costa settentrionale si estendono spiagge di sabbia candida mentre la costa occidentale è caratterizzata da numerose grotte. Oltre al supporto alla crescente settore turistico la popolazione locale si dedica alla coltivazione di caffè, cacao e arachidi. Sull’isola si trovano alcuni allevamenti di bovini destinati all’esportazione.

Trasferimento all’ Hotel Santo,  pregevole soprattutto per la posizione: ubicandosi in centro è  comodo sia per i le visite alle città che per le attività facoltative in mare di snorkelling e subacquea.

rano-island-and-espiritu-santo-island-vanuatu-042

Nel pomeriggio visita ad un Custom village, ove si potrà apprendere alcune delle usanze locali. Ritorno in hotel. Pernottamento.

10° giorno: ESPIRITU SANTO

bluehole2

a-blue-hole_800x536

Dopo la prima colazione partenza per la visita dell’incantevole Blue Hole situata nella lussureggiante foresta pluviale, il percorso verra effettuato con le tipiche piroghe a bilanciere locali. All’arrivo chi lo desidera potra godere di un bagno rilassante nelle acque azzurre e cristalline del Blue Hole. Pranzo facoltativo alla Oyster Island. Proseguimento per la Champagne Beach, considerata tra le più belle dell’isola. Tempo a disposizione per una nuotata o per il relax. Ritorno in Hotel. Pernottamento.

11° giorno: SANTO

Prima colazione. Giornata a disposizione per tour facoltativi, come la possibilità di effettuare fantastiche immersioni, tra le quali quella che porta a scoprire il famoso relitto della nave President Collidge, accompagnati da maestri competenti e a seconda dei propri brevetti. Chi non si immerge con le bombole, può ugualmente godere delle bellezze di questo mare facendo snorkelling sul Million Dollar Point. Possibilità di effettuare un escursione a bordo di minibus privati, procedendo verso nord, lungo la costa orientale di Espiritu Santo. Sono previste alcune soste per vedere i resti del caccia bombardiere B17 presso WW2. Per i più avventurosi sarà possibile effettuare l’escursione di una giornata alle Millenium Cave, un percorso affascinante attraverso la foresta pluviale, cascate e la fantastica grotta del Millenium.

La SS President Coolidge era una nave da crociera varata il 21 Febbraio 1931. A battezzare la nave fu la signora Grazia Anna Coolidge, moglie di (John) Calvin Coolidge, 30° presidente degli Stati Uniti.
Come tradizione la signora Coolidge ha fracassato una bottiglia contro la prua della nave ma contenente acqua e non champagne perchè siamo ai tempi del proibizionismo e quindi l’alcool era vietato.
La nave fece sopratutto le rotte del Pacifico collegando gli Stati Uniti alle Filippine e al Giappone e ad altre isole tra cui Pearl Harbour.
La nave poteva trasportare un numero massimo di 1312 persone compreso l’equipaggio ed aveva un arredamento di classe ma non lussuoso come le navi europee.
Nel gennaio del 1942 è stata convertita in trasporto truppe ed armata con vari pezzi di artiglieria. Gli arredi sfarzosi sono stati tolti e varie modifiche hanno consentito di trasportare fino a 5000 soldati.

nave

Il 26 ottobre del 1942 con a bordo complessivamente 5540 soldati si diresse all’isola “Espiritu Santo” nelle Ebridi (oggi arcipelago delle Vanuatu). Siamo veramente dall’altra parte del mondo. Isole fino a quel momento quasi sconosciute e vergini vennero travolte dalla seconda guerra mondiale. All’isola “Espiritu Santo” la nave ha imboccato il canale di ingresso ma alle 09.30 colpì in successione due mine posizionate dagli stessi Americani. Il comandante ha subito capito la gravità dei danni e che la nave era perduta. E’ riuscito ad incaglire la prua contro la barriera corallina ordinando l’abbandono. Ecco che qui comincia forse l’abbandono nave più fotografato della storia che si svolse senza panico.Ci sono state solamente due vittime. Una dovuta direttamente allo scoppio delle mine mentre l’altra un ufficiale che per verificare che nessuno fosse rimasto a bordo e scomparso nell’affondamento della nave.

Alle 10.53 il SS President Coolidge è completamente sommerso.

nave2

La situazione dei soldati sbarcati sull’isola fu dura perché tutte le provviste e gli effetti personali erano rimasti a bordo. A gennaio del 1943 alcuni palombari della marina riuscirono a recuperare parte delle forniture mediche dalle stive tra cui migliaia di dosi di chinino per curate la malaria.

s-s-president-coolidge-wreck

Il relitto oggi è uno dei più famosi al mondo.
La profondità del relitto consente immersioni sia tecniche che ricreative. Le stive sono tuttora piene di materiale bellico e gli arredi sono abbastanza ben conservati. Immancabile la foto con attrezzatura militare e con la famosa decorazione presente nella sala fumatori. Sono stati emessi dallo stato delle Vanuatu vari francobolli dedicati al relitto.

