fbpx
Print Friendly, PDF & Email

Viaggio per la festa di Holla Mohalla: uno dei più bei festival religiosi dell’India

festa india holla mohallafesta india holla mohallafesta india holla mohallafesta india holla mohallafesta india holla mohallafesta india holla mohalla

In Breve

Ogni anno in primavera, quando in tutta l’India terminano le celebrazioni di Holi, in una delle città sante del Punjab prende vita l’Hola Mohalla.

Questa ricorrenza si riconduce ad un particolare evento che ha caratterizzato la storia indiana. Il decimo guru Guru Govind Singh, in occasione della battaglia contro Aurangzeb dell’Impero Mughal e i Rajput, volle dedicare una giornata alla simulazione di battaglie per preparare il popolo alle armi. Allo stesso tempo furono indetti concorsi di poesia e organizzando spettacoli, dando così origine ad una tradizione vibrante, ricca di folklore e viva ancora oggi.
La grande festa dei Sikh che raduna migliaia di fedeli impegnati nella preghiera e in combattimenti con gare rituali. Scopo del viaggio è assistere a questo evento straordinario che trasforma Anandpur Sahib in un grande palcoscenico dove i “Nihang”, i difensori della fede Sikh, si esibiscono nell’antica arte marziale. Abbigliati con meravigliose vesti blu e zafferano ed enormi turbanti abbelliti da spille e anelli, i membri di tutte le congregazioni fedeli al Guru Gobind Singh improvvisano nelle strade e intorno al tempio duelli e rievocazioni di antiche battaglie. Ai combattimenti seguono corse a cavallo, cerimonie religiose e suggestive processioni.

holla mohalla india

 

 

 

Partenza: 05 Marzo - 17 Settembre
Durata: 13 giorni 12 notti
Gruppo minimo: in aggiornamento
Costo per persona: in aggiornamento
Prenotazioni entro: in aggiornamento

Il Programma di Viaggio

1°Giorno: Roma – Nuova Delhi

Partenza con volo Alitalia per Nuova Delhi. Camera riservate. Pernottamento.

2°Giorno: Arrivo a Nuova Delhi 

In arrivo ore 02:20 incontro con il nostro assistente e trasferimento all’albergo. Dopo la prima colazione ore 11:00 prima visita di lo splendido Qutub Minar, antico minareto fatto costruire da Qutub-ud-Din Aibek nel 1199. Risale al momento dell’avvento della dominazione musulmana in India e rappresenta un esempio mirabile della architettura afghana del primo periodo. Famoso per essere il minareto edificato in mattoni e più alto del mondo (circa 70 metri di altezza) è stato inserito come ‘Patrimonio dell’Umanità UNESCO’.
Nel corso dei secoli dalla sua costruzione ha subito diversi interventi e modifiche strutturali a causa di diversi danneggiamenti, dovuti sia a fattori climatici che bellici. A oggi si presenta con una struttura a 5 piani con altrettanti balconi.
In seguito visita del complesso del Mausoleo di Humayun (secondo imperatore della dinastia Moghul) del 1570. Dopo la visita rientro in hotel. Cena e pernottamento.

festa india holla mohalla

3°Giorno: Delhi – Amristar

Dopo la prima colazione visita vecchia parte di Delhi: la Moschea del Venerdì (Jama Masjid), una delle più grandi moschee dell’India e Mausoleo al Mahatma Gandhi.
Il nome Jama Masjid si riferisce al momento del ‘Jumu’a’, ossia alla preghiera che viene effettuata il venerdì a mezzogiorno.
Tra i preziosismi particolari delle cose da vedere c’è una copia antichissima del ‘Corano’ scritta a mano e risalente a più di mille anni fa.
In seguito ci appresteremo a fare il giro di Rikshaw a Vecchia parte di Delhi. (Sosta per foto stop l’India Gate, l’Arco di Trionfo eretto in nome di tutti gli indiani che hanno perso la vita durante la Prima Guerra Mondiale e il Palazzo Presidenziale. Dopo la visita trasferimento alla stazione e bordo treno per Amritsar ore 16:20. NEL TRENO DINNER BOX CIBO INDIANO. In arrivo ad Amritsar ore 22:30 incontro con il nostro assistente e trasferimento all’albergo. Pernottamento.

