Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur
adipiscing elit. Etiam posuere varius
magna, ut accumsan quam pretium
vel. Duis ornare

Latest News
Follow Us
GO UP

Isole Azzorre – in aggiornamento

separator
Prezzo €0 10 giorni 9 notti
Scroll down

Isole Azzorre – in aggiornamento

€0 a persona

Un Tour nelle Isole Azzorre organizzato e dalla durata di ben 9 giorni. Un viaggio alla scoperta di un arcipelago incastonato all’interno dell’Oceano Atlantico in una cornice davvero splendida.

Tour Isole Azzorre: la bellezza di un arcipelago meraviglioso

L’arcipelago delle Azzorre rappresenta geograficamente l’estremo lembo d’Europa situato quasi nel mezzo all’ Oceano Atlantico. Fa parte di una delle due regioni a “statuto speciale” del Portogallo e fino al 1500 non è mai stato abitato, proprio fino al dominio dei lusitani che ne hanno acquisito la territorialità totale.
Il fattore di completa non abitazione ha contribuito enormemente a favorire lo sviluppo naturale di queste isole che conserva ancora a oggi un panorama del tutto ricco di flora e fauna. Un angolo di paradiso in terra che appare ai turisti così come è: verdeggiante  e lussureggiante e per questo sempre più oggetto di un gran numero di turisti.
Un’ampia gamma di isole che sono sparse in circa 600 km di acqua all’interno dell’Oceano, distante poco più di 1000 km dal Portogallo e poco meno di 2000 km dal Canada.
Degni di nota anche i tantissimi criteri vulcanici che ne delineano la morfologia del territorio. Spettacolari le tipiche “fumarole” che fuoriescono da queste bocche vulcaniche e che si estraniano ancora di più col resto dei tipici paesaggi europei. Insomma, una sorta di territorio a sé. Con il tempo in questo mezzo millennio di dominio portoghese si è però instaurata anche una specifica tipologia di arte, di cultura e di archeologia, composta da chiese e palazzi barocchi che in qualche maniera cozzano pesantemente con il tipo di paesaggio circostante. Fanno parte delle Isole Azzorre anche un nutrito numero di musei che permette ai turisti anche di non immergersi totalmente solo sull’aspetto più naturistico dell’arcipelago.
Tranne l’isola di Santa Maria, tutte le altre sono di origine vulcanica e sono suddivise in tre grossi gruppi di isole. All’interno dell’arcipelago è possibile anche visitare la più alta montagna del Portogallo, ovvero il Monte Pico (2,350 metri).
Ciò che infine desta particolare attenzione nelle Isole Azzorre è il particolare clima che lo attraversa. Influenzata dalla famosa ‘corrente del Golfo’ e dall’azione mitigatrice dell’Oceano rende questi luoghi climaticamente quasi perfette con temperature che oscillano sempre tra i 15 e i 25 gradi.

 

