fbpx
Print Friendly, PDF & Email

TOUR DELLA GRANDE CINA

In Breve

Un tour della Cina con una durata di due settimane che vi farà esplorare il più grande paese dell’Asia toccando tutte le sue tappe principali. In questo nostro viaggio, all’insegna della natura, del relax, ma anche dell’ arte, esploreremo i meandri della cultura cinese.

Tour Cina: da Shanghai a Pechino passando per Guilin

Tour Cina che vi farà emozionare e che toccherà le corde emozionali e spirituali passando attraversi i templi più grandi e significativi dell’intero paese. Uno di questi è quello che andremo a vedere nel nostro terzo giorno, ovvero il Tempio di Buddha di Giada. Un tempio attivo, nel quale, stando all’ultimo conteggio, vi risiedono 70 monaci. I monaci, che nel tempio ci abitano e lavorano, a volte possono essere visti in fase di preghiera.

Shanghai come città di riferimento nella nostra prima settimana. In questa grandissima città, ultra moderna e che offre tutti i confort possibili, andremo a visitare tutte le sue meraviglie. In primis il giardino del Mandarino Yu che è un classico giardino cinese. Come i tradizionali giardini cinesi è un microcosmo dove convivono equilibratamente piante, animali e minerali.
Il giardino si compone di numerose strutture tra cui, Padiglione dei Diecimila Fiori, Sala che Annuncia la Primavera, Studio dei Nove Leoni, Sala della Magnificenza di Giada, Giardino interno.

Altra città fondamentale del nostro tour in Cina è quella di Guilin, che negli anni sta diventando sempre più una meta ambita dai turisti di tutto il mondo. A Guilin andremo a visitare la famosa Grotta di Flauto di Bambu’ che è un’affascinante galleria di sculture naturali  rese ancora più belle da luci colorate, e’ una delle attrazioni più interessanti di Guilin da più di 1200 anni.
Prevista nel nostro viaggio anche una caratteristica e pittoresca escursione in battello lungo il fiume Li. Lungo 437 chilometri affiancato da meravigliosi e spettacolari paesaggi collinari che intercorrono tra le naturali baie che vi lasceranno a bocca aperta.

Il nostro viaggio proseguirà lungo la visita di numerosi tipici villaggi della parte più addentrata della Cina, senza trascurare poi l’attrattiva storica di Xian. Qui risiede infatti la parte archeologica a cielo aperto più visitata del paese con i suoi manufattie  i suoi reperti, come le famose statue. Un tour che si concluderà nei giorni finali nella capitale Pechino con la visita di Tien An Men (“Porta della Pace Celeste”), simbolo della Cina di ieri e di oggi e della Città Proibita (Palazzi Imperiali) con i suoi numerosissimi edifici, molti dei quali trasformati in veri e propri musei.

 

Partenza: 13 Agosto - 27 Agosto
Durata: 15 giorni 14 notti
Gruppo minimo: 25 persone
Costo per persona: Euro 2.880,00 a persona in camera doppia Euro 760,00 suppl.to camera singola
Prenotazioni entro: il 10 Aprile, sino ad esaurimento dei posti disponibili,con acconto di euro 1500,00 saldo entro un mese dalla partenza.

Il Programma di Viaggio

1° giorno:  ROMA/SHANGHAI

Ritrovo dei partecipanti in aereoporto e operazioni imbarco. Volo di linea in direzione di Shangai. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno: SHANGHAI

tempio buddha

  • Arrivo a Shanghai ore 16:35. Transfer in treno magnetico dall’aeroporto fino al centro della citta’. Cena libera e pernottamento. 

