fbpx

TOUR BOLIVIA – CILE – ARGENTINA

buenos_airesbo11bo10bo9bo8bo7bo6bo5bo4bo3bo2bo1

In Breve

Partite alla volta del Sud America, in un viaggio tra Bolivia, Cile e Argentina, per scoprirne le bellezze naturali, le piccole comunità indigene e la storia di cui è pregno in ogni centimetro.

Visitate le principali missioni gesuite della Bolivia, come quella di San Javier e quella di San Ignacio, nonché le Missioni Minori, come quelle di San Rafael, Santa Ana e San Miguel.

Perdetevi lungo le vie di Sucre, la capitale boliviana dichiarata patrimonio dell’UNESCO nel 1991; i suoi edifici, ricoperti di chiarissimo intonaco bianco, in netto contrasto con i soffitti rossi, le conferiscono ancora quell’aspetto prettamente coloniale tipico dell’epoca della sua fondazione. Chi visita Sucre ha la sensazione di fare un viaggio nel passato.

Lasciatevi stupire da un’altra perla dell’UNESCO, Potosi: una città la cui economia si è sempre fondata sui ricchi giacimenti di argento; per questo è imperdibile una tappa alla Real Casa de la Moneda e alla miniera ancora sfruttata dagli indigeni.

In questo viaggio resterete folgorati dalle bellezze naturali che il territorio ha da offrirvi, prima tra tutte il Salar de Uyuni: non resisterete alla voglia di farvi una foto nel più grande e spettacolare deserto di sale al mondo, composto da un letto di finissimo e purissimo sale in cui il cielo si specchia in un gioco di luci che non ha eguali.

Altrettanto suggestiva è la visita della Laguna Colorada: un lago salato le cui acque diventano sempre più rosse con l’avvicinarsi del tramonto; è inoltre il luogo di nidificazione preferito da ben tre specie di fenicotteri, di cui una molto rara.

Concluderete il vostro viaggio tra i piccoli villaggi argentini di Purmamarca e Humahuaca e nella piccola città di Salta: qui vedrete con i vostri stessi occhi come la cultura aborigena e quella coloniale sia siano fuse indissolubilmente.

Questo è solo un assaggio delle meraviglie che vi attendono.

Partenza: 12 agosto - 24 agosto
Durata: 13 giorni 12 notti
Gruppo minimo: 10
Costo per persona: IN AGGIORNAMENTO
Prenotazioni entro: IN AGGIORNAMENTO

Il Programma di Viaggio

1° giorno: arrivo a Santa Cruz

Arrivo e trasferimento in hotel. Tempo libero
Cena e pernottamento

2° giorno: Santa Cruz / San Ignacio

bo2

Partenza verso il villaggio di San Javier. La strada è circondata della flora tropicale della regione. Arrivo e visita di questa missione fondata nel 1691, essendo la più antica della regione. La sua chiesa è in stile barocco, costruita tra 1749 e 1752. Il tempio è ornato con colonne a tortiglione e disegni in legno brunastro e giallastro. Nel 1730 fu creata la prima scuola di musica per gli abitanti della comunità.

Partenza direzione del villaggio di San Ignacio. Visita di San Ignacio, villaggio fondato nel 1721, il quale ha vie larghe e rossastre. La chiesa fu ricostruita dopo la distruzione nel ventesimo secolo. In ogni caso, ci si conservano molti elementi recuperati dall’antico tempio.
Cena e pernotto

3° giorno: San Ignacio / San Rafael / Santa Ana / San Miguel / Concepcion

bo3

Partenza per visitare le Missione Minore, così chiamati i paesini di Santa Ana, fondato nel 1755, essendo quella che conserva meglio tutti gli elementi della tradizione locale già ché la sua chiesa non è stata restaurata. In seguito, San Rafael, villaggio che data dal 1696. La sua chiesa fu costruita tra 1747 e 1749. All’ interno si vede un magnifico altare dorato e colonne in legno che portano l’immenso tetto a due spioventi. Al termine, visita di San Miguel, fondato nel 1721 e considerato un gioiello delle missione di Chiquitos perché il tetto immenso della chiesa è sostenuto per bellissime colonne a tortiglione fatte in legno. Il suo campanile è una piccola torre massiccia fatta in mattoni, più bassa dalla chiesa. Rientro a San Ignacio.

Cena e pernotto

4° giorno: Concepcion/Santa Cruz

bo4

Colazione, tour a Concepción (Visita al Museo Antropologico, Visita alla Chiesa Missionaria e Centri di artigianato). Visita alla diga di Zapoco. Pranzo e rientro a Santa Cruz e trasferimento in hotel. Cena e pernotto.

5° giorno: Santa Cruz / Sucre

bo5

Trasferimento al aeroporto de “Viru Viru” ed assistenza nelle formalità di imbarco per prendere il volo per Sucre.

Arrivo e trasferimento in centro.

