LE CERTOSE PIU’ BELLE DEL SUD ITALIA

PADULA CERTOSA INTERNOOLYMPUS DIGITAL CAMERA409967911855243053_896537b02c_oall253902052012104829Padula_certosa_cloitre_vue_villageNapoli_-_Museo_e_Certosa_di_San_MartinoNapoli_s_Martino_chiostro_grande_cimitero_dei_monaci_1050065-6Castel_Sant'_Elmo_e_Certosa_di_San_Martino_da_piazza_del_Plebiscito

In Breve

ALLA SCOPERTA DELLE CERTOSE PIU’ BELLE DEL SUD ITALIA

A volte, per compiere un viaggio spirituale da cui tornare un po’ cambiati nell’anima, non c’è bisogno di andar lontano. Il silenzio, la solitudine, la ricerca del dialogo profondo con Dio attraverso l’autoisolamento dai rumori del mondo esterno, sono le caratteristiche maggiormente note della vita dei certosini e che toccheremo con mano durante questo tour.

 

 

Partenza: 04 ottobre - 06 ottobre
Durata: 3 giorni 2 notti
Gruppo minimo: 25
Costo per persona: 285€ sup.singola 60€
Prenotazioni entro: Prenotazioni ,sino ad esaurimento dei posti disponibili , versando acconto di 120 euro saldo un mese prima della partenza

Il Programma di Viaggio

1° giorno Venerdì: ROMA NAPOLI

Ritrovo dei partecipanti in luogo e orario da definire e partenza con bus privato per Napoli.Arrivo e visita della Certosa e Museo di San Martino.       Napoli_-_Museo_e_Certosa_di_San_Martino

La Certosa di San Martino fu costruita a partire dal 1325 secondo il modello delle fondazioni certosine. Consacrata nel 1368, venne dedicata a San Martino, a San Bruno, alla Vergine e a tutti i Santi. La primitiva ‘veste gotica’ dovuta all’architetto e scultore senese Tino di Camaino subisce le prime trasformazioni nel corso del XV e XVI secolo, quando hanno inizio i lavori di ampliamento per opera dell’architetto toscano Giovanni Antonio Dosio. Dedicata a San Martino, vescovo di Tours, viene fondata per volere di Carlo, duca di Calabria. I protagonisti dello spettacolare complesso sono Tino di Camaino, celebre scultore oltre che architetto e Attanasio Primario. Molti sono gli artisti che nel tempo concorrono alla radicale trasformazione del complesso certosino. Ma è con Cosimo Fanzago che l’intera Certosa assume una veste pienamente barocca con il trionfo di intarsi marmorei della chiesa. Al termine proseguimento per PADULA. Arrivo in hotel. Cena e pernottamento.

Padula_certosa_cloitre_vue_village

2° giorno Sabato: PERTOSA – TEGGIANO

Prima colazione in hotel ed escursione a PERTOSA: piccolo centro medioevale, contornato da boschi di castagno e uliveti, per scoprire la quiete e l’amenità del borgo contadino e ritrovare tesori nascosti come il dipinto fiammingo dei primi del XVI sec. raffigurante l’Immacolata conservato nella chiesa parrocchiale; visita delle “Grotte di Pertosa” grotte risalenti a circa 35 milioni di anni, si snodano per 2.500 metri attraverso gallerie, cunicoli ed immense caverne; si caratterizzano per l’importanza e perché uniche in Italia. Si salirà a bordo di una barca per traversare un piccolo laghetto sotterraneo. Stalattiti e drappi di candido alabastro pendono dalla volta delle caverne, stalagmiti dalle forme più strane catturano lo sguardo incredulo del visitatore.Vi è stato girato il film il Fantasma dell’Opera.

