PROVENZA E FESTA DEGLI ZINGARI DI CAMARGUE

marsigliaavignoneavignone2calette-di-cassisnimeseglise-de-sainte-marie-photobrouilla-eglise-042festa-dei-gitani

In Breve

Visiteremo i siti e le città più importanti di questa zona, come Nimes, Avignone, le Città dei Papi, e ci divertiremo nella festa dei gitani di Camargue. La pittoresca cittadina della Camargue, Saintes Maries de la Mer  si trasforma e si ammanta di un fascino senza tempo grazie al Pellegrinaggio dei Gitani.

Gitani da tutti gli angoli del mondo si radunano qui per venerare la loro patrona, Santa Sara la Nera, la cui statua e le cui reliquie sono custodite nella cripta della chiesa. Una festa scontato dirlo di abiti dai colori sgargianti, musiche gitane, commistione di tradizioni provenzali e spagnole, bianchi cavalli, corride e tanto altro, il tutto in puro stile “zingaro”. Per tutto il periodo che precede la festa (una decina di giorni), le strade della città si riempiono di gitani colorati e pittoreschi che tornano qui non solo per le funzioni religiose ma anche per incontrarsi, festeggiare e battezzare i figli nella chiesa delle Saintes Maries.

Un rituale che si perpetua da secoli, inizia il giorno 24 maggio con la processione della statua della santa scortata fino al mare da gitani e cavalieri della Camargue in sella ai loro bianchi cavalli. Adempiute le funzioni religiose si dà spazio ai festeggiamenti, percependo il forte senso di appartenenza che chiama a raccolta i nomadi di ogni angolo d’Europa e non solo. Un tripudio di usanze tipiche, colori, musica e tanti eventi che si susseguono per giorni interi, un’occasione unica per vivere un’autentica festa popolare. La statua di Sara, che per giorni viene vestita di abiti multicolore e di gioielli dai fedeli in pellegrinaggio, il 24 maggio viene portata in processione dai gitani fino al mare dove viene benedetta, per simboleggiare l’attesa e l’accoglienza delle Saintes Maries (Marie Jacobé e Marie Salomé) da parte della santa, patrona dei gitani.

Sara la Nera o Santa Sarah, nota anche con il nome di Sara-la-Kali (Sara la Nera), viene venerata come santa dalla comunità gitana dei Manouches, Coradores, Sinti e Rom presso la città francese di Saintes-Maries-de-la-Mer, nel Camargue. Una leggenda fa di lei la serva delle Marie onorate presso il suddetto comune.

Partenza: 23 maggio - 28 maggio
Durata: 6 giorni 5 notti
Gruppo minimo: 25 persone
Costo per persona: Euro 1.050,00 € in camera doppia, sup.singola 300,00 €, rid. terzo letto adulto 70,00 €, rid. terzo letto bambino 120,00 €
Prenotazioni entro: Entro 05 marzo,sino ad esaurimento dei posti disponibili versando acconto di 380,00 €, saldo entro un mese dalla partenza

Il Programma di Viaggio

1°giorno: Roma – Marsiglia

Ritrovo dei partecipanti presso aereoporto di Roma Fiumicino e operazioni di imbarco volo diretto a Marsiglia . Arrivo e incontro con la guida in lingua italiana che resterà  e trasferimento con  bus privato per la durata del tour. Trasferimento in hotel 4* nella regione di « Arles » o « Salon-de-Provence » per la cena e pernottamento.

giorno: Festa Rom di Camargue

Risultati immagini per Èglise des Saintes Maries

In mattinata spostamento verso « Camargue » e il paese di “Sainte-Marie-de-la-mer”. Non dimenticatevi di salire sul tetto dell’Èglise des Saintes Maries: da lì si gode un meraviglioso panorama su tutta la Camargue che si accende al tramonto!

festa-dei-gitani

Visitate la cripta dove è sepolta Santa Sara: durante la festa dei gitani sarà immersa in un’atmosfera davvero unica, in cui le tantissime candele accese creano luci e ombre e un calore incredibile mentre la statua della santa, agghindata a festa, viene baciata dai pellegrini fra estasi e pianti. L’apice viene raggiunto nell’ultima settimana di maggio, il 24 e 25, quando qui si celebra la festa dei gitani, Le Pèlegrinage des Gitans, che arrivano in migliaia per il pellegrinaggio e la venerazione di Santa Sara, le cui vestigia sono conservate nella cripta della chiesa: durante questa festa ci sono processioni in cui la santa viene portata fino al mare per la benedizione, un momento estremamente emozionante, fra famiglie intere di gitani in lacrime, la corsa dei butteri fino all’arena, l’inaugurazione della stagione delle corride non cruente, les courses camarguaises e i giochi provenzali a cavallo.

