fbpx
Print Friendly, PDF & Email

NORVEGIA – LOFOTEN – CAPO NORD nella Terra dei Sami

In Breve

Un incredibile viaggio  a Capo Nord,le Isole Lofoten,e i Fiordi Norvegesi, un tour in bus, trenino della Flam e in nave, tunnel sottomarini,ponti galleggianti,autostrada Atlantica,traghetti…per visitare alcuni angoli remoti e altrimenti inaccessibili…

Un tour studiato per godere al meglio ciò che può offrire questo Paese e soprattutto alcuni tratti in  bus, vedi la strada panoramica Atlantica considerata tra le più spettacolari al mondo,consentono viste spettacolari che abbinate al treno e alcune tratte in nave,rendono questo tour davvero INDIMENTICABILE. Un VIAGGIO  per tutti!!

E sarete accompagnati da un guida ESPERTA ECCEZIONALE CHE FARA’ LA DIFFERENZA

FaroPalasciaUn tour che vi faraà entrare dentro ai fiordi con piccoli traghetti,non con le grandi navi da crociera,la sensazione che vivrete sarà unica e magica.

Itinerario è stato studiato in modo da attraversare la famosa autostrada atlantica in mezzo all’oceano,attraversare alcuni fiordi a bordo di traghetti di linea regolari come fanno nella loro vita quotidiana i norvegesi e  molto altro è previsto,sino ad arrivare alla cultura Sami.

Partenza: 19 Luglio - 30 Luglio
Durata: 12 giorni 11 notti
Gruppo minimo: 15 persone
Costo per persona: Euro 3.490,00 Sup.Singola 490,00
Prenotazioni entro: entro ,sino ad esaurimento dei posti disponibili, versando acconto euro 900,00 saldo un mese prima della partenza. ESSENDO INCLUSA LA POLIZZA CONTRO ANNULLAMENTO AL VIAGGIO,IN CASO DI VOSTRA RINUNCIA FORAZTA AVRETE ZERO PENALI.

Il Programma di Viaggio

1° giorno: Roma – Oslo

Ritrovo dei partecipanti presso aeroporto di Roma Fiumicino e volo per Oslo. Arrivo e trasferimento in bus privato presso l’hotel prenotato. Cena e pernottamento in hotel.

Oslo, 10 cose da vedere assolutamente - Idee di viaggio | The Wom Travel

2° giorno: Oslo – Bergen

Frogner tickets - Oslo - Prenotazione biglietti | GetYourGuide

Prima colazione in hotel. Incontro con la guida e visita della capitale norvegese. Visiterete il Frogner Park che ospita le controverse sculture di Gustav Vigeland, Si estende su una superficie di trenta ettari e contiene 227 gruppi scultorei , che rappresentano una ricca gamma di rapporti umani che accompagnano la persona per tutta la vita. Il tema del parco è la ” condizione umana “. La maggior parte delle statue raffigurano persone che sono raffigurati in varie attività come la corsa , lotta, danza , abbracciando. Ognuna delle statue trasmette un certo insieme di emozioni , relazioni umane. In granito, ferro e scultore in bronzo è stato in grado di esprimere la sua infanzia e la giovinezza , l’amore , l’amicizia , la maternità , la gioia, la tristezza, appassimento , la malattia, la morte , e altro ancora.. 

Urlo di Munch: descrizione dell'opera dell'autore celebre

Sarà possibile ammirare dall’esterno,il Palazzo Reale, l’Opera Nazionale, il palazzo del Municipio e la fortezza medievale di Akershus. Visita al museo delle navi Vikinghe, al museo dove troviamo famoso quadro Urlo, e al museo del folklore per vedere delle famose architetture.

Museo delle Navi Vichinghe Oslo - Il tuo posto nel mondo

Il museo del Folclore Norvegese, ovvero il più grande museo all’aperto del paese. Qui potremo ammirare più di 150 edifici, tutti provenienti da diverse regioni della Norvegia e risalenti al XII e XIII secolo. Antiche botteghe, carrozze, musica e balli popolari coronano un’aria quasi fiabesca, che ci catturerà facendoci tornare un po’ bambini!