Print Friendly
10 giorni 9 notti
  • Partenza da
    Roma
  • Giorno Partenza
    26 dicembre 2020
  • Giorno Ritorno
    4 gennaio 2020
1
1°Giorno: Roma - Sao Miguel
Partenza programmata dall'aeroporto di Roma Fiumicino con volo diretto per Lisbona. Da lì si verrà portati fino a Sao Miguel, isola più nota e tra le più grandi a livello di dimensioni dell'intero arcipelago delle Isole Azzorre. Denominata 'Ilha Verde' dagli stessi portoghesi per via dei suoi colori e della sua vegetazione, rappresenta un vero e proprio manifesto pittoresco delle Isole Azzorre. L'isola conserva infatti ancora a oggi quelle stesse caratteristiche morfologiche che sono la motivazione principale che attira qui la maggior parte dei turisti. La montagna più alta, Pico da Vara (1.103 m), conserva ancora intatte piante endemiche nei pressi della cima (famosissima e splendida la foresta laurisilva). A Sao Miguel il nostro primo giorno di tour si snoderà anche lungo la città di Ponte Delgada, sviluppatasi intorno ad una bellissima baia. Dopo aver fatto lì anche la conoscenza dello staff locale che ci accompagnerà e ci assisterà nel trasporto in hotel. Il resto della prima giornata verrà interamente dedicato ad attività personali. Una mezza giornata libera per riprendersi dal viaggio, con conseguente appuntamento in hotel per la cena e per il pernottamento. isole azzorre
2
2°Giorno: São Miguel - Ponta Delgada
Il secondo giorno di tour nelle Isole Azzorre sarà totalmente dedicato alla visita guidata a Ponte Delgada. La piccola cittadina di circa 35 mila anime, resta comunque uno dei più grandi nuclei abitativi dell'intero arcipelago, stando agli standard locali. Una delle mete principali del tour grazie alle sue caratteristiche architettoniche portoghesi molto eleganti, conserva anche un'urbanistica di rilievo formata da viali e da locali che renderanno ancora più piacevole il viaggio alla scoperta di questi territori così vicini ma al tempo stesso così lontani dal classico stereotipo europeo. La città riflette la miscela di stili architettonici e di pianificazione urbana che sono stati influenti nel corso della sua storia. Nella prima metà della giornata si andrà a visitare il centro storico della città con alcune chiese del luogo. Tra quelle più famose quella di San Sebastiano, fatta erigere agli inizi del 1500 allo scopo di sventare un'epidemia in corso in quegli anni lungo l'isola. Altro luogo di culto degno di nota è il 'Santo Cristo', che ospita una ricca comunità di fedeli che ha conservato nel tempo un gran numero di manifestazioni religiose. Sarà inoltre oggetto di visita presso Sao Miguel anche il mercato locale, lo storico municipio, che ha ospitato nei secoli anche la più importante famiglia delle Isole Azzorre. Molto tipica all'interno del municipio stesso è la grossa campana. Inoltre in programma ci sono anche il forte, costruito nel 1500 per difendere il sottostante porto e tuttora ottimamente conservato, con annesso il Museo Militare delle Azzorre. Successivamente una passeggiata nel giardino di Antonio Borges, voluto nel 1858 dall'omonimo proprietario terriero e tuttora il più raffinato e fantasioso della città. Poi pranzo libero. Nel pomeriggio invece sarà oggetto di visita il giardino di José do Canto, resosi famoso per via della sterminata collezione di piante differenti. Lo stesso botanico, nel corso di circa mezzo secolo è riuscito a realizzare un vero e proprio giardino botanico di primo rilievo in tutta Europa, coadiuvato da botanici inglesi. Ancora oggi resta una delle attrattive preferite dai visitatori. Rientro poi programmato in albergo per la cena e il pernottamento. isole azzorre
3
3°Giorno: São Miguel – Furnas
Altra giornata in cui Sao Miguel resta al centro del tour. Già di primo mattino verrà effettuata una escursione dettagliata al centro dell'isola. Una passeggiata incantevole che bacerà diversi punti paesaggistici di straordinaria bellezza come il 'Belvedere di Santa Iria'. Viaggio che proseguirà successivamente alla fabbrica di té di Gorreana dove avremo la possibilità di osservare l'unica piantagione europea della famosa bevanda orientale. Una escursione che proseguirà sulla meravigliosa vetta di 'Pico de Ferro' che grazie alla sua altezza e la sua posizione permette una veduta di Furnas di tutto rilievo. Proprio in seguito si andrà a scandagliare Furnas in tutte le sue bellezze e sfaccettature. Atmosfera