3° giorno:  SHANGHAI

  • Inizio visita del Tempio di Buddha di Giada: un complesso architettonico di stile Sung, che ospita una preziosa statua in giada del Buddha a grandezza naturale. Il Tempio di Buddha di Giada è un tempio attivo, nel quale, stando all’ultimo conteggio, vi risiedono 70 monaci. I monaci, che nel tempio ci abitano e lavorano, a volte possono essere visti in fase di preghiera. Il tempio fu costruito tra il 1911 e il 1918 secondo lo stile della Dinastia Song (960-1279), con sale e cortili simmetrici, grondaie rovesciate e pareti giallo vivace. La parte esterna è immediatamente riconoscibile grazie alle pareti color zafferano intenso. All’interno, il pezzo forte è un Buddha di Giada bianca alto 1,9 metri, che venne posato qui dopo che un monaco lo portò dalla Birmania alla provincia dello Zhejiang nel 1882. Il Buddha seduto, incastonato di gioielli, si dice che pesi circa una tonnellata. Un Buddha più piccolo adagiato, proveniente dalla stessa spedizione, giace su un letto in legno rosso. Nell’ampia sala ci sono tre Buddha in oro placcato e altre sale ospitano divinità dall’aspetto feroce. I manufatti abbondano,  e circa 7.000 sutra buddisti rivestono le pareti.Passeggiata sulla Nanking road che è la via commerciale più famosa e più trafficata di Shanghai, è divisa in due parti, Nanjing Road est e Nanjing Road ovest. Collocata nel centro della città, il punto in cui la via cambia nome da est a ovest è delimitato dalla piazza del Popolo. Su questa via si affacciano moltissimi negozi, centri commerciali,  sul lato est Nanjing Road si interseca con la camminata del Bund di Shanghai, da dove è possibile ammirare l’avveniristico skyline del Pudong, il distretto finanziario della città, nonché quartiere di più recente costruzione.  Un viale lungo la riva sinistra del fiume Huangpu e che fronteggia il quartiere degli affari di Pudong, a Shanghai, in Cina. Il Bund è fiancheggiato da numerosi edifici coloniali di stile tipicamente europeo: stile architettonico adottato alla fine del XIX secolo e all’inizio del ventesimo secolo quando il Bundera il simbolo stesso dell’occupazione straniera e che rimarrà uno dei maggiori centri finanziari in Asia fino alla rivoluzione del 1949.  All’incrocio con Nanjing Road, si trova una grande statua bronzea di Chen Yi, il primo sindaco comunista della città. All’estremità settentrionale del Bund, nel centro del parco di Huangpu si erge il monumento agli Eroi del Popolo costruito in memoria dei martiri rivoluzionari. Grazia ad una nuova passeggiata pedonale sopraelevata, si può ammirare un panorama mozzafiato sul distretto. Cena a buffet internazionale in hotel e pernottamento.

4° giorno:  SHANGHAI/ZHUJIAJIAO/SHANGHAI

giardino YU

  • Prima colazione. Intera giornata escursione in pullman a Zhujiajiao. Piccolo villaggio, come quelli di Tongli o Zhouzhuang con caratteristici ponticelli antichi di epoca Ming, con una peculiarità: si tratta di un villaggio cattolico che difese strenuamente la propria Chiesa durante il periodo della rivoluzione culturale. Visita alla chiesetta alla quale si accede in battello. Pranzo in un tipico ristorante. Al rientro a Shangai visita alla città vecchia e al giardino del Mandarino Yu che è un classico giardino cinese. Come i tradizionali giardini cinesi è un microcosmo dove convivono equilibratamente piante, animali e minerali. Un capolavoro ne è l’antica squisita roccia di Giada , un grande masso poroso alto 3,3 metri e dal peso di 5 tonnellate, che secondo i racconti era destinato al palazzo imperiale di Pechino. Il giardino venne creato nel 1599 per volere di Pan Yunduan. Oggi il giardino del Mandarino Yu occupa una superficie di 2 ettari, ed è suddiviso in sei aree da muraglioni secondo lo stile di Suzhou. Una trentina di padiglioni, corridoi, scale, collinette, rocce fantasiose, specchi d’acqua e ponti creano un ambiente suggestivo.Venne aperto al pubblico nel 1961 e dichiarato monumento nazionale nel 1982. Il giardino si compone di numerose strutture tra cui, Padiglione dei Diecimila Fiori, Sala che Annuncia la Primavera, Studio dei Nove Leoni, Sala della Magnificenza di Giada, Giardino interno. Cena libera.  Pernottamento in hotel