all253902052012104829
Al termine pranzo in agriturismo a base di prodotti tipici e cucina locale.
Nel pomeriggio escursione e visita guidata del Borgo Normanno di Teggiano “Città Medioevale e religiosa” affascinante roccaforte medievale a 637 metri sul livello del mare. La sua fisionomia rispecchia fedelmente quello di borgo storico con Castello, abitazioni in pietra e chiese trecentesche racchiuso da mura di cinta e 25 torri vedetta. La sua posizione dominante conferisce al luogo un aspetto ancor più suggestivo, la città museo, sede della Diano Medioevale dei Principi Sanseverino con la sua fortezza di epoca normanna racconta 700 anni di storia e con le sue 32 chiese raccoglie i capolavori artistici dalle epoche bizantine alle bellezze di fine secolo. Nella Cattedrale di S. Maria Maggiore si trovano monumentali tombe, pregevoli sculture lignee, un artistico portale e la torre campanaria. Qui Antonello Sanseverino, principe di Salerno e signore dello Stato Diano, ordì la famosa ”Congiura dei Baroni” , una sommossa fiscale contro il re di Napoli Federico d’ Aragona.
Cena in hotel, e pernottamento.

3° giorno Domenica: PADULA – ROMA

OLYMPUS DIGITAL CAMERAPrima colazione in hotel e visita guidata della monumentale “Certosa di San Lorenzo” fondata da Tommaso Sanseverino. Si tratta di uno tra i più grandiosi complessi monumentali italiani e d’Europa.
E’ uno dei più importanti complessi monastici d’Europa, dichiarato dall’ Unesco Patrimonio dell’Umanità. L’impianto planimetrico rispecchia nella distribuzione e organizzazione degli spazi architettonici la vita religiosa dell’ordine certosino. Si suddivide infatti in due grandi aree: la “casa bassa”, più a contatto col mondo esterno, ove si svolgevano le attività di sostentamento della comunità certosina (spezieria, stalle, granai e depositi ubicati nella corte esterna) e la “casa alta” con gli spazi della vita comunitaria dei monaci (chiesa, cucina, refettorio, sala del tesoro e del capitolo) e gli ambienti di stretta clausura organizzati intorno al chiostro grande (celle dei monaci e giardini, appartamento del priore, biblioteca). Vedremo gli affreschi barocchi della volta, l’altare intarsiato e il bellissimo ciborio in sagrestia; la zona della clausura, la Sala del Tesoro del Capitolo del Refettorio, il Chiostro Grande e le Celle dei Padri e del Priore. La Certosa ospita il “Museo archeologico della Lucania occidentale” dove sono custoditi reperti delle civiltà antiche del Vallo.
Pranzo in ristorante .
Al termine proseguimento per Roma.

Itinerario di Viaggio

 
Visualizzazione ingrandita della mappa

Informazioni generali

L’Ordine Certosino nasce storicamente nell’ estate del 1084, quando san Bruno, tenace difensore dell’integrità morale dei pastori della Chiesa, guidò un piccolo gruppo di monaci nella parte più impervia delle Alpi del Delfinato e qui fondò il primo eremo.
Il certosino è un uomo che accetta di vivere totalmente per Dio, condividendo concretamente la fatica e la gioia di tale attesa con gli altri fratelli eremiti. Il silenzio, i digiuni, le osservanze e la solitudine sono i mezzi tramite i quali giungere alla purezza del cuore che permette di unirsi a Dio. La vita cenobitica è ugualmente importante in quanto, secondo gli insegnamenti di Cristo, non si può separare l’amore per Dio dall’ amore per il prossimo, l’uno e l’altro si approfondiscono insieme; quindi, come ogni vita cristiana, la vita certosina implica anche una dimensione fraterna. L’impianto planimetrico delle Certose rispecchia nella distribuzione e organizzazione degli spazi architettonici la vita religiosa dell’ordine certosino.
Si suddivide infatti in due grandi aree: la “casa bassa”, più a contatto col mondo esterno, ove si svolgevano le attività di sostentamento della comunità certosina e la “casa alta” con gli spazi della vita comunitaria dei monaci nonchè gli ambienti di stretta clausura organizzati intorno al chiostro grande.

11855243053_896537b02c_o

La quota comprende: 
Bus g.t. per la durata del tour.Pensione completa incluse bevande.Due pernottamenti in hotel 3 *** S.
Visite guidate con guide autorizzate Regione Campania.Accompagnatore da Roma dei Viaggi di Giorgio.

La quota non comprende:
Extra di carattere personale.Ingressi ove previsti.Mance pari a euro 8 a persona da versare in loco.Eventuali tasse di soggiorno.

torna su