Scoperta della capitale ufficiale della Bolivia, città ricca di testimonianze coloniali, considerata tra le più attrattive dell’America Latina, ed oggi dichiarata Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’UNESCO. Visita del museo ASUR, che espone una mostra di tessuti indigeni.  Il Museo del Tesoro, che espone pietre preziose e semipreziose boliviane di alto livello. Il belvedere della Recoleta che domina tutta la città. In seguito, la Piazza principale dove si può ammirare la facciata della cattedrale, la Prefettura, il Municipio e la *“Casa de la Libertad” dove fu dichiarata l’indipendenza della Bolivia. Finalmente, visita dei tetti del convento di San Felipe Neri per godere di una altra impressionante veduta della città.

Cena folcloristica e pernottamento

6° giorno: Sucre / Potosi

bo6

Partenza verso Potosi.

Scoperta della “Villa Imperial de Carlos V”, prima città boliviana classificata come Patrimonio Culturale e Naturale dell’Umanità dall’UNESCO, la cui storia e il suo splendore son strettamente legati all’argento. Visita della storica * “Real Casa de la Moneda” o Antica Zecca, uno dei pregevoli monumenti dell’America Ispanica, e dove i nativi e gli schiavi africani coniavano le monete con l’argento estratto dal famoso Cerro Rico, durante la dominazione spagnola. Si prosegue con una passeggiata per la piazza principale e le vie per ammirare le facciate delle chiese di San Lorenzo e San Francisco.

Visita di una piccola miniera, sfruttata da minatori di origine indigena, che ancora rendono culto al “Tío”, il diavolo, divinità che tutela le profondità della montagna. Vestiti da un impermeabile, delle stivali, un elmetto e portando una lampada a carburo si percorre all’interno della miniera dove le durissime condizioni di lavoro e di vita si sono mantenute quasi immutate nei secoli.

*Casa de la Moneda aperta di martedì a sabato in quello caso rimpiazzeremo con la visita dil convento di Santa Teresa

Cena e pernottamento

7° giorno: UYUNI – UYUNI SALT FLAT – LAGOONS 

bo7
Prelievo dall’hotel. Partenza per il villaggio di Colchani dove è possibile osservare il processo di estrazione manuale del sale e l’artigianato locale del sale. Visita a “Ojos de Sal”, gli occhi salati, interessante per essere i punti di uscita dell’acqua salata; esagoni di sale, forme geometriche sulla superficie delle saline, pile di sale e attraverseremo le saline per goderci gli splendidi paesaggi. Visita all’isola Incahuasi, si trova nel cuore della salina ed è la più grande di un gruppo di isole che rappresenta un ecosistema isolato. L’isola è popolata da specie di cactus giganti che misurano fino a 12 metri di altezza (26,25 piedi), offrendo una panoramica impressionante. Continua a visitare il lato nord della salina, dove diamo un’occhiata alle mummie di Coquesa, resti archeologici umani in una piccola grotta vicino al vulcano Tunupa, da dove è possibile osservare l’immensità delle saline. Pranzo al sacco nelle saline. Finalmente apprezzeremo il tramonto e poi torneremo in hotel.

Cena e pernottamento.

8° giorno: Uyuni / Ojo de Perdiz

bo8

Partenza per il Cimitero dei treni, dove ci sono i primi motori del treno del XIX secolo in Bolivia, proseguendo con la visita ai villaggi de Magic di Sud Lípez, la regione meridionale fuori dal Salt Flat; Il villaggio di San Cristobal è noto per essere un villaggio nel centro delle miniere. Successivamente visitiamo la Rock Valley, un gruppo di grandi rocce rosse che formano un paesaggio interessante. Pranzo. Trasferimento in hotel a Ojo de Perdiz. Continuiamo alla ricerca del vulcano Ollagüe, dove puoi vedere la sua attività e un paesaggio desertico. Dopodiché, diamo uno sguardo ai “Joyas Andinas”, gioielli andini, piccole lagune, che mostrano la biodiversità della regione. Trasferimento in hotel a Ojo de Perdiz.

Attenzione: Durante l’inverno (giugno-settembre) l’escursione termica è notevole, per cui i passeggeri devono portare con loro un sacco a pelo.

Cena e pernottamento

9° giorno: Ojo de Perdiz / San Pedro Di Atacama

bo9

Da San Pedro ci dirigeremo a sud, attraversando il bacino del Salar de Atacama, visiteremo il villaggio di Toconao, la sua chiesa coloniale e gli antichi frutteti. Da qui andremo al Great Salar de Atacama, il terzo più grande del pianeta, e il primo luogo di produzione del litio al mondo, visitando Laguna Chaxa, parte della Riserva Nazionale di Los Flamencos. In questo posto faremo colazione.
Continueremo verso la città di Socaire, fotograferemo la sua chiesa e le sue terrazze, e poi proseguiremo verso l’altopiano delle lagune Miscanti e Meñique, situato a 4.300 metri di altitudine, circondato dalle colline delle Ande. Questo è uno dei pochi siti di nidificazione del Tagua cornuto, endemico di questa zona, e l’habitat di numerosi uccelli acquatici e mammiferi come la volpe Culpeo e le splendide Vicuñas. Da questo punto proseguiamo verso il Mirador de Piedras Rojas, dove ad un certo punto ci godremo un pranzo di gruppo, per poi tornare a San Pedro.

