CUBA,SULLA ROTTA DI HEMINGWAY

In Breve

Quando nel 1928 Ernest Hemingway sbarcò assieme alla seconda moglie Pauline e ai figli Jack e Patrick al porto de La Avana, non sapeva che avrebbe iniziato la sua più lunga e contrastata storia d’amore. Perché nonostante le quattro mogli e le innumerevoli frequentazioni, il Premio Nobel della Letteratura del 1954 fu sempre legato, per tutto il resto della sua vita, a Cuba e a La Habana Vieja.

Ernest Hemingway Cuba Avana
Un ritratto di Ernest Hemingway all’Hotel Ambos Mundos, Avana.

 

Hemingway, a diverse riprese, risiedette a La Avana dal 1932 fino alla sua morte, avvenuta nel 1960, inframmezzando la sua presenza a Cubacon viaggi di lavoro e di piacere un po’ in tutto il mondo. Ma ogni volta che aveva bisogno di rilassarsi o di staccare dalla vita mondana era proprio nella capitale caraibica che lo scrittore veniva a trovare rifugio, attratto da due delle sue attività preferite: la pesca al marlin, che gli ispirò il capolavoro Il vecchio e il mare, e i cocktail nei bar cubani, che gli fecero coniare il detto “My mojito in La Bodeguita, My daiquiri in El Floridita

La Avana che Hemingway trovò non è tanto differente da quella di oggi, che ho visto con i miei occhi e che vi voglio raccontare. Il quartiere storico, La Habana Vieja, è un intricato labirinto di stradine che si aprono fra abitazioni spesso fatiscenti, dove palazzi dell’epoca coloniale sono affiancati da costruzioni dell’epoca socialista senza continuità e che sembrano usciti dalla stessa epoca. L’atmosfera che però si vive sui selciati polverosi della città è però unica, calda e contagiosa, viva più che mai. Ad aver affascinato Hemingway è stata questa atmosfera, che io cercherò di trasmettervi.Plaza de la Catedral, Avana.

Il cuore de La Habana Vieja si trova nella Plaza de la Catedral. Una piazza barocca, spagnola e coloniale, fatta di edifici a due piani con ampi portici dove ripararsi da un sole che sembra non smettere mai di battere. È dominata dalla imponente facciata della Catedral de la Virgen María de la Concepción Inmaculada de La Habana, con i suoi due campanili gemelli. Un luogo del genere, con le sue incredibili luci e ombre ha avuto una influenza fondamentale su Ernest Hemingway, che proprio a pochi metri da Plaza de la Catedral aveva uno dei suoi punti di riferimento in città: il locale conosciuto come La Bodeguita del Medio.

10/07/18 – 17/07/18 da MXP
25/07/18 – 01/08/18 da FCO
15/08/18 – 22/08/18 da FCO
21/08/18 – 28/08/18 da MXP
13/09/18 – 20/09/18 da FCO
18/09/18 – 25/09/18 da MXP

Partenza: 25 luglio - 28 settembre
Durata: 8 giorni - 7 notti
Gruppo minimo: 10 persone
Costo per persona: 1.990,00€ sup singola 390,00€
Prenotazioni entro: fino ad esaurimento posti versando un acconto di 990,00 saldo ad un mese dalla partenza

Il Programma di Viaggio

1° GIORNO: ITALIA / LA HABANA

Partenza da Milano Malpensa e Roma Fiumicino. Arrivo a La Habana.
Trasferimento privato aeroporto-hotel Habana Riviera by Iberostar 4*. Sistemazione  e pernottamento.

2° GIORNO: FINCA VIGIA / LA HABANA VIEJA

Colazione in hotel. Partenza per la Finca Vigìa, 11 km a sud-est de La Habana Vieja, casa dello scrittore e oggi Museo Hemingway.
La casa si trova nel quartiere di San Francisco de Paula. Qui il grande scrittore scrisse alcuni dei suoi capolavori,
su tutti il celebre romanzo “Il Vecchio e il Mare“, ambientato proprio a Cuba.
L’altro capolavoro scritto nella residenza è “Per chi suona la campana”, ambientato all’epoca della guerra civile spagnola.
La Finca Vigìa è stata mantenuta così com’era quando abitava lo scrittore, al suo interno si possono trovare tanti ricordi: libri, bottiglie,
riviste, quadri (tra cui Picasso e Klee), la macchina da scrivere, documenti e lettere inedite e in giardino si trova la mitica barca da pesca Pilar.
Continuazione alla Bodeguita del Medio, degustazione di un Autentico Mojito Cubano, come la frase attribuita allo scrittore “My mojito in La Bodeguita”.
Pranzo. Visita a piedi delle 4 piazze della Habana Vieja. Ritorno in albergo. Serata libera.