 

Nel tardo pomeriggio trasferimento in aeroporto per le operazioni di imbarco sul volo per Bergen. Arrivo e trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

3° giorno:  Bergen

Prima colazione in hotel. Incontro con la guida locale per la visita della città. l’affascinante Capitale dei Fiordi è una città giovane e cosmopolita, caratterizzata da una vivace atmosfera culturale che, nel 2000, le ha permesso di ricevere l’ambita nomina a Città Europea della Cultura. Pranzo libero.

                               Cosa vedere in Norvegia: Bergen e il mercato del pesce – Viaggio nel Mondo Travel Magazine

Da non perdere una passeggiata al mercato del pesce e nell’antico quartiere anseatico di Bryggen, inserito dall’Unesco nella World Heritage List quale Patrimonio dell’Umanità

Bryggen, il quartiere con le case colorate di legno a Bergen. Cosa vedere

oppure la salita con la caratteristica funicolare del monte Floyen, da cui godere di una sconfinata panoramica sulla regione dell’Hardangerfjord. Cena e pernottamento in hotel.

The-sunset-over-Bergen-Harbour-Norway-1920

4° giorno:  Bergen – Fodness – Mannheller –

Flamsbana, la ferrovia più ripida del mondo è in Norvegia - LifeGate

La Ferrovia di Flåm, una linea ferroviaria ripida che si snoda tra cascate spettacolari, montagne con la cima innevata e vi conduce in riva la Sognefjord. Il tragitto offre, alcuni degli scorci più selvaggi e spettacolari della Norvegia, una piccola linea che si insinua coraggiosamente attraverso un paesaggio fatto di cascate roboanti e alte montagne, scendendo dalle distese senza alberi dell’Hardangervidda fino alla bocca di una delle insenature più spettacolari del paese, l’Aurlandsfjord.

FLÅMSBANA - Lo storico treno panoramico della Norvegia e le escursioni nei dintorni

Aurlandsfjord: One of Norway's Most Picturesque Fjords

 

Prima colazione in hotel. Partenza verso il caratteristico villaggio di Gudvangen e mini-crociera sul Sognefjord, il più profondo della Norvegia.

From the viking-village in Gudvangen photo - Roy Birger Nilsen photos at pbase.com

The Sognefjord; the longest fjord in Norway - Fjord Travel Norway

 

Arrivo a Flåm e treno panoramico fino a Myrdal (e ritorno), dove si possono ammirare meravigliose cascate e le impressionanti vette delle montagne. Il treno viaggia lentamente e ferma nei punti panoramici. Proseguimento verso l’area di Skei dopo aver attraversato un altro braccio del Sognefjord con il traghetto da Fodness a Mannheller. Proseguimento per Sogndal.

Cena e pernottamento in hotel.

5 giorno: Sogndal – Hellesylt – Ålesund

Colazione a buffet in hotel. Partenza per Hellesylt dove ci si imbarcherà per una indimenticabile minicrociera sul fiordo di Geiranger,

Crociera Geiranger: porto, offerte e mete | Costa Crociere

affascina con le sue cascate che si gettano nel mare turchese, con le montagne dalle cime aguzze a strapiombo nell’acqua color turchese, con la vegetazione ricchissima delle valli, con le caratteristiche casette colorate di legno dei pescatori lungo tutta la costa. C’è un punto del fiordo dove si fronteggiano due cascate spumeggianti, da una parte la cascata delle “sette sorelle” e di fronte la cascata del “pretendente”; leggenda narra che il pretendente, dopo essere stato rifiutato da tutte le sette sorelle, si sia ubriacato e per questo, proprio nel mezzo della cascata, si intravede la forma della bottiglia. Arrivo a Geiranger e continuazione per Ålesund passando per la strada dei Trolls.

Una delle strade più belle d’Europa è senza dubbio la Trollstigen, con tornanti da brividi e un panorama da cartolina, nei pressi del Geirangefjord.La Road 63 Geiranger – Trollstigen, precedentemente chiamata Strada d’Oro – o Golden Route – è un tratto spettacolare di 106 chilometri che va da Langevatnet fino a Åndalsnes. Famosa per gli splendidi paesaggi di montagna, la strada vi permetterà di ammirare il Geirangerfjord, sito protetto dall’Unesco, oltre a cascate e fertili vallate.