Cena e pernottamento

10° giorno: San Pedro De Atacama

bo10

Da San Pedro ci dirigeremo a sud, attraversando il bacino del Salar de Atacama, visiteremo il villaggio di Toconao, la sua chiesa coloniale e gli antichi frutteti. Da qui andremo al Great Salar de Atacama, il terzo più grande del pianeta, e il primo luogo di produzione del litio al mondo, visitando Laguna Chaxa, parte della Riserva Nazionale di Los Flamencos. In questo posto faremo colazione.
Continueremo verso la città di Socaire, fotograferemo la sua chiesa e le sue terrazze, e poi proseguiremo verso l’altopiano delle lagune Miscanti e Meñique, situato a 4.300 metri di altitudine, circondato dalle colline delle Ande. Questo è uno dei pochi siti di nidificazione del Tagua cornuto, endemico di questa zona, e l’habitat di numerosi uccelli acquatici e mammiferi come la volpe Culpeo e le splendide Vicuñas. Da questo punto proseguiamo verso il Mirador de Piedras Rojas, dove ad un certo punto ci godremo un pranzo di gruppo, per poi tornare a San Pedro.

Cena e pernottamento

11° giorno: San Pedro De Atacama/ Purmamarca

bo11

Dopo 5-6 ore arriviamo alla città di Purmamarca, con il suo Cerro Siete Colores, la chiesa e il mercato artigianale della piazza.
Dopo aver visitato la città, andremo in salita lungo la Cuesta de Lipán fino a raggiungere le imponenti Salinas Grandes, una delle destinazioni più visitate nella regione dell’Altopiano di Jujuy, un luogo incredibile dove il paesaggio bianco si fonde con l’intenso cielo blu – qui possiamo osservare il processo di estrazione del sale da cucina. Il ritorno a Salta sarà sulla stessa strada.

Cena e pernottamento

12° giorno: Purmamarca / Humahuaca / Salta

Il viaggio inizia nel villaggio di Purmamarca. Quindi visitiamo Uquía e la sua chiesa, dove sono conservati i dipinti degli Angeli Arcabuceros (importante vestigia nella zona della Scuola di Cuzqueña). L’arrivo a Humahuaca sarà a mezzogiorno; questa città ha un’importante chiesa e il monumento all’indipendenza (l’indiano) dello scultore Soto Avendaño. Dopo pranzo osserveremo, dal percorso, La Paleta del Pintor (Tavolozza del pittore) che incornicia la città di Maimara. Continuiamo a San Salvador de Jujuy. Rientro a Salta.

Cena e Pernottamento.

13° giorno: Salta : Visita Della Città / Buenos Aires

buenos_aires

Un giro nei luoghi di maggiore attrattiva della città: la Cattedrale (1855) dove Gral. Güemes, eroe patriottico, riposa; Centro Culturale America, Museo Storico del Nord (Consiglio Comunale) con mostre di arte sacra e sale dedicate alle antiche famiglie tradizionali di Salta, Chiesa di San Francisco e Convento di San Bernardo e monumento al Generale Güemes. Saliamo sulla collina di “San Bernardo” per godere della vista panoramica della città. Dopo una visita al monumento “Batalla de Salta” (Battaglia di Salta) – e al parco “20 de Febrero” (parco del 20 febbraio), andiamo verso la periferia e visitiamo un villaggio estivo chiamato “San Lorenzo”, caratterizzato dal microclima subtropicale e infine una visita al mercato degli artigiani dove gli artigiani di tutta la provincia espongono i loro mestieri originali.

Trasferimento Salta Hotel – Aeroporto Salta - Trasferimento Aeroporto Ezeiza. Partenza per l’Italia

14° giorno: Italia

Arrivo in Italia e fine dei servizi.

Informazioni generali

LA QUOTA COMPRENDE

  • Sistemazione in camera doppia negli hotel indicati o simili, dipendendo dalla disponibilità al momento della prenotazione, con trattamento di prima colazione.
  • Voli internazionali in classe economica franchigia bagaglio 20 kg
  • Voli interni in classe economica
  • Entrate e visite menzionate in servizio privato con guida in italiano-espagnolo
  • Biglietti e visite specificate nel programma
  • Trasferimenti e trasporti terrestre in veicoli privati di turismo.
  • Guida in spagnolo in tutti i transfer e visite.
  • Mezza pensione.
  • Bolivia: Mance in aeroporto e negli alberghi (una valigia per persona)
  • Assicurazione medica(massimale 10.000,00 a persona) bagaglio (massimale 1.500,00)
  • Kit da viaggio

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Tasse aereoportuali
  • Pasti non indicati
  • Bevande
  • Extra e spese personali.
  • Le mance: ristoranti, guide e autisti
  • Le colazioni quando l’orario de partenza è anteriore all’orario della colazione stabilito dall’hotel.
  • Tutti i servizi non indicati nel programma o indicati in opzione o supplemento
torna su