unica e particolare che ospita una vegetazione tipica di diversi continenti. Il viaggio prosegue verso il lago Furnas, tra le località più rinomate delle Azzorre, dove il contorno gotico della cappella di Nossa Senhora das Victorias si riflette nelle acque limpide. Da rimanere col fiato sospeso visto il contrasto tra la tranquillità e la folta vegetazione che circonda le sponde del lago alla presenza delle "fumarole" dei vulcani limitrofi e che si possono ammirare sullo sfondo in uno scenario davvero suggestivo. Tour che proseguirà con la visita al villaggio di Furnas e nel pomeriggio anche al 'Parco Terra Nostra'. Passeggiata di un'ora a piedi all'interno del giardino. Il tour prosegue verso le sorgenti calde. Si tratta di un'area nel centro dell'isola con diverse forme di attività vulcanica, dove sgorgano e ribollono acqua e geyser di fango. Nel tardo pomeriggio invece è previsto il ritorno a 'Ponta Delgada' passando però attraverso la costa meridionale e attraversando Vila Franca do Campo, l'antica capitale dell'isola prima di essere distrutta dal terremoto del 22 ottobre 1522. Successivamente è previsto il ritorno in hotel, con cena e pernotto. isole azzorre
4
4°Giorno: São Miguel - Sete Cidades
Prosegue il nostro tour alla scoperta dell'isola di Sao Miguel. Un'intera giornata dedicata alla visita della parte occidentale dell'isola. In questa zona si possono ammirare tutte le bellezze paesaggistiche e naturali che circondano i laghi di Sete Citades. La loro peculiarità principale è legata alla cromia delle loro acque, particolarmente verdi e di un blu intenso. Una caratteristica che deriva dall'imponente profondità vulcanica di cui fanno parte. Il tour proseguirà fino al villaggio dell'omonimo raggruppamento di laghi, ma sarà intervallato dalle passeggiate prima a 'Pico de Corvo' e poi al belvedere di 'Vista do Rei', chiamato così per via della visita del re di Portogallo nel 1901. Uno spettacolo davvero magnifico che va a toccare le sponde di questi laghi grazie alla presenza di una vegetazione formata da azalee e ortensie. Si pranzerà poi in seguito in un ristorante tipico. Nel programma pomeridiano del tour, una una sosta presso le piantagioni di ananas con conseguente degustazione di un particolare liquore che si ottiene solamente nelle Azzorre. Previsto poi il ritorno in hotel per cenare (con possibilità indipendente di cenare all'interno o all'esterno del ristorante).
5
5°Giorno: Isola di Faial – Horta/Isola di Pico
Dopo un bell'excursus di 4 giorni all'interno delle bellezze di Sao Miguel, ci si sposterà su un'altra isola, quella di Faial. Sistemazione presso il nostro hotel nella cittadina di Horta. Successivamente all'ora di pranzo inizierà il tour proprio di Horta, che rappresenta il conglomerato urbano vero e proprio dell'isola. Faial, conosciuta come “Isola Blu” a causa del colore delle sue ortensie si presenta come un territorio tranquillo e fitto di vegetazione spettacolare. La stessa Horta ospita al suo interno un porto ricco di yacht e piccole imbarcazioni provenienti da tutto il mondo. La nostra visita lungo il villaggio sarà incentrata sulla parte artistica, che è tipica del Portogallo, in cui spicca decisamente il 'Museo Scrimshaw' che ospita al suo interno centinaia di ossa di balene incise con temi attinenti al mare come seducenti sirene, scene di caccia alla balena e velieri. Altra caratteristica inerente al porto che andremo a vedere sono i murales disegnati dai marinai che nel croso dei secoli hanno fatto spola sull'isola. Rientro poi previsto in hotel in prima serata per cenare e dormire.
6
6°Giorno: Horta - Isola di Pico – Horta
Nel sesto giorno del tour nelle Isole Azzorre è in programma una visita all'Isola di Pico arrivando per via marina. L'attracco è previsto al piccolo porto del villaggio di Madalena. L'isola è meta preferita dalla maggior parte di visitatori per via della presenza della montagna più alta del Portogallo (quasi 2,5 km di altitudine). Visibile e riconoscibile a occhio nudo per la neve mista a lava, che crea uno scenario davvero suggestionante. Si proseguirà verso nord e il nostro percorso toccherà gli Arcos do Cachorro (toponimo che letteralmente significa “Archi dei Cani”). Previsto dal tabellino di marcia il suggestivo villaggio di Sao Roque, ammireremo il piccolo lago Capitão prima di giungere Lajes, la prima area di insediamento