Filippine Pasqua ponte Pasqua e 25 aprile

Filippine4VIDEO_FILIPPINE 3VIDEO_FILIPPINE 2VIDEO_FILIPPINE 1FILIPPINEpalawan lagunafilippineboats-el-nido-bay-palawan-philippines.rend.tccom.966.5443219882988_9c11a39117_o66sagada caveifugaobanaueManila-Skylineboracaywhite-beach-boracayTaoist Temple of Cebu 1dolphins1Statue of Lapu-Lapu in Manila-Lfort_santiagoel-nido-palawan-palawanresortshotelsVIGAN_CITYOn the road to Bontoc Mountain Province Rice Terraces PhilippinesBanaue, Philippinescorrmlabay436r (1)maxresdefault (3)

In Breve

Un lungo ponte…poche ferie tanti giorni di festa…Pasqua e  —25 aprile –

Alla scoperta del Paradiso Terrestre: le Filippine

Filippine sono pace, cordialità, ospitalità, tranquillità e allegria. Non perdete l’opportunità di visitare questo Paese unico e vero, dove il sorriso della gente arriva dal cuore.

Scoperto da Magellano e fortemente influenzato dai 350 anni di dominazione spagnola, l’arcipelago conta oggi circa 100 milioni di persone ed è il 12° Paese più popoloso al mondo. Gli abitanti sono accoglienti e spensierati, capirete subito perché questa destinazione venga definita “l’Asia che sorride”. E’ a nostro parere il paese più colorato e divertente dell’Asia, sebbene non sia forse il più conosciuto. Una parte importante della bellezza del paese è costituita dalle sue persone: ai filippini piace sorridere, ballare e cantare, rendendo questi aspetti parte integrante del loro stile di vita.

Un viaggio nelle Filippine non riguarda solo il mare!Vedrete qualcosa di davvero unico, le straordinarie risaie terrazzate di Banaue. Questo stupendo paesaggio (patrimonio UNESCO) è stato scavato a mano più di 2000 anni fa e tuttora si conserva come metodo agricolo sostenibile, ospitando inoltre l’interessante cultura Ifugao.ESCLUSIVA DEI VIAGGI DI GIORGIO Fra le montagne della Philippine Cordillera,nelle vicinanze ammirerete le misteriose e inquietanti “bare appese” di Sagada

 Le terrazze di Banaue, già dichiarate Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, sono state candidate come Ottava Meraviglia del Mondo. 

Spostandoci a ovest, incontriamo l’Arcipelago di Palawan composto da 1.788 isole con spiagge immacolate, rocce scultoree, caverne, laghi sotterranei e un reef corallino unico. Il suggestivo Parco Marino di Tubbataha Reef – che racchiude la maggiore densità di specie marine al mondo – e il fiume sotterraneo navigabile di Saint Paul – che nasce dalle montagne e sfocia nel mare senza mai uscire all’aria aperta, nominato anche tra le 7 Meraviglie del Mondo Naturale – sono entrambi Patrimoni dell’UNESCO. Da non perdere anche il Parco Marino di El Nido, dove troneggiano incantevoli montagne che si gettano in un mare cristallino ricco di pesci.Noi si dorme nel parco…nel resort piu’ esclusivo.

Le Filippine offrono un vero mosaico di paesaggi: montagne, giungle, fiumi, piscine solforose, cascate vertiginose, spiagge, vulcani

SONO PREVISTE PARTENZE DA TUTTA ITALIA

Possibile estendere il soggiorno al mare di uno o più giorni

possibile rientrare il 1 maggio pomeriggio se ci sono problemi di ferie

ho pubblicato qualche video del tour da me effettuato ad aprile 2016….forse vi aiuteranno a capire emozioni per un paese sorprendente…guardateli..

Partenza: 17 aprile - 28 aprile
Durata: 12 giorni 11 notti
Gruppo minimo: 15 persone
Costo per persona: 3.190,00 € a persona in camera doppia, sup.singola 1050,00. è inclusa polizza annullamento al viaggio,pertanto siete coperti sino al giorno della partenza.
Prenotazioni entro: Sino ad esaurimento dei posti disponibili, versando acconto di euro 950,00,saldo un mese prima della partenza.Essendo inclusa la polizza contro annullamento al viaggio consigliamo di non attendere la data di scadenza per aderire(data di scadenza non garantisce la disponibilità dei posti.)

