fbpx
Print Friendly, PDF & Email

CIPRO IL CROCEVIA DEI POPOLI-L’ISOLA DI VENERE

In Breve

L’isola più a est del Mediterraneo, Cipro,

Magico e divino: per la posizione, per la natura, per il clima, in una parola per la sua bellezza, gli antichi narravano che molti Dei dell’Olimpo, tra cui Giove, Apollo, Dioniso, Poseidone, Artemide, Afrodite e Atena, elessero proprio Cipro a loro dimora. Ciò che Cipro Nord offre oggi al visitatore è un ricco insieme di testimonianze della propria storia, dei suoi miti e delle sue leggende. Tesori quali l‘abbazia di San Barnaba, il monastero dell’ Apostolo Andrea e il castello di Sant’Ilario, situati sulle cime delle montagne cipriote, la meravigliosa rocca di Bellapais, le imponenti mura di Famagosta, il pittoresco porticciolo di Kyrenia e infine Nicosia, la capitale divisa, vi faranno senza dubbio innamorare di questa perla intatta del Mediterraneo.

Cipro è una delle isole più belle del Mediterraneo. Il clima è mite e c’è un equilibrio meraviglioso tra le cose da vedere: l’archeologia, la cultura e la tradizione, ma anche il trekking, le spiagge e la natura.

La Repubblica di Cipro è la parte Sud dell’isola di Cipro, la più popolata e in pieno sviluppo, ma anche la più turistica.

Cipro è un posto importantissimo per la mitologia greca perché è qui che nacque la dea della bellezza Afrodite, nata nella spuma al largo di Pafo e poi arrivata sulla spiaggia che rimase per sempre la sua casa. Anche Adone, figlio del rapporto incestuoso tra Mirra e il padre, re di Cipro, nacque sull’isola e di lui si innamorò Afrodite. La bellezza del mito vive in un itinerario particolare, il percorso di Venere, in cui scoprire i dettagli del mito e i posti che lo hanno ispirato.

Partenza: 30 Maggio - 06 Giugno
Durata: 8 giorni - 7 notti
Gruppo minimo: 10 persone
Costo per persona: euro 1430,00 – Supp. Singola euro 120,00. Essendo inclusa la polizza contro annullamento al viaggio, siete coperti sino al giorno di partenza in caso di rinuncia o annullamento al viaggio avrete ZERO PENALI. La nostra polizza prevede anche copertura per pandemia, quindi contro Covid19.
Prenotazioni entro: Sino ad esaurimento dei posti disponibili, versando un acconto di €600,00 . Saldo un mese prima della partenza.

Il Programma di Viaggio

1° giorno : Roma – Larnaca (o Paphos)

Arrivo in aeroporto di Larnaca o Paphos e trasferimento in albergo a Limassol.

Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

2° giorno : PAPHOS

Città inserita nella lista ufficiale dei tesori culturali e naturali Unesco.

Partenza verso Paphos ci fermiamo a Petra tou Romiou dove, secondo la mitologia greca, Aphrodite emerse dalla schiuma delle acque. Cominceremo la nostra giornata visitando il monastero di Ayios Neofytos fondato alla fine del XII secolo dallo scrittore ed eremita cipriota Neofytos. La Engleistra contiene alcuni dei piu’ bei affreschi bizantini (XII e XV secolo). Proseguiremo per visitare le Tombe dei Re che risalgono al IV secolo a.C, ricavate nella roccia e decorate con delle colonne doriche. Quindi potremo ammirare i famosi mosaici della casa di Dioniso. I pavimenti di queste ville patrizie risalgono ad un periodo tra il III e il V secolo d.C e sono considerati tra i piu belli mosaici del Mediterraneo orientale. L’ultima fermata si terra’ alla chiesa della Panagia Chrysopolitissa, costruita nel XIII secolo, all’interno del cui complesso si puo’ vedere la colonna di San Paolo, dove secondo la tradizione il santo venne flagellato.

Le Migliori Spiagge Di Cipro Petra Tou Romiou Famosa Come Luogo Di Nascita Di Afrodite - Fotografie stock e altre immagini di Repubblica di Cipro - iStock

Chiesa di Panagia Chrysopolitissa (Paphos) - Tripadvisor

3° giorno: LEFKARA – NICOSIA NORD E SUD

Prima colazione in hotel. Incontro con la guida e partenza per Nicosia, la capitale di Cipro delineata dalle antiche mura veneziane, conosciuta grazie alla ricchezza dei reperti archeologici ed artistici racchiusi nei suoi musei e soprattutto per essere l’ultima città al mondo divisa da un muro. Visita della Cattedrale di San Giovanni nell’ arcivescovado che al suo interno custodisce un ciclo di affreschi del 1731. Passando dalla porta Veneziana e la porta di Famagusta arriveremo al museo Nazionale dove si potrà ammirare l’affascinante collezione di reperti e tesori ciprioti dal valore inestimabile. Proseguiamo per il centro storico di Nicosia (Laiki Yitonia). Tempo libero e attraversamento del check point, visita del caravanserraio Buyuk Han, una delle piu’ famose opere architettoniche del periodo ottomano. Il Buyuk Han e’ situato nel centro del mercato tradizionale dentro le mura. Si prosegue per la Cattedrale di Santa Sofia trasformata in Moschea. Al nostro rientro visiteremo il villaggio caratteristico di Lefkara, famoso per il pizzo locale conosciuto come Lefkaritica, (la tradizione vuole che Leonardo da Vinci visitò il villaggio e comprò una tovaglia per altari che donò al Duomo di Milano) e per la lavorazione dell’argento. Rientro in hotel nel pomeriggio.