Il Parco dei Troll in Norvegia: tra sport olimpionici e antiche creature magiche

 Cena e pernottamento.

6° giorno:  Ålesund – Kristiansund-Strada Atlantico

Prima colazione in hotel. Partenza per Vestnes e traghetto per Molde. Proseguimento verso Kristiansund, passando per la spettacolare Strada dell’Atlantico  che serpeggia lungo bassi ponti che spuntano fuori dal mare, collegando le isole tra Molde e Kristiansund nei fiordi occidentali.

Non è la strada che percorre la Costiera Amalfitana e neppure quella che si arrampica sulle Dolomiti. Secondo alcuni sondaggila strada più bella del mondo si trova in Norvegia: è l’Atlantic Ocean Road, una lunga strada che attraversa un arcipelago, con viadotti e punti panoramici a strapiombo sul mare . Spesso è soggetta a intemperie, a onde alte diversi metri e a frequenti burrasche di neve e vento. Tuttavia sono molti i turisti che scelgono di viaggiare sulla Strada Atlantica in autunno proprio per provare le violente burrasche che la colpiscono.

E' considerata la strada più bella del mondo e si trova in Norvegia

L’Hustadvika è un famoso tratto di oceano particolarmente spettacolare durante le burrasche, da cui si possono avvistare balene e foche quando il cielo è terso.

Tra gli 8 ponti, quello di Storseisundet è il più lungo. La strada permette una visuale sia sul mare aperto che sui fiordi e le montagne dell’entroterra. L’Atlantic Road è stata aperta il 7 luglio del 1989 e ha 4 punti panoramici con area di sosta. che vi permetterà di ammirare l’interazione tra natura e architettura che caratterizzano il tratto di strada più famoso della Norvegia. –

Eletta “costruzione norvegese del secolo” nel 2005, la strada collega tante piccole comunità costiere: dalla città di Kristiansund,  si percorre in auto in soli 30 minuti ,attraversando il tunnel dell’Oceano Atlantico,si attraversa l’isola di Averøy con la chiesa in legno di Kvernes, la sua meravigliosa parte occidentale e l’incredibile costa.

Kvernes Stave Church in Kvernes

L’elemento più caratteristico dell’architettura della Norvegia sono le chiese di legno, o Stavkirke, e si trovano nell’entroterra del Paese. I 28 edifici religiosi giunti fino a noi dei mille e 300 censiti nel corso dei secoli, sono realizzati utilizzando un sistema di pali verticali portanti, detti stav, posti agli angoli e rinforzati con degli zoccoli. Per alcuni la loro origine è come luogo di culto pagano riconvertito in chiese cristiane mentre per altri sono strutture di ispirazione russa. Tra le caratteristiche comuni alle chiese di legno troviamo delle gallerie esterne e ornamenti in legno. Le cornici delle porte, per esempio, sono decorate con intricati intarsi ispirati a motivi vichinghi e raffigurano i mitologici draghi. –

Cena e pernottamento in hotel.

7° giorno: Kristiansund – Bodø

Prima colazione in hotel. Partenza in direzione di Trondheim,dove visiteremo la sua meravigliosa chiesa  e il museo dove sono conservati i gioielli della corona norvegese(ingresso incluso).Trondheim, la città fondata nel 997 dal re Olaf I, e capitale norvegese per circa 200 anni. Costruito sul fiordo più lungo del paese, ben 130 km, questo luogo ci permetterà sia di ammirarne le bellezze, sia di prepararci al viaggio verso nord.
Non mancano i musei, come quello dell’arte, con più di 4000 opere norvegesi, o quello delle arti applicate del Nordenfjeld, dove vengono esposti arredi, ceramiche, tessuti e molti altri reperti storici appartenenti a tutti i secoli, dal XV a oggi.

Anche i monumenti storici sapranno catturarci: dal Palazzo Arcivescovile, dove tutt’oggi sono conservati di gioielli della corona norvegese, allo Stiftsfården, residenza reale e il palazzo il legno più grande di tutto il Nord Europa!