Il Programma di Viaggio

1°giorno – 20 aprile: Roma – Manila

Ritrovo deipartecipanti in aeroporto disbrigo delle pratiche di imbarco e partenza con volo di linea per Manila con scalo,pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno – 21 aprile: Manila

Arrivo a Manila in serata e dopo operazioni di dogana e visto trasferimento in aereoporto.Pernottamento in hotel.

Situata sulla baia di Manila nel Mar Cinese Meridionale e tagliata in due dal fiume Pasig, la capitale delle Filippine è allo stesso tempo antica e moderna, sfarzosa e povera. Molto visitata è la zona cinta da mura, chiamata Intramuros. Capitale durante la dominazione spagnola, Intramuros ha conservato i vecchi torrioni e le vecchie polveriere e aggiunto gallerie d’arte e teatri. Manila nacque nel XVI secolo da una colonia musulmana chiamata May Nilad sulle rive del fiume Pasig nella sede del governo coloniale spagnolo che controllò le Filippine per 333 anni. Nel 1898 gli Stati Uniti occuparono e presero il controllo dell’arcipelago fino al 1935 e Manila divenne una delle più note città dell’oriente. Nel 1975, per gestire meglio quanto avveniva nella regione in rapido sviluppo, la città di Manila e i paesi e città nei dintorni vennero incorporati in un’entità indipendente, Manila Metropolitana. Questo venne stabilito l’8 novembre 1975 mediante il decreto presidenziale numero 824 dal precedente presidente Ferdinand Marcos che creava la “Metropolitan Manila Commission”, diventata poi la “Metro Manila Development Authority”.

3° giorno – 22 aprile: Manila – Laoag-Vigan

Prima colazione in hotel e trasferimento in aereoporto per il volo nazionale diretto a Laoag   delle ore 12.45 con arrivo alle 13.45.Se il tempo lo permette,si  può passare dalla chiesa Paoay.Partenza per Vigan, capitale della provincia Ilocos Sur è stata inserita da poco nella lista delle migliori città del mondo moderno. La città di Vigan infatti interamente aggiunta fra l’altro alla lista del Patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO non è cambiata più di tanto dal XVI secolo in poi. Si tratta infatti dell’unica cittadina delle Filippine ad avere così tanti siti storici intatti (180 edifici catalogati): L’UNESCO descrive Vigan come il risultato di una fusione unica di architettura e costruzioni asiatiche con l’architettura e la pianificazione coloniale, e un esempio eccezionalmente intatto e ben preservato di una città commerciale europea nell’Est e Sud-Est Asiatico.Arrivo in hotel cena e pernottamento.

                         7

 

4° giorno – 23 aprile:Vigan-Sagada

Prima colazione in hotel.Visita della cittadina. Faremo una passeggiata in calesse trainato da cavalli , e un tour a piedi del villaggio ,con  strade acciottolate e le case ancestrali costruite durante il 18 ° e 19 ° secolo.

Passeggiando fra le vie della città, in particolare nella celebre Calle Crisologo, fra antichi edifici, negozi di antiquariato e calesse, vi troverete in una particolare e romantica dimensione dove respirerete la storia e l’incontro fra le culture che ha formato il paesaggio di questa città. Vigan era già zona di intensi scambi internazionali, in particolare con la non lontana Cina. Sotto gli spagnoli nel XVI secolo, divenne un vero e proprio pezzetto di Spagna orientale. Ed è cambiata poco, un gran numero di case sono ancora preservate e sono diventate dei musei che mostrano come si viveva 5 secoli fà. Anchevdiverse chiese sono ben conservate e mostrano il lampante legame fra cultura e religione che tuttora pervade le Filippine. Anche un altro sito UNESCO si trova nelle vicinanze, la chiesa Nuestra Señora de la Asuncion, localizzata in cima a una collina e raggiungibile con 82 scalini nella cittadina di Santa Maria. Questa chiesa fa parte del complesso di chiese barocche filippine dichiarate Patrimonio mondiale dell’Umanità grazie alla loro interessante fusione fra stile spagnolo e asiatico. Vigan è anche una località nota per i suoi piccoli mercati e negozi, dove c’è la possibilità di trovare buoni prezzi per i manufatti locali. Vigan una tappa immancabile per chi vuole scoprire le città più belle del mondo e la cultura locale.Dopo il pranzo in ristorante locale,partenza in direzione di  Sagada dove all’arrivo sarà servita la cena.Pernottamento.