dell'isola. Successivamente pranzo presso un tipico ristorante/vineria. Proseguimento nel pomeriggio attraverso i 'Misterios de São João', un luogo marcato dai segni di antiche eruzioni vulcaniche ed i 'Misterios de São Mateus', dove visiteremo le rendeiras, negozi di ricami tradizionali. Tappa immancabile all'interno del tour è l'area del 'Verdelho', dal paesaggio realmente unico e spettacolare e che è divenuto Patrimonio UNESCO. Una escursione molto lunga e approfondita nei meandri di piantagioni di vite nascosti dietro a dei veri e propri muri formatesi nel tempo grazie alla presenza dei sedimenti vulcanici dell'area. Una visione davvero unica nel suo genere. Il percorso poi terminerà con il ritorno a Horta (sempre via mare partendo dal porto de la 'Madalena'). Cena e pernotto in hotel. isole azzorre
7
7°Giorno: Isola di Faial
Dopo una settimana di tour nelle Isole Azzorre, ci si concentrerà nella visita guidata di un'altra parte dell'isola di Faial. Partenza lungo la costa alta e rocciosa in direzione di Espalamaca, dove si ammirerà da posizione nettamente favorevole e spettacolare, la città di Horta. Un belvedere mozzafiato che ci porterà successivamente fino a la Vale dos Flamengos. Un cammino che continuerà nel bel mezzo dell'isola (chiamato 'caldeira') che è il più vasto cratere di un cratere spento. Lo stesso cratere che ha originato la formazione attuale dell'isola. La tappa successiva ci porterà a Capelo Park e nell'area del Vulcano Capelinhos, dove sono ancora visibili, nel paesaggio circostante, gli effetti dell'eruzione del 1957-1958. Davvero sorprendente il vicino Centro de Interpretação do Vulcão dos Capelinhos che è stato realizzato scavando sotto lo spesso strato di cenere e detriti che ha sepolto interi villaggi circostanti e metà del vicino faro. All'interno di questo museo si potrà ammirare la bellissima ricostruzione digitale di tutte le più grandi eruzioni vulcaniche della storia delle Isole delle Azzorre. Seguirà una interessante passeggiata intorno al vulcano, della durata di circa un'ora. Pranzo in ristorante tipico locale. Nelle prime ore del pomeriggio, dopo aver pranzato in un locale tipico è in programma la tappa a Varadouro, un noto sito balneare caratterizzato da vasche naturali scavate dal mare nella roccia in cui sgorgano acque termali. Il tutto a stretta vicinanza con il 'Castelo Branco', da dove è possibile ammirare tutto il paesaggio meraviglioso dell'isola.
8
8°Giorno: Isola di Faial - Isola di São Miguel
Questo 8° giorno del tour sarà interamente dedicato al relax personale presso l'isola di Faial. Tempo libero a disposizione che potrete gestire come meglio si vorrà. Spiagge, viali alberati e fitta vegetazione che vi permetteranno di integrarvi da ancora più vicino con la natura di questa isola e di questi territori. Appuntamento in tardo pomeriggio/prima serata in hotel dove si cenerà tutti assieme.
9
9°Giorno: São Miguel – Fogo
La visita presso l'isola di Sao Miguel non finisce però certo qui. In questo 9°giorno di tour infatti andremo ad ammirare la spiaggia particolare di Ponta Delgada, contraddistinta da sabbia nera. Successivamente sulla strada per Lagoa do Fogo, sosta a Lagoa, dal 1800 il principale centro per la produzione di ceramica nelle Azzorre. In programma anche una sosta al Lagoa do Fogo, un lago situato nel cratere di un vulcano al centro dell'isola. Attraversando l'isola in direzione nord sarà possibile ammirare altre due località: Caldeira Velha e Ribeira Grande. Quest'ultima presta particolare attenzione per via della sua storia legata a quella della Francia. Qui infatti vennero molti artigiani francesi che cercavano di sfuggire alle persecuzioni religiose di Luigi XIV. Grazie a quegli insediamenti, in tutta l'isola ci fu un cospicuo incremento della produzione commerciale. Nel pomeriggio invece, dopo l'orario di pranzo, è in programma una visita presso la fabbrica di liquori Ferreira, dove il liquore più famoso e rinomato è tratto dal "frutto della passione". Ritorno fissato in quel di Ponta Delgada.
10
10°Giorno: Sao Miguel - Roma
Il nostro tour termina con una bella colazione al 10°giorno di stazionamento nelle bellissime Isole Azzorre. Si verrà trasportati all'aeroporto di Ponta Delgada e da lì fino a Lisbona. Ulteriore viaggio aereo direzione Italia.

Costo per persona

In aggiornamento

Prenotazioni entro

In aggiornamento  
it_ITItalian
it_ITItalian