festa india holla mohalla

4°Giorno: Amristar

Dopo la prima colazione procede a visitare Tempio d’Oro di Amritsar il più importante luogo sacro per i Sikh di tutto il mondo, dove viene custodito il Guru Granth Sahib, il libro sacro; il libro viene esposto al mattino all’alba e vegliato per tutto il giorno da sacerdoti Sikh al ritmo di musiche, canti e inni in un ambiente di grande suggestione e religiosità.
Il Tempio meglio conosciuto come l’Harmandir Sahib ha la particolare peculiarità di essere costruito intorno ad una piscina artificiale. Ci sono voluti decenni per riuscire a completare questa meravigliosa opera ed è una delle attrattive principali del paese. Questo è il luogo sacro più rappresentativo della religione Sikh e a differenza della cultura popolare indiana è un centro religioso aperto a tutti i tipi di ceti sociali. Un complesso inserito anch’esso, come molti in India, tra i ‘Patrimoni UNESCO’.
Nel pomeriggio si raggiunge la frontiera con il Pakistan dove si assiste alla coloratissima e scenografica cerimonia del cambio della guardia. Rientro ad Amritsar all’albergo. Cena e pernottamento.

festa india holla mohalla

5°Giorno: Amristar – Chandigarh

Dopo la prima colazione partenza per Chandigarh. Capitale del Punjab orientale, attribuito all‘India dopo la spartizione con il Pakistan nel 1947. La città è il capolavoro dell’architetto Le Corbusier (scopri qui un altro dei nostri viaggi in India a tema ‘Le Corbusier’), che l’ha concepita negli anni ’50 ed è diventata simbolo della pianificazione urbana moderna.
L’idea era quella di creare una nuova capitale della regione del Punjab sia a livello architettonico che culturale.
Un modernismo che aveva come obiettivo quello di sviscerare l’India da quel colonialismo inglese che tanto bene ha fatto al paese ma che stava “soffocando” culturalmente parlando il paese.
Ampi viali con zone verdi sono la parte più caratteristica di questo nuovo polo che si voleva mettere in piedi. Il vero obiettivo architettonico di Le Corbusier era quello di unire culturalmente religione, tradizione e modernità ed è ciò che utopicamente si è cercato di raggiungere nella realizzazione di questa meravigliosa località indiana.
Ma oltre all’architettura di Le Corbusier daremo uno sguardo anche al Rock Garden, un eccentrico giardino di pietra, realizzato da un impiegato indiano delle ferrovie recuperando rifiuti e riciclando vecchi materiali. Un inno alla fantasia e alla creatività cena e pernottamento.

festa india holla mohalla

6°Giorno: Chandigarh – Anandpur Sahib – Chandigarh

Dopo la prima colazione ore 07:00 partenza per Anandpur Sahib. dove si terranno i festeggiamenti dell’Holla Mohalla. Anandpur Sahib è una piccola città situata sulle basse pendici dell’Himalaya, uno dei più importanti luoghi sacri dei Sikh. Qui, sulla riva sinistra del fiume Satluj, vicino alle rovine di un antico palazzo, il Makhowal, il nono guru Sikh fondò nel 1664 un grande tempio-fortezza dove soggiornò il decimo ed ultimo guru, Gobind Singh. Ed è proprio a lui che si deve l’organizzazione militare di una parte dei Sikh e l’introduzione del battesimo della spada. Gobind Singh, davanti alle ripetute persecuzioni, invitò i Sikh a difendere la fede con le armi. Essi dovevano prendere il cognome Singh, che significa “leone”, e portare il turbante. Oggi in questo luogo si trova un grande tempio di marmo bianco, il Takht Keshgarh Sahib, costruito nel 1936. All’interno sono custodite le sei spade utilizzate nelle prime cerimonie. Pranzo Libero. Nel Pomeriggio tardi rientro a Chandigarh per cena e pernottamento.

festa india holla mohalla

7°Giorno: Chandigarh – Delhi – Agra

Mezza Pensione: Trasferimento alla stazione e treno per Nuova Delhi ore 07:40. In arrivo a Nuova Delhi ore 12:00. Trasferimento ad Agra. In arrivo check-in hotel. Cena e pernottamento.

8°Giorno: Agra

Pensione completa: Dopo la prima colazione si visita Taj Mahal, “monumento all’amore” costruito nel 1652 dall’imperatore Moghul Shah Jahan in memoria dell’adorata moglie Mumtaz Mahal, morto prematuramente. Sia che lo si guardi nella luce eterea della luna piena o nella luce rosata dell’alba, o riflesso nelle fontane del giardino, il Taj Mahal è sempre uno spettacolo che incanta.
Visita del palazzo, costruito in ventidue anni dai migliori artisti dell’epoca, in marmo bianco incastonato di pietre preziose e contiene i cenotafi dell’imperatore e della moglie nascosti dietro una preziosa grata in pietra. A poca distanza, si visita dell’altra principale attrattiva della città: l’imponente Forte Rosso, in arenaria rossa, in riva al Fiume Yamuna.
Le colossali doppie mura del forte auricolare si innalzano per oltre 20 m d’altezza e misurano 2,5 km di circonferenza. Sono circondate da un fossato e all’interno vi si trova un labirinto di superbi saloni, moschee, camere e giardini che formano una piccola città nella città. Pranzo in hotel. Pomeriggio tardi si visita dell’orfanotrofio di Madre Teresa di Calcutta. Cena e pernottamento in hotel.