Cattedrale di Nicosia - Wikiwand

Cosa vedere a Nicosia, capitale divisa di Cipro

4° giorno: TROODOS – CHIESE BIZANTINE (SAN NICOLAOS – KAKOPETRIA – PODITHOU – ASINOU)

Partenza per i monti Troodos e visita guidata di alcune delle famosissime chiese bizantine, catalogate dall’Unesco “patrimonio dell’umanità da tramandare alle generazioni future”. Visita della chiesa bizantina di Ayios Nicolaos, completamente dipinta con affreschi che vanno dal XI al XVII secolo, e della chiesa bizantina di Panagia di Pothithou . Tempo libero per pranzo e proseguiamo per visitare la chiesa di Asinou del XII sec. i cui affreschi sono tra i migliori esempi bizantini. Ritorno in albergo in pomeriggio.

Panagia Asinou Church (Nicosia) - Tripadvisor

Chiesa Greco Ortodossa Di Asinou, Cipro Immagine Stock - Immagine di credo, monastero: 163336279

5° giorno: CURIUM E LE VIE DEL VINO

I PROFUMI E I COLORI DEL MEDITERRANEO NELLA TRADIZIONE DEL VINO. Kolossi – Curium – MUSEO DEL VINO – OMODOS –LIMASSOL

Un percorso misto che vi riporterà indietro nel tempo, alla scoperta dei segreti del più antico e famoso vino dell’isola, la Koumandaria, celebre in tutto il mondo , il sito archeologico di Curium e il villaggio tradizionale di Omodos.

Partenza dopo colazione . Primo stop al castello di Kolossi situato nell’omonimo villaggio, 11 chilometri ad ovest di Lemesos (Limassol). Fu eretto nel XV secolo, sulle rovine di una precedente fortezza, risalente all’inizio del XIII secolo. Quest’ultimo apparteneva ai Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme ed era la sede della più importante Centrale di Comando tra quelle ad essi facenti capo. Per qualche anno, nel XIV secolo, fu sotto il controllo dei Cavalieri Templari. L’area produceva ed esportava, inoltre, il tradizionale vino dolce di Cipro, divenuto noto come “Vin de Commanderie”, o Commandaria. Questo è uno dei più antichi vini “a denominazione” del mondo, avendo portato lo stesso nome per otto secoli. Si prosegue per il villaggio di Erimi e visita del museo del vino situato nel cuore della zona di produzione vitivinicola dell’isola, il Museo del Vino di Cipro vi condurrà in un affascinante viaggio attraverso la storia dell’enologia cipriota. Fotografie e presentazioni audiovisive, antiche giare e recipienti, calici medievali e vecchi documenti toccano ogni aspetto della produzione di vino. Raggiungeremo quindi Curium, importante città-stato, oggi uno dei luoghi archeologici piu’ importanti dell’isola. Qui visiteremo il magnifico teatro greco-romano del II secolo a.C, la casa di Eustolio, originariamente una villa romana, divenuta nel primo periodo cristiano un centro pubblico per le attivita’ ricreative .
Continuiamo per il villaggio di Omodos. Tempo libero per pranzo e visita di quest importante centro vinicolo e del famoso monastero di Stravos (Santa Croce ), fondato da S. Elena nel 327 d.C.situato al centro dell’omonima piazza Visitiamo anche la cantina di Linos e assaggeremo il vino del posto . Ritorniamo in albergo in pomeriggio.

6° giorno: FAMAGUSTA

Partenza in mattinata alla volta della parte turco-cipriota. Prima visita a Salamina, fondata da Teucro nel 1180 a.C, al suo ritorno dalla guerra di Troia visiteremo il teatro, l’anfiteatro, il gimnasio, le terme e la palestra. Proseguiremo poi per la citta’ medioevale di Famagosta, le cui possenti mura ne testimoniano il glorioso passato e la storica necessita’ della citta’ di difendersi da attacchi nemici. Dopodiche’ visiteremo la cattedrale di San Nicolao (trasformata nella moschea di Lala Mustapha Pasha) nella quale, ai tempi dei Lusignani, aveva luogo l’incoronazione di molti dei sovrani di Cipro e Gerusalemme. Si avra’ quindi a disposizione del tempo libero per passeggiare nelle stradine di Famagosta per visitare il Castello di Otello (governatore veneziano di Cipro) e infine avremo la “visita” della parte di Famagusta tristemente famosa come “citta’ fantasma”. Rientro nei vostri alberghi.

Escursione a Salamina e Famagosta da Protaras - Civitatis.com

Cosa vedere a Famagosta, il fascino di una Cipro d'altri tempi

7° giorno: LIMASSOL

Prima colazione in hotel.

Giorno libero a diposizione per rilassarsi.

Cena e pernottamento

8° giorno: Larnaca (o Paphos) – Roma

Partenza e trasferimento collettivo dall’ albergo per l’aeroporto di Larnaca o Paphos

Informazioni generali

LA QUOTA COMPRENDE

  • Volo di linea Roma-Larnaca  (soggetto a riconferma al momento dell’acquisto)
  • Alloggio in albergo 3* superiore per 7 notti
  • Mezza pensione in albergo
  • Escursioni e trasferimenti in bus o minibus
  • Guida locale parlante italiano (bilingue con un’altra lingua)
  • Ingressi ai musei e siti archeologici previsti nel programma
  • Trasferimento collettivo dall’aeroporto di Larnaca o Paphos per Limassol e viceversa
  • Assicurazione annullamento e spese mediche (massimale 10.000), bagaglio    massimale 1.500) e covid 19

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Tasse aereoportuali pari a euro 110,00 soggette a riconferma sino emissione dei biglietti aerei
  • Pasti durante le escursioni
  • Supplemento eventuale trasferimento privato euro 30,00 per persona
  • Mance per guide e autisti
  • Spese personali
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
torna su