 

1317818_20151025_terrazze-riso-banaue

DSCF0404

5° giorno – 24  aprile:Sagada-Banaue

Dopo la prima colazione  esplorazione di  Sagada,  un altro luogo molto interessante che dimostra che i viaggi nelle Filippine hanno molto da offrire anche a chi ama di più la montagna, o anche solo a chi vuole vedere entrambi i lati del paese. Sagada è una piccola e accogliente cittadina, sviluppatasi principalmente lungo una strada. l’attrazione principale è probabilmente quella dei cosiddetti “hanging coffins” (letteralmente “bare appese). Si tratta di una straordinaria tradizione funeraria tuttora in uso che può essere osservata nella locale Echo Valley (Valle dell’Eco). Altre interessanti attrazioni locali sono le alte cascate locali e la possibilità di osservare l’alba dall’alto sopra le nuvole. Qui potete avere una vista emozionante dei primi raggi del sole che illuminano le bellissime risaie terrazzate visibili a valle.Durante il percorso visita all’interessante museo di Bontoc,dove potrete avere l’idea e capire cosa significano ancora le tradizioni antiche delle tribu’ che vivono in questa zona.Dopo il pranzo ci trasferiremo a Banaue e se il tempo a nostra disposizione lo consente,visita alle cave di Sumaguing.Arrivo in hotel cena e pernottamento.

 6° giorno – 25  aprile:Banaue  e dintorni

 

VIDEO_FILIPPINE DEL NOSTRO TOUR 2016

Schermata 2016-11-29 alle 09.31.46

Dopo la prima colazione visita ai dintorni di  Banaue.Cinque dei siti intorno alla cittadina di Banaue sono patrimonio UNESCO: le risaie terrazzate di Batad, Bangaan, Mayoyao, Hungduan and Nagacadan. Questo meraviglioso paesaggio ha ben 2000 anni ed è composto da un complesso sistema di terrazzamenti, scavati e costruiti dagli indigeni e rinnovati negli anni, dove un sistema idrico (costruito manualmente!) provvede all’irrigazione delle risaie. Un panorama maestoso, che potrete ammirare. Tutto questo a 1500 metri di altezza. Si tratta di una sorprendente fusione fra natura e azione umana, che dà vita a una speciale geografia estesa per più di 10000 chilometri quadrati. La spettacolarità di questi luoghi ha fatto sì che essi vengano indicati spesso come “L’ottava meraviglia del mondo”. Questa area agricola è popolata da indigeni con i quali è facile interagire e conoscere le loro tradizioni e i loro costumi. La cultura locale “Igorot” è un’altra interessante tessera nel variegato mosaico dei gruppi etnici e delle tradizioni delle Filippine. Il riso è ancora il principale ingrediente dei pasti filippini e questo spettacolare paesaggio dimostra come le abitudini alimentari possano essere un fattore di grande modifica dell’ambiente.Recentemente, sono stati realizzati alcuni piani per contrastare l’erosione dei terrazzamenti e tutelare quest’area sia da un punto di vista agricolo che turistico. Il piano per la conservazione delle risaie ha avuto successo, infatti nel 2012 l’area è stata tolta dalla lista dei beni UNESCO in pericolo. Essendo un’area patrimonio mondiale dell’umanità, il turismo può essere anche d’aiuto per il mantenimento della bellezza di questo quasi incredibile ecosistema. Nominate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1995.Dopo il pranzo ci si muove ii direzione di Hapao per vedere delle risaie terrazzate con la particolarità dei muri e camminamenti a sassi. Hapao si trova dall’ altra parte della valle. Le tipiche case della tribù Ifugao, le quali hanno la caratteristica di essere rialzate da terra e costruite con pregiato legno.Rientro in hotel per la cena e pernottamento.

