fbpx
Print Friendly, PDF & Email

Matera

In Breve

Matera Capitale europea della cultura 2019

Matera, “la Città dei Sassi”, patrimonio UNESCO dal 1993, sarà la Capitale europea della cultura 2019. Un riconoscimento che va alla città, ai suoi abitanti e all’intera regione Basilicata che da tempo ha consapevolmente avviato un processo strutturale di valorizzazione degli aspetti identitari storico-culturali-paesaggistici che la rendono una meta unica per i viaggiatori di tutto il mondo. Matera si è aperta all’Europa per confrontarsi con gli “abitanti culturali” del continente e per immaginare con loro il futuro, come è ben sintetizzato dal concept di Matera 2019: open future.

Partenza: 24 Giugno - 27 Giugno
Durata: 4 giorni - 3 notti
Gruppo minimo: minimo 20 persone
Costo per persona: in aggiornamento
Prenotazioni entro:

Il Programma di Viaggio

1° GIORNO: ROMA – MATERA

Incontro dei partecipanti in luogo ed orario da stabilire. Partenza in Bus verso Matera, sosta intermedia per visitare la splendida Certosa di Padula, esempio importante dell’Arte monastica ed in particolare dei certosini”. Arrivo in Hotel, sistemazione nelle camere, cena e pernottamento.

2° GIORNO: MATERA

Visita guidata dei famosi “SASSI”, antichi rioni pietrosi dichiarati “Patrimonio Mondiale UNESCO” dal 1993.  Discesa nel Sasso Caveoso, quartiere caratteristico affacciato sulla “Gravina” quasi interamente scavato nella “calcarenite”, roccia sedimentaria comunemente associata al tufo. Lungo il percorso sarà possibile visitare alcuni ambienti tipici rupestri legati alla civiltà contadina che in queste contrade si è protratta fino agli anni ’50. Interessante l’ingresso nella Cantina storica del 1700 dove sono ancora visibili le vasche per la pigiatura dell’uva e gli ambienti ipogeii per lafermentazione del mosto; si farà visita alla Casa Grotta tipicamente arredata, emblema della civiltà contadina descritta da Carlo Levi nel suo “Cristo si è fermato ad Eboli” e all’annessa cripta del IX sec. d.C..

PAUSA PRANZO IN RISTORANTE TIPICO

 Si prosegue con la visita  dell l’area del “Parco delle Chiese Rupestri”. Si raggiungerà il punto più alto da dove è possibile ammirare come il paesaggio murgico si fonde dolcemente con gli antichi rioni Sassi quasi a formare un naturale “continuum” tra passato e presente. L’impatto visivo è talmente coinvolgente da renderla la location ideale per il “Calvario” in diversi film (Il Vangelo secondo Matteo, The Passion, Nativity, etc..). Sosta fotografica e possibilità di ammirare il più antico sistema di decantazione di acqua piovana.

Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

3° GIORNO: ALTAMURA

Prima colazione in hotel e mattinata dedicata alla visita della città di Altamura.
Passeggiando tra i claustri si potrà ammirare la cattedrale che svetta maestosa nel centro storico della città. Altamura è conosciuta soprattutto per il suo prodotto d’eccellenza, il Pane D.O.P. Il tour prevede una sosta all’interno di uno dei forni più antichi della città proprio per degustare questo meraviglioso pane e tanti altri
prodotti locali. Pomeriggio dedicato alla vicina Gravina in Puglia, cittadina rupestre per eccellenza, scelta da tanti registi come set cinematografico per diversi film di fama internazionale. Si potrà vedere da vicino e tastare con mano il ponte Acquedotto del 700 da cui poter godere di un panorama senza eguali. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° GIORNO: MATERA – ROMA

Prima colazione in hotel, check-out e partenza per Roma. Sosta intermedia per visitare Castelmezzano, ridente borgo abbarbicato tra le Dolomiti lucane. Castelmezzano è considerato uno tra “i borghi più belli d’Italia”, caratterizzato soprattutto da una natura rigogliosa ed inesplorata. Arrivo nei luoghi di partenza. Fine dei servizi.

Itinerario di Viaggio

 

La Basilicata è una Regione rimasta a lungo isolata e grazie a ciò ancora ricca di tradizioni e calore…

Gente fiera i Lucani, hanno saputo mantenere la propria identità culturale basata su solide tradizioni e sul carattere ospitale e orgoglioso, ostinato e determinato, fondamentale per la sopravvivenza di un popolo. Le dominazioni che si sono susseguite nei secoli non li hanno sopraffatti e si sono sempre rimessi in piedi anche se su una terra difficile da lavorare e che hanno lottato aspramente per averla. La terra se la porta “dentro” semplicemente perché è una terra intrisa di luce, che non si può dimenticare! Gli avvicendamenti di popolazioni hanno anche lasciato delle tracce nella cultura, nell’arte, nel cibo e nel floklore. È luogo di incontro di molte civiltà anche perché si affaccia nel mezzo del Mediterraneo. È un territorio forgiato dalla mano dell’uomo di cui troviamo tracce nell’archeologia, nell’architettura e nell’arte e da quella della natura con i suoi incredibili Calanchi.

La persistenza delle tradizioni la troviamo anche in ambito  culinario dove troviamo un’ampia offerta dal punto di vista enogastronomico. La cucina lucana è un fiore all’occhiello della regione, è una sapiente unione di prodotti semplici e genuini, lontani dalle sofisticate elaborazioni della cucina moderna. Nonostante le similitudini con alcuni piatti delle regioni limitrofe, l’originalità della cucina lucana sta nella capacità di trarre sapori dalle cose più semplici, di miscelare le spezie esaltando anche i piatti più poveri. Le verdure spesso vengono gustate come primo piatto, da sole o accompagnate da legumi o pasta. I legumi, i cereali, gli ortaggi e le erbe aromatiche sono la base di piatti dal gusto deciso e nel contempo armonico. Orazio, poeta latino nato a Venosa nel 65 a.C., nella VI Satira raccontava di tornare al borgo natio per mangiare la zuppa “lucana”, secondo gli studiosi di gastronomia il primo riferimento scritto alla pasta. I formaggi costituiscono un motivo ricorrente sulle tavole di tutta la regione. Tutti di ottima qualità, soprattutto quelli ricavati da latte di pecora e di capra, e poi il vino, l’olio….

Informazioni generali

  • La quota comprende:
    • Bus GT  dotato di ogni comfort con partenza da Roma.
    • n. 3 notti in hotel
    • Trattamento in mezza pensione come da programma, a partire dalla cena del giorno di arrivo alla colazione del giorno di partenza.
    • Bevande incluse ai pasti.
    • Tour guidati come da programma.
    • Degustazione di pane e prodotti locali ad Altamura.
    • Biglietto d’ingresso a Matera.
    • Pranzo in ristorante a Matera con bevande incluse ai pasti come da programma.
    • Accompagnatore per intero soggiorno.
  • Assicurazione medico bagaglio ANNULLAMENTO

 

La quota non comprende:

  • Ingressi da pagare in loco
  • Mance 15,00 € p.p.
  • Extra di carattere personale
  • Tutto ciò non indicato nella voce “La quota comprende”

 

torna su