The Crown Regalia

Cosa fare e cosa vedere a Trondheim in Norvegia

Trasferimento all’aeroporto di Trondheim e partenza in aereo per Bodø che è situata nella parte settentrionale del paese, oltre il circolo polare artico e che presenta la corrente di marea più forte del mondo, con una velocità dell’acqua che raggiunge (41 km/h). Grazie alla sua posizione panoramica e alle sue costruzioni caratteristiche, molti film sono stati girati in questo piccolo porto.Cresciuta grazie alla pesca delle aringhe, la vivace e moderna città di Bodø si estende su una penisola che si protrae nel Saltfjord, a 65 chilometri da Fauske e appena a nord del Circolo Polare Artico.

Scopri Bodø in un weekend: i consigli degli insider | Cucina, cultura, escursioni

Lo Skjerstadfjorden, a est di Bodø, è messo in collegamento per tramite del Saltstraumen al Saltfjorden, che a sua volta termina nel Vestfjorden.

Saltstraumen, il gorgo d’acqua più potente del mondo,ogni 6 ore lo stretto di Saltstraumen regala uno spettacolo ai visitatori.Il canale separa il fiordo Saltfjorden da Skjerstad Fjord tra le isole di Straumøya e Knaplundsøya ed è attraversato da un ponte, lo Saltstraumen Bridge.

Ogni sei ore circa 400.000.000 di metri cubi d’acqua marina defluiscono attraverso lo stretto che misura solo 150 metri di larghezza per 3 km di lunghezza viaggiando alla velocità di 40 km orari.Si formano vortici pericolosissimi del diametro di dieci metri e profondi fino a 5 metri quando la corrente è al massimo.

Lo stretto di Saltstraumen è lì da almeno due-tre mila anni. Prima di allora tutta la zona era completamente diversa per via della glaciazione.

La corrente si crea quando l’acqua cerca di entrare nel fiordo di Skjerstad. La differenza di altezza tra il livello del mare e il fiordo può essere anche di un metro. Quando cambia la corrente c’è un momento in cui lo stretto può essere navigabile. Qualcuno prova anche a nuotarci dentro.

Saltstraumen, il gorgo d'acqua più potente del mondo

 

La regione è molto ricca di laghi, tra cui il Fjærvatnet, il Gjømmervatnet, l’Heggmovatnet, il Soløyvatnet, il Valnesvatnet ed il Vatnvatnet. Nei dintorni di Bodø sono presenti anche numerose isole. Nel Saltfjorden si trovano le isole di Straumøya e di Knaplundøya, che sono collegate alla terraferma con numerosi ponti, come l’Åselistraumen, l’Indre Sunnan e il Saltstraumen. Altre isole come Landegode, Helligvær, Bliksvær e Karlsøyvær si trovano invece nel Vestfjorden, sulle cui coste ci sono anche diversi fari come quelli di Bjørnøy, di Grytøy, di Landegode, di Nyholmen e di Tennholmen.

Trasferimento in hotel. Cena e pernottamento in hotel.

8° giorno: Bodø – Svolvær – Isole Lofoten (Harstad)

Colazione a buffet in hotel. In mattinata  trasferimento al porto per l’imbarco sul traghetto Bodø-Moskenes,isole Lofoten.

Turismo a Moskenes Municipality nel 2022 - recensioni e consigli - Tripadvisor

All’arrivo, visita dei punti piú significativi delle Lofoten, Å e Reine, piccoli villaggi di pescatori, la parte più bella, selvaggia, affascinante delle isole che verso nord assumono un profilo più dolce e urbanizzato (vicino a centri come Svolvaer o Leknes).