13banga_an

                       Banaue Rice Terraces - Photo by Bangaliboy

 7° giorno – 26  aprile:Banaue-Manila

Dopo la prima colazione trasferimento a Manila,una giornata di trasferimento ma con piacevoli soste lungo il percorso,pranzo incluso dove…capita….Arrivo a Manila sistemazione in hotel.Alle 18.30 trasferimento in ristorante  tipico dove oltre la cena assisteremo ad uno spettacolo della cultura locale.

                                                                                                VIDEO_FILIPPINE 3

Schermata 2016-11-30 alle 09.16.40

 

 

VIDEO_FILIPPINE 2 video effettuati durante nostro tour del 2016

Schermata 2016-11-29 alle 09.31.18 

 

8° giorno – 27 aprile: Manila – El Nido:Mini loc

el nido bacuit
Dopo la prima colazione trasferimento in aereoporto per imbarco volo diretto a Palawan.Arrivo e trasferimento in barca privata sull’isola ,El Nido.Uno dei posti da visitare assolutamente nelle Filippine è El Nido, una provincia nella parte settentrionale dell’isola di Palawan. La cittadina in sè, piccolissima, una meraviglia di El Nido è il favoloso arcipelago di Bacuit, che oltre alle tante isole di pietra calcarea nera offre spiagge bianche di una lucentezza abbagliante, lagune spettacolari e fondali marini che assomigliano a veri e propri giardini subacquei.In Esclusiva i Viaggi di Giorgio Vi faranno pernottare nel miglior Resort di quest’aerea del mondo,il Mini Loc.propio dentro la laguna,dove altri avventori vengono tutti i giorni da El Nido o resort vicini,compiendo circa 2 ore di barca in andata e 2 ore al ritorno,mentre Voi ci dormite dentro…e non diciamo delle altre emozioni e soprese RISERVATE al nostro gruppo.Trattamento di All inclusive.

9° giorno – 28 aprile: El Nido

palawan laguna

Giornata libera per attività individuali.Sono incluse moltissime attività che effettueremo insieme al gruppo.Pensione completa in uno dei resort e mare più belli ed emozionanti al mondo,andremo alle famose lagune..ecc.ecc.

Spostandoci a ovest, incontriamo l’Arcipelago di Palawan composto da 1.788 isole con spiagge immacolate, rocce scultoree, caverne, laghi sotterranei e un reef corallino unico. Il suggestivo Parco Marino di Tubbataha Reef – che racchiude la maggiore densità di specie marine al mondo – e il fiume sotterraneo navigabile di Saint Paul – che nasce dalle montagne e sfocia nel mare senza mai uscire all’aria aperta, nominato anche tra le 7 Meraviglie del Mondo Naturale – sono entrambi Patrimoni dell’UNESCO. Da non perdere anche il Parco Marino di El Nido, dove troneggiano incantevoli montagne che si gettano in un mare cristallino ricco di pesci.

10° giorno - 29 aprile:

Intera giornata a disposizione, sono incluse attività, pensione completa al Resort Mini Loc considerato il migliore resort dell’Asia….

Risultati immagini per Resort Mini Loc

 

 11° giorno – 30 aprile : El Nido -Manila

Prima colazione e ancora  tempo per godere di questo paradiso terrestre. Nel primo pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo da El Nido a Manila.Avremo alcune camere a disposizione prima della partenza del volo notturno di rientro in Italia, con scalo.

 

12° giorno - 1  maggio:  ITALIA

Arrivo in Italia nelle prime ore del mattino e fine dei servizi.

 

 

Itinerario di Viaggio

Informazioni generali

 In ragione dell’influenza spagnola (le Filippine sono state sotto la dominazione spagnola per 333 anni), le Filippine dispongono di numerosi monumenti; alcuni sono sopravvissuti alla Seconda Guerra Mondiale  A Manila, occorre assolutamente visitare Intramuros, l’antica città fortificata, recarsi a Forte Santiago, alla cattedrale di Manila e alla chiesa di Sant’Agostino o, ancora, al vicino Rizal Park con il suo monumento abbellito da una statua di José Rizal e la sua statua di Lapu-Lapu, omaggi a due eroi nazionali.

l’influenza spagnola è, particolarmente presente nelle tradizioni locali. Ne sono una chiara testimonianza la musica, la danza, il costume nazionale, la cucina e le feste tradizionali (i Filippini amano molto festeggiare). Anche la lingua nazionale, il filippino (o il taglog), contiene un significativo numero di parole spagnole. Ma il contributo ispanico più importante alla cultura locale è senza dubbio rappresentato dalla religione: la maggior parte dei Filippini è costituita da ferventi cattolici.