3° GIORNO: COJIMAR / LA HABANA VIEJA

Colazione. Partenza per Cojimar, piccola località di pescatori a 6 km ad est dalla Habana. In questo villaggio lo scrittore conobbe Gregorio Fuentes,
il capitano della barca Pilar, il pescatore che ispirò la figura di Santiago, il protagonista del romanzo “Il Vecchio e il Mare”,
che gli fece vincere il Premio Nobel per la Letteratura nel 1954. Visita al monumento di Hemingway e al Torreon, vecchia fortezza spagnola (1649),
attualmente sede della guardia costiera cubana. Fu la prima fortificazione conquistata dagli inglesi quando attaccarono La Habana dall’entroterra nel 1762.
Pranzo al ristorante “Las Terrazas de Cojimar”, specializzato in pesce. Continuazione alla Habana Vieja per raggiungere Calle Obispo,
sosta all’Hotel Ambos Mundos, nel quale Hemingway soggiornò nell’arco di dieci anni. La sua camera (numero 511) conserva ancora l’arredo originario.
Qui lo scrittore inizio a comporre “Per chi suona la campana” (possibilità di visitare la camera con previa prenotazione e conferma).
Continuazione al Floridita, emblematico bar dove si può assaggiare l’autentico Daiquiri e ascoltare musica dal vivo. Ritorno in hotel. Serata Libera.

4° GIORNO: LA HABANA / CAYO GUILLERMO

Transfer in Aeroporto, volo interno per Cayo Coco. Trasferimento a Cayo Guillermo, sistemazione all’Hotel Iberostar Playa Pilar 5* AI.
La spiaggia, luogo magico, amato e vissuto anche da Hemingway, ha preso il nome della barca con cui ha navigato quella parte del Mar dei Caraibi
durante la seconda guerra mondiale. Per diversi anni della sua vita Hemingway si dedicò a navigare nei mari cubani.
Il suo desiderio per la ricerca di sottomarini tedeschi lo portò a rompere il silenzio dei Cayos, a conoscere la bellezza naturale e il mistero di questi isolotti.
Queste esperienze influenzarono a tal punto lo scrittore che un giorno decise di immortalarli nel libro “Isole nel Golfo”,
uno dei suoi testi più famosi. Nel suo romanzo, pieno di realtà e leggenda, ha raccontato il suo incontro con i Cayos di Jardines del Rey,
oggi una delle principali destinazioni turistiche a Cuba.

5° GIORNO: CAYO GUILLERMO

Giornate di relax a Playa Pilar. Possibilità di prenotare escursioni in catamarano a Cayo Media Luna (non incluso nella tariffa).

6° GIORNO: CAYO GUILLERMO

Giornate di relax a Playa Pilar. Possibilità di prenotare escursioni in catamarano a Cayo Media Luna (non incluso nella tariffa).

7° GIORNO: CAYO COCO / LA HABANA

Trasferimento Hotel Playa Pilar- Aeroporto Cayo Coco. Volo di rientro a La Habana. Trasferimento all’Hotel Riviera.

8° GIORNO: LA HABANA / ITALIA

Trasferimento dall’Hotel Riviera all’Aeroporto Josè Martì. Volo di rientro in Italia.

Informazioni generali

La quota include

  • Volo ITC MXP-HAV/CCC-MXP Blue Panorama in classe economica
  • Sistemazione 3/4 notti BB La Habana Hotel Riviera by Iberostar 4
  • 4/3 notti AI Cayo Guillermo Hotel Iberostar Playa Pilar 5*
  • Pasti come da programma
  • Trasferimenti privati come da programma
  • Guida parlante italiano
  • Visite e ingressi ai musei o ai parchi come da programma
  • Assicurazione medico/bagaglio Alliance
  • Assistenza in loco 24H

La quota non include

  • Tasse aeroportuali € 350,00
  • Assicurazione annullamento € 100,00
  • Visto
  • Tutto quanto non espressamente incluso nella “quota comprende”

 

 

 

torna su