 

Lofoten Islands Tour from Svolvær - Book Online at Civitatis.com

Quello che circonda le Isole Lofoten, è un paesaggio naturale mozzafiato, incastonato tra i fiordi e abitato da una fauna molto peculiare. Le isole principali sono quattro: Austvågøy, Vestvågøy, Flakstadøy, Moskenesøy e sono separate dalla terraferma dal Vestfjorden, ma sono tutte collegate tra loro da gallerie e ponti stradali.  Non preoccupatevi, le Lofoten godono di un clima incredibilmente mite grazie all’influenza della Corrente del Golfo. –

 

Viaggio Isole Lofoten a 1.240 euro | Otto e Mezzo Viaggi

In realtà Å non è un vero villaggio ma un villaggio-museo con le antiche case dei pescatori perfettamente conservate e case delle vacanze di alcuni norvegesi.

Lo stoccafisso, materia prima norvegese esaltata dalla Cucina italiana - Italia a Tavola

Visita del museo dello stoccafisso e sosta presso un artigiano vetraio per ammirare le sue opere-

Arrivo in tardo pomeriggio a Harstad. Cena e pernottamento in hotel.

Å, il paese con il nome più corto al mondo - Norvegia - I Like Viaggi

Le isole Lofoten, considerate uno dei posti più belli al Mondo, sono un arcipelago norvegese situato al 68° parallelo, ben al di sopra del Circolo Polare Artico, e che si estende tra le contee di Nordland e Troms. Le isole più importanti sono Austvågøy, Gimsøy, Vestvågøy, Flakstadøy, Moskenesøy Værøy e Røst.

Il clima delle isole Lofoten è caratterizzato da temperature abbastanza miti grazie alla corrente del Golfo che rende il clima mite durante l’inverno, mantenendo le temperature intorno allo zero o poco sotto, e fresco durante l’estate, mantenendo le temperature intorno ai 15/18 gradi.Nel 1100 circa la pesca iniziò ad assumere un ruolo molto importante per le isole e il merluzzo essiccato era la merce più importante, tanto da esportarlo in tutti i paesi europei, compresa l’Italia, che tutt’ora importa lo stocafisso di prima scelta dalle Lofoten. A Kabelvåg il re Øystein fece costruire la prima chiesa delle Lofoten intorno al 1103 e le prime rorbu (le antiche case dei pescatori) verso il 1120. Dal 1300 le isole Lofoten dipendevano economicamente da Bergen e fu così per i successivi 600 anni.

9° giorno: Harstad – Tromsø

Colazione in albergo. Partenza per Tromsø che è il più grande agglomerato di edifici in legno a nord di Trondheim, e la città è contraddistinta da una ricca eredità architettonica noeclassica, fatta di splendidi edifici degli ultimi periodi di questo stile.

Tromso, la Parigi del Nord con il sole a mezzanotte - Easyviaggio

I primi insediamenti a Tromsø risalgono a più di 10000 anni fa, mentre la cultura sami ha per lo meno 2000 anni. Tromsø fu fondata nel 1794 e intorno al 1850 divenne il centro più importante dell’Artico per gli ornamenti. Agli inizi del 1900, fu scelta come punto di partenza per le esplorazioni artiche, da questo le derivò il nome di “porta per l’Artico“. Ci sono diverse attrazioni a pochi passi dal centro cittadino. Attraversando la parte piú a nord delle Lofoten, si arrivo nel  pomeriggio.Visita alla Cattedrale Artica.

La Cattedrale Artica e il villaggio-vocale | Alta fedeltà

Cena e pernottamento in hotel.

10° giorno: Troms0 – Honningsvåg

Dopo la prima colazione trasferimento a Honningsvåg. Arrivo nel tardo pomeriggio in hotel e sistemazione nelle camere riservate,dopo la cena in in hotel, trasferimento all’osservatorio di Capo Nord per ammirare il magnifico Sole di Mezzanotte.

Capo Nord in moto, la Norvegia su due ruote - TrueRiders

 Durante l’estate in Norvegia, il sole non tramonta mai a nord del Circolo Artico e per qualche mese è visibile 24 ore al giorno. Questo fenomeno è causato dall’inclinazione dell’asse terrestre, una linea immaginaria che corre da un polo all’altro su cui ruota il pianeta. Ruotando intorno al sole, l’inclinazione dell’asse terrestre fa in modo che il Polo Nord sia esposto verso il sole (tenendolo illuminato anche quando la terra gira) e lontano da esso d’inverno (tenendolo nell’oscurità). Da questo deriva la luce continua durante l’estate. Rientro  in hotel per il pernottamento.

sole-di-mezzanotte-a-capo-nord - Aleste Tour

Arrivare qui in questo giorno,è molto importante per inclinazione dell’asse terrestre.Nuvole permettendo,potrete assistere al fenomeno del Sole di Mezzanotte nel massimo della sua posizione.