5° giorno:  SHANGHAI/GUILIN

guilin-panorama-2

  • Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza per Guilin. Arrivo e trasferimento in albergo. Pranzo in ristorante Guilin è una delle città Cinesi più pittoresche. Il suo nome significa “Foresta di Cassia” per il largo numero di queste piante nella città.  Visita della Grotta di Flauto di Bambu’ che è un’affascinante galleria di sculture naturali  rese ancora più belle da luci colorate, e’ una delle attrazioni più interessanti di Guilin da più di 1200 anni.  La grotta prende il suo nome da un tipo di canna che cresce al suo esterno e che può essere utilizzato per creare dei flauti melodiosi, ricca di numerosissime stalattiti, stalagmiti e rocce dalle forme meravigliose e bizzarre, lunga quasi 240 metri, la grotta appare come uno splendido palazzo sotterraneo. È per questo motivo che questo posto è anche conosciuto con il nome di “Palazzo d’Arte Naturale”. Tempo libero per lo shopping o altre attività individuali. Cena occidentale in hotel e pernottamento in albergo.

6° giorno: GUILIN

guilin tr.image.jpg (5)

  • Prima colazione, cena e pernottamento in albergo. Intera giornata dedicata all’escursione in battello lungo il fiume Li. Lungo 437 chilometri  affiancato da centinaia di verdi colline che danno luogo ad un paesaggio carsico di rara suggestione, comparabile a quello della baia di Ha Long in Vietnam. La natura circostante, che comprende anche diverse bellissime grotte, fa del fiume una meta del turismo internazionale. L’immagine del Fiume Li è rappresentata sul retro della banconota da 20 yuan,  il Fiume Li è stato scelto come una delle migliori dieci meraviglie acquatiche dal National Geographic. Paesaggio carsico più impressivo al mondo. Colline di multi forme e grotte,  sono raggruppati in una zona di 1.400 chilometri quadrati. Le colline carsiche lungo Fiume Li sono date un’altra bellezza dall ’acqua. In questa splendida area, ci sono tanti villaggi Zhuang dove le risaie sono coltivate e i costumi tradizionali vengono mantenuti. Pranzo a bordo. Sbarco a Yangshuo, sosta al mercatino locale. Rientro a Guilin. Cena occidentale in hotel e pernottamento in albergo.

7° giorno:  GUILIN/XIAN

xian-wall-north_gate

  • Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza per Xian. Arrivo e trasferimento in albergo. Pranzo in ristorante. Pomeriggio, visita di questa importantissima e antichissima città: La Pagoda della Grande Oca Selvatica,  è uno dei simboli della città di Xian, deve il proprio nome alla tradizione, secondo la quale, il Buddha, sotto forma di oca, precipitò esanime al suolo dallo stormo con cui stava volando, acciocché un monaco affamato potesse trarne non già nutrimento, bensì insegnamento. Venne eretta nel 652 per volere dell’imperatore Tang Gao Zong per ospitare i 1300 Sutra, libri sacri, importati dal celebre monaco buddhista Xuan Zang durante il suo viaggio in India. Sorge in un luogo sacro dove, secondo alcune fonti, sorgeva un tempo un monastero buddhista; non svolse funzioni funerarie ma divenne il più importante centro di traduzione degli antichi testi sacri e filosofici. Tali testi sono in parte visibili ancora oggi nei padiglioni che, assieme alla Torre della Campana e alla Torre del Tamburo, si trovano in prossimità della pagoda. L’edificio venne elevato tra il 701 e il 705, con l’aggiunta di cinque piani, per volere dell’Imperatrice Wu Zetian. La Pagoda, oggi completamente restaurata, è alta 59,9 metri e ha la foggia di una piramide in pietra disposta su sette piani; i due superiori vennero aggiunti alla costruzione originale alcuni decenni dopo la sua edificazione. Suggestivo il panorama che si gode dall’alto. Le antiche mura erette nel XIV secolo durante la Dinastia Ming, sotto il regime dell’imperatore Zhu Yuanzhang. Il museo della Foresta di Stele, Beilin Museum è un museo di stele e sculture di pietra.  Nel 1944 è stato il principale museo della Provincia dello Shaanxi sul sito di quello che era nell’XI secolo il Tempio di Confucio. In seguito, a causa del gran numero di stele, è stato ufficialmente ribattezzato con il nome di Foresta di Stele nel 1992. Complessivamente, ci sono 3.000 stele nel museo, che si dividono in sette sale per le mostre, che mostrano principalmente opere di calligrafia, pittura e documenti storici.Custodisce anche la Stele nestoriana, prezioso reperto archeologico che testimonia un’antica presenza cristiana in Cina. Cena e pernottamento in albergo.