festa india holla mohalla

9°Giorno: Agra – Fatehpur Sikri – Abhaneri – Jaipur

Pensione Completa: Dopo la prima colazione partenza per Jaipur. Prima sosta a visitare Fatehpur Sikri, la città abbandonata, costruita da Akbar a partire dal 1560, per farvi la capitale. Qui dovevano convivere, sotto la sua guida, le quattro grandi religioni del mondo: Islam, Induismo, Buddhismo e Cristianesimo. La mancanza d’acqua ed altre vicissitudini storiche la fecero abbandonare pochi anni dopo la sua fondazione ma l’atmosfera qui è davvero magica. Fatehpur Sikri è uno dei migliori esempi di architettura di Mughal e, anche se in rovina, ha mantenuto molte delle vecchie strutture grazie al dipartimento archeologico locale. Second sosta sosta visitare Abhaneri, per la visita dell’antico pozzo-palazzo. Dopo la visita prosuigemento per Jaipur. In arrivo check-in hotel. Cena e pernottamento.

festa india holla mohalla

10° Giorno: Jaipur

Pensione Completa: Dopo la prima colazione intera giornata a visitare Jaipur è l’unica città al mondo che simboleggia le nove divisioni dell‟universo attraverso nove settori rettangolari che la suddividono. Tutto sembra rimasto intatto all’epoca della sua costruzione, tranne il grande traffico di biciclette, cammellieri che procedono lenti a fianco dei loro animali, macchine e autobus. Oggi Jaipur è infatti una frenetica e congestionata metropoli, invasa da bancarelle colme di cibi, frutta e tessuti, in netto contrasto con l‟antico splendore.
Si visita con guida parlante italiano del forte di Amber, suggestivo esempio di architettura Rajput. Salita a dorso di elefante. Nel pomeriggio visita della coloratissima “Città rosa”: il Palazzo della Città, con il suo museo e Sosta fotografica da fuori per ammirare il Palazzo dei Venti. Cena e Pernottamento.

festa india holla mohalla

11°Giorno: Jaipur – Nuova Delhi – Varanasi

Mezza Pensione: Mattina presto ore 04:00 trasferimento a Nuova Delhi ( circa 5-6 ore di viaggio) check-in volo per Varanasi ore 13:20. In arrivo a Varanasi ore 14:40 incontro con il nostro assistente e trasferimento all’albergo.
Varanasi è una delle città più antiche di tutta l’India ed è tra le mete turistiche di principale attrattiva.
Anticamente nel mondo indiano è stato anche uno degli agglomerati urbani di maggior densità e tra le vie della città si può respirare un bellissimo clima di storia e cultura antica dell’India.
A livello religioso Varanasi è la città sacra per eccellenza per gli induisti per via della sua vicinanza al fiume Gange. La tradizionale immersione nel fiume più sacro riconosciuto nel mondo indiano è qualcosa di mistico che ogni viaggiatore dovrebbe provare e vedere almeno una volta nella vita. E’possibile assistere a questo tipo di “spettacolo” ogni giorno, poiché rappresenta una tradizione.
Varnasi rappresenta una città di religione assoluta. Tradizione vuole infatti che la riva del Gange nella località di Varanasi gli uomini possano sfuggire al “Samsara”, che nel culto induista rappresenta l’eterno ciclo tra morte e rinascita.
In seguito alle ore 17:00 prosegue a visitare a Gange. Rientro in albergo. Cena e pernottamento.

Nota: il giorno di visita a Varanasi è possibile portare solo lo zaino con l’occorrente per la
giornata. Il bagaglio rimane a Delhi che possiamo portare all’albergo a Delhi.

festa india holla mohalla


12°Giorno: Varanasi – Nuova Delhi

Pensione Completa: Sveglia prima dell’alba e giro in barca sul Gange per assistere ai rituali di purificazione ed alle offerte al sole nascente. Rientro in hotel per la prima colazione. Check-out 12:00. Pranzo in hotel. Nel Pomeriggio si visita archeologico di Sarnath, luogo della predicazione di Buddha. Pomeriggio tardi trasferimento all’aeroporto e check-in volo per Nuova Delhi ore 18:30 e in arrivo ore 20:05 a Nuova Delhi e trasferimento al albergo vicino aeroporto dove due Camere saranno con voi per 02 ore per cambiarsi e lavarsi. Cena in Hotel. Ore 23:30 trasferimento al aeroporto internazionale per fare check-in volo per Italia con Alitalia. Nessun pernottamento a Delhi.

festa india holla mohalla

13°Giorno: Nuova Delhi – Roma/Milano

Volo in partenza programmato per le ore 03:00 direzione Roma.

 

torna su