Pernottamento presso l’ Hotel Santo.

12° giorno: SANTO – NORSUP (MALEKULA)

harvest-dance

Prima colazione. Trasferimento all’ aeroporto di Santo, per prendere il volo delle 10.40 verso Norsup, con arrivo alle 11.00 sull’ isola di Malekula. Partenza immediata con un semplice pick-up lungo una pista sconnessa, per raggiungere per un villaggio Nambas (Bitin) ed assistere ad alcune danze riguardanti il rito della circoincisione. Al termine, trasferimento al Nawori Sea View Bungalow, una semplice struttura in Bambù con tetto di paglia situata sul promontorio di una piacevole baia. La struttura è dotata di 9 semplici bungalow,  2 Toilettes, 2 doccie, 2 lavandini. Cena e pernottamento al Nawori Sea View Bungalow.

13° giorno: MALEKULA

malekula

Prima colazione. Partenza in barca da una piccola baia, da cui partono le tipiche piroghe a bilanciere che ci condurranno alla Rano Island, conosciuta per i siti degli antichi cannibali. Sull’isola vivono ancora numerose tribù di Nambas legati ancora oggi alle tradizioni ed ai riti del cannibalismo. Durante la mattinata assisteremo ad alcune danze cerimoniali.

waterfallbay1

Ritorno per pranzo a Malekula. Nel pomeriggio partenza con un semplice  Pick up per raggiungere un interessante villaggio Nambas ove verranno effettuate alcune danze tradizionali riguardanti il rito del Namanghy, conosciuto anche come il rito del sacrificio umano.  Pernottamento al Nawori Sea View Bungalow.

14° giorno: MALEKULA

csm_big-nambas-family_0d0630d14d

In mattinata dopo la prima colazione, partenza con un semplice pick-up verso sud,  lungo il percorso di circa 2 ore si attraversa la splendida e lussureggiante foresta pluviale. Visita al villaggio dei piccoli Nambas dove si assisterà alle danze di guerra e ad altre tipiche danze femminili. Nel pomeriggio proseguimento per l’incontro con i Grandi Nambas. Durante la visita verranno effettuate alcune danze rituali. Ritorno e pernottamento al Nawori Sea View Bungalow.

15° giorno: NORSUP (MALEKULA) – PORT VILA

erakor-1

ea15d5a5ca92cd2574113fe12bcc71f6

Prima colazione. Trasferimento all’ aeroporto per il volo  delle 08.00 che ci riporterà a Vila. All’arrivo (08.50), trasferimento dall’ aeroporto al Paradise Cove Resort. Sistemazione e tempo a disposizione per attività balneari o al relax. Si consiglia una escursione alla Erakor Island ove sarà possibile praticare attività come: Vela, Wind surf, snorkelling o semplicemente nuotare tra le acque cristalline. Pernottamento.

16° giorno: PORT VILA

vanuatu_efate_mele_cascades_and_waterfalls_vto_014_david_kirkland_2014

Prima colazione. In mattinata escursione alle Mele Cascades e al Secret Garden, in cui si apprenderà qualcosa sulla storia del cannibalismo, dei missionari e di altre curiosità sulla cultura del posto.

Cascate Mele

Situate a pochi minuti dal principale centro urbano dell’isola di Vanuatu, le cascate Mele sono uno spumeggiante paradiso di acqua dolce nascosto nella giungla rigogliosa. Tuffatevi nelle acque fresche e cristalline e osservate i pesci che nuotano intorno a voi nelle meravigliose cascate Mele. Ammirate i loro balzi spettacolari e salite fino in cima per spaziare con lo sguardo su uno dei panorami più incantevoli dell’isola.

Inoltratevi nella fitta foresta tropicale fino a raggiungere questa zona incantata, che vi attende con pozze limpide e poco profonde e rivoli dal suono argentino. Fate attenzione e vedrete i pesci che guizzano tra le onde luccicanti sotto i raggi del sole. Una scena dal fascino suggestivo che non potrete non immortalare con qualche fotografia. Entrate in acqua e godetevi il refrigerio del torrente o rilassatevi sull’erba e lasciate che l’effetto rigenerante della frescura vi ritempri.

Proseguite lungo il percorso roccioso aiutandovi con le funi guida, costeggiando una ripida collina e fermandovi di tanto in tanto per guardare il paesaggio che vi circonda. Scoprite i punti dove l’acqua prende vigore e dove le rocce sono state erose dalla sua azione millenaria.