Risultati immagini per festa dei gitani camargue 2017

Tutta la città si anima e diventa il fulcro di una festa incredibilmente appassionante. Assistere una delle tante corride non cruente che si svolgono da Pasqua a settembre. Curiosare nel coloratissimo mercato provenzale tutti i lunedì e venerdì mattina: troverete tantissimi prodotti locali, ortaggi e frutta, salumi di toro e vin de sable, oggetti di artigianato locale come ferro battuto, cappelli da butteri, stoffe e ceramiche. Pranzo libero. Cena e notte in hotel.

giorno: Nimes – Pont du Gard

nimes

Prima colazione in hotel. Visita di « Nimes », vivace città della Bassa Linguadoca, grande mercato di vini e centro industriale, chiamata la “Roma Francese” per i numerosi monumenti d’epoca romana. Visita di Arenes, uno degli anfiteatri romani meglio conservati, di Maison Carrè, un tempio romano costruito sotto Augusto e giunto in perfetto stato di conservazione e della Tour Magne, la torre principale dell’imponente cinta romana. Pranzo libero. Visita di Pont du Gard, mirabile ponte sul Gardon, parte di un acquedotto romano costruito per ordine di Agrippa per portare acqua a Nimes. E’ formato da enormi blocchi squadrati e consta di tre ordini di archi sovrapposti.  Rientro in hotel, cena e notte.

giorno: Calette di Cassis

calette-di-cassis

Prima colazione in hotel. Partenza il parco nazionale delle calanque di Cassis. Il piccolo porto peschereccio di Cassis è incastonato tra due eccezionali siti naturali: il famoso massiccio delle insenature e il maestoso Capo Canaille. Imbarco per un giro in barca nelle mitiche insenature (3 calette – Port Miou, Port Pin ed En Vau), ripide scogliere calcaree che si tuffano in un mare cristallino. Questo sito classificato di oltre 4000 ettari è il paradiso delle immersioni, delle scalate, della scoperta della fauna e della flora. Pranzo al ristorante. Nel pomeriggio partenza per i vigneti di AOC Cassis o AOC Bandol per scoprire una cantina e fare una degustazione di vino. Cena e notte in hotel.

giorno: Avignone – Palazzo dei Papi

avignone2

Prima colazione in hotel. Partenza per Avignone e visita della città, circondata dalle mura trecentesche. Le memorie del suo passato come sede papale e i numerosi monumenti ne fanno una della tappe principali di un viaggio in Francia. E’ importante sede culturale con la sua università e il famoso festival. Pranzo libero.

avignone

Visita del Palazzo dei Papi, il grandioso complesso che fu eretto nel secolo XIV in circa 30 anni sotto il pontificato di due papi: Benedetto XII e Clemente VI e passegiata sul famoso Ponte di Avignone. Crociera sul fiume Rhone di circa 1 ora.Rientro in hotel , cena e notte.

giorno: Marsiglia – Roma

Prima colazione in hotel. Partenza per Marsiglia.

marsiglia

Visita guidata del centro storico di Marsiglia dal “Vieux-Port” fina alla cattedrale “Notre-Dame-De-La-Garde”. Pranzo libero.  Trasferimento fino al aeroporto di Marsiglia in tempo utile per imbarco volo diretto a Roma. Arrivo e fien dei servizi.

Itinerario di Viaggio

Informazioni generali

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Volo aereo operato da Alitalia in classe economica  1 bagaglio da stiva,più 1 bagaglio a mano del peso e misure previste.
  • Servizio guida in lingua italiana dall’arrivo in Francia al giorno di partenza.Ingressi ai siti e monumenti previsti in programma (Palazzo dei papi, Arenes e Maison Carré, Pont du Gard).
  • Bus G.T per la durata del tour.
  • 5 Pernottamenti in hotel cat. 4  stelle in mezza pensione(prima colazione e cena).
  • Degustazione di vino in cantina.
  • Crociere delle calette di Cassis ( 3 calette ).
  • Crociera 1 ora sul fiume Rohne ad Avignone.
  • Assicurazione medica (massimale 10.000,00)
  • Bagaglio (massimale 1.500,00)
  • ANNULLAMENTO AL VIAGGIO (massimale intero importo del costo del viaggio).
  • Materiale sulla destinazione e kit da viaggio.

 

 LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Tasse aeroportuali euro 190.00.
  • Extra di carattere personale;
  • le bevande ai pasti,i pasti non menzionati;
  • le mance euro 20,00 da pagare il giorno della partenza.
  • Tassa di soggiorno 1.50 a notte per persona da pagare in loco.
  • Tutto quanto non espressamente previsto nella quota comprende.

 

Operativo voli Alitalia

 AZ 336 23MAY  FCOMRS   1715  1840   

 AZ 337 28MAY  MRSFCO  1930  2055 

 

torna su