fbpx

Rieti e Greccio

rieti-processione-dei-ceririeti-sotterannearieti-sotterranea

In Breve

rieti-sotterranea

Partenza: 05 gennaio - 06 gennaio
Durata: 2 giorni 1 notte
Gruppo minimo: In aggiornamento
Costo per persona: In aggiornamento
Prenotazioni entro: In aggiornamento

Il Programma di Viaggio

1°Giorno

Arrivo a Rieti. Incontro con la guida turistica. Visita della Rieti Sotterranea che custodisce i resti del viadotto romano fatto costruire per evitare l’impaludamento della Via Salaria, l’antica via del sale. La struttura rintracciabile nei sotterranei di alcune nobili dimore è formata da grandiosi fornici, costruiti con enormi blocchi di travertino. Proseguimento della visita nei saloni di palazzo Vecchiarelli l’edificio più prestigioso e scenografico della città, disegnato dall’architetto Carlo Maderno di cui si visiterà anche il teatro di pietra. Pranzo in loco. Nel pomeriggio passeggiata alla scoperta dei monumenti più significativi della città di Rieti quali la cattedrale di Santa Maria con la sottostante cripta, il portico del palazzo papale dove si potranno ammirare due giganteschi presepi realizzati per la manifestazione “LA VALLE DEL PRIMO PRESEPE AL MONDO” e di seguito la chiesa di San Domenico custode di un monumento unico al mondo, l’organo Dom Bedos Roubo, definito “l’apoteosi dell’organo classico francese” felice risultato delle regole di costruzione contenute in due trattati del 1700 e mai costruito prima di quello reatino, realizzato nel 2000. Proseguimento della visita presso l’ oratorio di San Pietro martire all’interno della caserma Verdirosi dove potrà essere ammirato il giudizio universale dei fratelli Torresani. Cena e pernottamento in albergo.

rieti-sotterannea

2°Giorno

Dopo la prima colazione proseguimento per il paesino di Labro, borgo medievale ammonticchiato sul cocuzzolo di un colle da cui si gode una vista straordinaria sul lago di Piediluco cinquecentesco e decorata da un affresco di Bartolomeo Torresani rappresentante l’” Annunciazione”. Gita in barca sul lago di Piediluco alla scoperta delle insenature del bacino fino alla confluenza dominato dalla rocca albornoziana. Le stradine strette e tortuose conducono nel cuore del borgo e oltre il crocicchio detto delle tre porte fino al cassero trasformato in un castello ed alla chiesa parrocchiale dedicata a Santa Maria della Neve. All’interno interessante la cappella della famiglia Nobili Vitelleschi chiusa da un semplice ma elegante cancello ligneo con il  fiume Velino. Ritorno a Rieti. Pranzo in hotel. Nel primo pomeriggio partenza per Greccio. Visita del santuario del presepe, della sacra grotta e di seguito  partecipazione alle rappresentazione della Natività. Al termine della visita partenza per i luoghi di origine.

rieti-processione-dei-ceri

 

 

torna su