8° giorno:  XIAN

Mausoleo di Qin Shi Huang-di

  • Prima colazione e pernottamento in albergo.Mattino, escursione a Lintong, località ubicata a circa 50 km. a nord della città. Sosta nello sconvolgente Mausoleo di Qin Shi Huang-di, l’imperatore che unificò la Cina e governò l’intero paese dal 221 al 210 A.C., colui che realizzò la Grande Muraglia per difendere lo stato cinese dai barbari del nord, per uno sviluppo di 6000 km. Colui che unificò la lingua, la scrittura e i sistemi di misura, colui che creò, insomma, anche se con inauditi massacri, la struttura della nazione più popolosa del mondo. Il Mausoleo sorge a circa un chilometro dal gigantesco tumulo che cela la tomba del Primo Imperatore. In una serie di gallerie sotterranee sono state portate alla luce, dal 1974 ad oggi, circa 10.000 statue, a grandezza naturale, di guerrieri e di cavalli; un intero esercito schierato in battaglia, con carri ed equipaggiamento guerresco secondo la strategia dell’epoca. Queste statue di terracotta alte 1.75 e 1.85mt. Mostrano ufficiali, soldati di fanteria, arcieri, conducenti di carri etc. Ciascuno con espressioni diverse e diversi tratti somatici, per cui è possibile dedurre che l’esercito imperiale era costituito da appartenenti a diverse etnie. Pranzo Rientro in città e continuazione delle visite con la Grande Moschea ed il quartiere musulmano. In serata, banchetto tipico e spettacolo di musica e danze tradizionali presso il “Tang Dinasty”. Rientro in hotel e pernottamento.

Mausoleo di Qin Shi Huang-di2

 

9° giorno:  XIAN/LUOYANG

Prima colazione. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza con treno(G820 /0935-1107), prima classe, per Luoyang. Arrivo e Pranzo. Visita delle grotte buddiste di Longmen “La porta del Dragone”, qui le acque del fiume Xi vengono rinserrate da due falesie che si fronteggiano per circa 1 km. Un ponte, gettato sul corso d’acqua, consente la visita di entrambe le sponde, dove sono situati innumerevoli monumenti creati nell’arco di 500 anni (dal 494 al principio del 1000). Sistemazione in hotel. Visita del Tempio del CAVALLO BIANCO. Cena e pernottamento

10° giorno:  LUOYANG-SHAOLIN-ZHENGZHOU

Luoyang-1

  • Prima colazione e partenza per Zhengzhou con bus privato,sulla strada visita del Tempio di Shaolin. Pranzo. Pm proseguimento a Zhengzhou, sistemazione in hotel prescelto. Cena cinese e pernottamento.

11° giorno:  ZHENGZOU – PECHINO – CHENGDE

desantis_yiquan_temple_shaolin_winchung_26

  • Prima colazione a snack. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza con treno in prima classe per Pechino (0740-1025). Arrivo Visita al Tempio del Cielo, in origine enorme parco per i solenni riti religiosi e divinatori eseguiti dal Figlio del Cielo. Proseguimento in bus diretti a Chengde . Arrivo in hotel cena cinese e pernottamento.