Tuttavia, con una siffatta diversità di popolazioni tra le diverse isole, tutti possiedono la propria cultura, le proprie tradizioni e la propria lingua. I Kankana-ey de Mountain Province non hanno, per esempio, niente a che vedere con le tribù musulmane di Mindanao, così come gli abitanti di Manila sono diversi dai Visayans delle Filippine Centrali.

Nel complesso, i Filippini sono estremamente accoglienti, simpatici e calorosi e prendono la vita così come viene.

Visti e dogana

Documenti

I viaggiatori di nazionalità italiana, così come la maggior parte dei visitatori stranieri, non hanno bisogno di visto d’ingresso per soggiorni inferiori ai 21 giorni. All’arrivo sarà sufficiente esibire il passaporto con una validità residua di almeno sei mesi e il biglietto aereo di andata e ritorno o di proseguimento del viaggio.

Quando andare e clima

In genere il periodo migliore per visitare le Filippine è quello compreso tra la metà di dicembre e la metà di maggio, quando non ci sono uragani.Gennaio e maggio sono i mesi con le feste più pittoresche, mentre le risaie a terrazza di Luzon danno il meglio di sé a marzo e ad aprile; questo è anche il periodo migliore per visitare le isole minori.

ESCLUSIVA DEI VIAGGI DI GIORGIO PERNOTTAMENTO A EL NIDO RESORT :MINI LOC

siamo “dentro la laguna”Patrimonio Umanità,pensate mentre gli altri avventori devono prendere una barca e fare due ore andata e due ore al ritorno per visitare la laguna…Voi con  I Viaggi di Giorgio ..ci dormite dentro…cosi al mattino e soprattutto al tramonto..saremo gli unici ospiti a goderne in pieno..

Situato nella splendida El Nido, a Palawan, in una cala contornata da fitte foreste, il MINILOC,offre un centro sportivo marittimo in loco dove potrete praticare attività quali immersioni, kayak e windsurf.

Avrete modo di osservare la fauna o nuotare con i pesci tropicali, e divertirvi con attività quali trekking, snorkeling e gite tra le mangrovie o le grotte.  spa e biblioteca sono presenti.

Caratterizzate da pavimenti in legno antico e arredi in legno di recupero, le camere includono lettore CD, mini-bar e bagno privato con doccia e vasca. Troverete anche una porta in vetro a tutta altezza che vi permetterà di accedere a un balcone privato affacciato sulla baia, sulla cala o sulle scogliere.

L’isola è una riserva per una grande varietà di uccelli e mammiferi.

 

La quota comprende:

  • Voli internazionali  operati da Etihad via Abu Dabhi;
  • 3  voli interni.
  • Tutti I trasferimenti da e per l’aeroporto a Manila con assitenza in lingua italiana.
  • Trasferimenti e visite guidate in lingua italiana  con guida esperta del Paese,con bus privato previste nel programma.
  • Hotel indicati o similari ,pensione completa dalla prima colazione del  terzo giorno alla cena ultima sera,piu camere a disposizione sino orario partenza.Benefit dei Viaggi di Giorgio non menzionati.
  • Kit da Viaggio e assistenza in tutti gli aereoporti.
  • Assicurazione medica  e bagaglio e ANNULLAMENTO AL VIAGGIO.
  • Accompagnatore dall’Italia con minimo 15 persone.

La quota non comprende:

  • Tasse aeroportuali pari a  360,00€  soggette a riconferma sino ad emissione dei biglietti aerei.
  • Mance da versare giorno di partenza pari a 6 euro al giorno a persona
  • Tutto quanto non specificato nella quota comprende.

HOTEL CONFERMATI:
DIAMOND HOTEL – MANILA

BANAUE HOTEL – BANAUE

ST. JOSEPH INN – SAGADA

HOTEL LUNA – VIGAN

EL NIDO MINILOC ISLAND RESORT – EL NIDO

 

torna su