11° giorno: Honningsvåg – Alta – Oslo

Dopo la prima colazione in hotel trasferimento ad Alta-nella Terra dei Sami.

Alta è la città più grande del Finnmark e tra le diverse caratteristiche che la contraddistinguono vi sono: l’aurora boreale, il sole di mezzanotte, la cultura Sami e le renne.

I “Sami”: Mistico Popolo delle Renne della Lapponia – Vanilla Magazine

Ingresso al Museo Sami di Alta, museo a cielo aperto, dove i visitatori possono osservare le incisioni grazie ad un percorso su una passerella, e un eccellente mostra al suo interno che descrive le pitture rupestri e offre un’ampia introduzione all’era preistorica nel Finnmark.

alta-norvegia-renne_incinte

Uno dei temi del museo è la natura secondo la religione Sami, considerata viva e dotata di un’anima. Il museo possiede inoltre altre esposizioni, come quella sull’aurora boreale.

 

Pitture rupestri (Alta), Rock Art of Alta, Petroglifi di Alta - Alta

Al termine trasferimento in aeroporto e imbarco volo diretto a Oslo. Arrivo e proseguimento per il volo diretto a Roma o altre città italiane

 

 

 

 

 

Itinerario di Viaggio

Informazioni generali

Si visita: Bergen, la “Capitale dei Fiordi”, Tra di loro altri 34 scali: importanti città come Trondheim e Tromsø; insediamenti dalla storia millenaria; piccoli villaggi di pescatori; le pittoresche isole Lofoten, con le montagne a strapiombo sul mare; il massiccio di Capo Nord, punto più settentrionale del continente europeo e tappa mitica per i viaggiatori di ogni epoca. E soprattutto la linea del Circolo Polare Artico, superata la quale si entra nell’area caratterizzata dagli straordinari fenomeni del sole di mezzanotte in estate e dell’aurora boreale nella stagione invernale. La Ferrovia di Flåm :Una linea ferroviaria ripida che si snoda tra cascate spettacolari, montagne con la cima innevata e vi conduce in riva la Sognefjord. La Ferrovia di Flåm è una delle ferrovie più ripide su binari normali. La pendenza è di 55/1000 sull’80% della linea. I tunnel che attraversano le montagne sono la prova che si tratta di un vero capolavoro di ingegneria nella storia delle Ferrovie Norvegesi.Ai piedi delle montagne potrete ammirare la bellezza della natura della Valle di Flåm e dell’Aurlandfjord, un braccio del Sognefjord, il fiordo più lungo della Norvegia.

Comprende:

  • Volo di linea a.r. Roma Oslo- Roma in classe economica franchigia bagaglio 20 kg;
  • 3 voli interni
  • trasferimenti in bus privato con guida in lingua italiana per tutta la durata del tour;
  • 10 pernottamenti in hotel classe turistica .
  • Treno e traghetti come in programma.
  • Trattamento di mezza pensione prima colazione e cene.
  • Visite  e ingressi indicati nel programma
  • Kit da viaggio e assicurazione medica (massimale 10.000,00) e bagaglio (massimale 1500,00) e ANNULLAMENTO AL VIAGGIO (massimale intero costo del viaggio assicurato)
  • Assicurazione contro Covid19

Non comprende:

  • Tasse aereoportuali soggette a riconferma sino emissione biglietti pari a euro 140,00;
  • i pasti e le visite non previste nel programma;
  • bevande ai pasti;
  • tutto quanto non espressamente previsto nella quota comprende.
  • Mance per guide autisti,camerieri facchini.

N.B al momento della stesura del programma,il museo Navi Vikinghe è chiuso,ma è stato riferito che riaprirà a fine giugno.

 

 

 

 

 

torna su