Arrivati in alto avrete davanti a voi la splendida cascata da cui hanno origine i torrenti e le piscine naturali incontrati lungo la strada, nel punto dove il fiume incontra una parete rocciosa a picco con un salto di 35 metri fino al livello sottostante. Rinfrescatevi sotto gli spruzzi impetuosi e possenti, immersi nelle nuvole d’acqua multicolori, all’ombra dei rigogliosi alberi che crescono sulla riva.

Al termine del sentiero avrete davanti a voi una vista imperdibile sul paesaggio dell’isola. Spingete lo sguardo oltre la verdissima foresta, verso la costa e fino in mare aperto, dove le navi da crociera solcano le acque cristalline dirigendosi verso il prossimo porto.

Pernottamento al Paradise Cove Resort .

17° giorno: PORT VILA – SIDNEY – HONG KONG

Prima colazione. In mattinata, trasferimento all’ aeroporto di Vila per prendere il volo internazionale delle 12.00 verso Sidney, che si raggiungerà alle 14.50. Si prosegue poi per Hong Kong; alle 21.55 i pasti e il pernottamento sono previsti a bordo.

18° giorno: HONG KONG

hong_kong_

Arrivo alle 05.25 e trasferimento in hotel, situato nel cuore della città. Giornata a disposizione per lo shopping o eventuali escursioni facoltative. Pernottamento in hotel.

19° giorno: HONG KONG – FRANCOFORTE

8032_161_medium

Giornata a disposizione per lo shopping o eventuali escursioni facoltative. La camera verra lasciata in mattinata.  In serata trasferimento in aeroporto e volo alle 23.00 per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

20° giorno: ROMA/MILANO

Arrivo alle 05.45 e partenza in tempo utile con volo di linea per altre città italiane. Fine dei nostri servizi

Itinerario di Viaggio

Informazioni generali

I NAMBAS

La maggior attrazione delle Vanuatu è rappresentata dagli indigeni Nambas, un centinaio di tribù che abitano in piccoli villaggi di capanne nella foresta ad un livello di civiltà fermo alla preistoria, vivendo di piccoli orti, caccia, pesca e allevando maiali, considerati l’unica vera ricchezza, e il fuoco ancora acceso sfregando due legnetti.

Le donne indossano gonnelline di rafia e foglie, gli uomini un minuscolo perizoma oppure soltanto un astuccio penico. Le funzioni delle vesti la compiono le scarificazioni e le argille colorate, spesso cosparse in tutto il corpo, le maschere o le piume degli uccelli di cui si adornano. Ricevono volentieri gli stranieri, anche se sono gli ultimi cannibali della terra, non per mangiarli ma per potersi esibire nelle loro pregevoli danze  e raggranellare qualche mancia per poter mandare i figli a scuola.

Anche se non sono stati pochi i missionari finiti in pentola fino a non molto tempo fa, il cannibalismo – ufficialmente bandito dal governo, ma ancora praticato nei villaggi più remoti – costituisce per loro una pratica essenzialmente rituale, esercitata soltanto nei confronti dei nemici vinti o dei membri reprobi della tribù. Cannibali si, ma istruiti. Infatti in ogni villaggio Nambas, anche il più selvaggio, si trova sempre qualcuno che parla fino a quattro lingue: l’inglese e il francese appresi a scuola, il bislama (un inglese semplificato che rappresenta la lingua nazionale) e uno dei 108 dialetti locali.

Molto apprezzato dai visitatori anche il rito del naghol, il più famoso di tutta la Melanesia, che si svolge in primavera nell’isola di Pentecoste (attualmente sospeso per la sua pericolosità): si tratta del salto fatto dagli uomini da torri alte 35 metri con una liana legata alle caviglie, fino a sfiorare la terra con i capelli; l’antenato del moderno bungee jamping, praticato però da secoli per esibire il proprio coraggio. Aggiungeteci infine, da aprile ad ottobre, un piacevole clima tropicale caldo secco, con temperature tra i 24 e i 28° C.

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Tutti i passaggi aerei
  • tutti i trasferimenti
  • 20 kg bagaglio
  • sistemazioni e pernottamenti come da programma
  • Pasti come da programma
  • automezzi privati con autista
  • tutte le visite e le escursioni come da programma
  • Guida locale parlante inglese
  • assicurazione
  • Accompagnatore dall’Italia min 10 partecipanti

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Assicurazione medico bagaglio
  • bevande
  • i pasti non specificati nel programma
  • tasse aeroportuali e d’imbarco
  • mance e facchinaggio
  • visite ed escursioni facoltative o effettuate a titolo personale
  • extra in genere e tutto quanto non specificato nel programma.
torna su