12° giorno: CHENGDE – PECHINO

grande muraglia

  • Dopo la colazione in hotel, visita di Chengde la città che nel 1703 fu scelta come residenza estiva dell’imperatore Kangxi il quale vi fece allestire un immenso giardino imperiale dedicando 20 anni ad abbellirlo con imponenti palazzi, templi e monasteri. La Residenza Estiva della dinastia imperiale mancese è un tesoro architettonico, simbolo di unificazione religiosa e politica tra le diverse nazionalità di confine. Visita del Tempio Puning, costruito nel 1755 per celebrare la vittoria del quarto Qing sulle tribù mongole, è in stile tibetano. Il Piccolo Potala la cui architettura richiama la famosa reggia tibetana dai tetti dorati, ospitava il Dalai Lamaquando era in visita all’imperatore. Vi sembrerà per un attimo di essere in Tibet. Pranzo in corso di escursione. Al termine partenza per Pechino. Arrivo in hotel per la cena e pernottamento.

13°giorno:  PECHINO (LA GRANDE MURAGLIA)

Cina-La-Grande-Muraglia

  • Prima colazione. Intera giornata, escursione in pullman a Badaling, una località vicina ad uno dei tratti meglio conservati della Grande Muraglia. Visita alla celebre opera di ingegneria militare e “ascensione” fino alle torri di guardia più alte lungo lo scosceso camminamento che corre sul muro. Pranzo Proseguimento per una località vicina al comprensorio delle tombe degli imperatori della dinastia Ming. Visita ad una delle tombe e sosta lungo la spettacolare “Via Sacra” con le sue monumentali statue in pietra di animali mitici e di Mandarini, posti a guardia delle necropoli. Passeggiata alla via degli antiquari. Trasferimento in hotel. Cena tipica d’anatra laccata in ristorante locale. Rientro in hotel e pernottamento

pechino­_006

14° giorno: PECHINO 

chengde-01

  • Dopo la prima colazione Mattino, visita di Tien An Men (“Porta della Pace Celeste”), simbolo della Cina di ieri e di oggi e della Città Proibita (Palazzi Imperiali) con i suoi numerosissimi edifici, molti dei quali trasformati in veri e propri musei. Pranzo libero. Pomeriggio, visita del Palazzo d’Estate, residenza degli imperatori delle dinastie Ming e Ching. I fasti della residenza estiva sono per lo più legati alle vicende dell’ultima dinastia: i Ching e in particolare alla figura della celeberrima imperatrice Ci Xi. Cena libera. Pernottamento.

15° giorno: PECHINO / ROMA 

  • Prima colazione e mattinata a disposizione. Nel pomeriggio transfer aeroportuale e operazioni di imbarco volo di rientro a Roma. Pasti e pernottamento a bordo. Fine dei servizi.

Itinerario di Viaggio

Informazioni generali

Le Quote Comprendono:

  • Volo di linea Roma/Shanghai/Pechino/Roma in classe economica franchigia bagaglio 20 kg
  •  Sistemazione in  hotel 4* in trattamento di camera e colazione
  • Pranzi in ristorante locali come indicati dal programma
  • Cene come indicate dal programma
  • 1 bicchiere di soft drink oppure birra locale per persona durante ogni pasto menzionato
  • Tutti i trasferimenti da/per aeroporto nelle varie località ed escursioni previste
  • Tutti gli ingressi nei siti indicati  nel programma
  • Voli interni Shangai-Gulin e Gulin Xi An in classe economica e le tasse aeroportuali indicati nel programma
  • Treni  Xi An-Luoyang e Zhengzhou-Beijing (Pechino)biglietti  DI PRIMA CLASSE
  •  Guide locali in lingua italiana
  • Assicurazione medica e bagaglio

Le Quote Non Comprendono:

  • Visto consolare (euro 130,00 da riconfermare)
  • Tasse aeroportuali internazionali (euro 350,00 soggette a riconferma sino emissione dei biglietti aerei)
  • Altri pasti ed altre bevande non menzionate
  • Le mance ai personali di servizio (circa 70 euro)
  • Tutte le spese personali
  • Tutto quanto non specificato sotto la voce “ la quota comprende”

 

Facoltativo: Assicurazione annullamento facoltativa euro 150.00

torna su