L’ALGERIA ROMANA e le oasi

tipaza4casbah algeritiddis algeriaconstantine_1djamilaksarGhardaia3AlgPortaSud

In Breve

 

VIAGGIO SPECIALE ALLA SCOPERTA DELLE PERLE D’ARCHEOLOGIA E LE OASI

Un viaggio speciale studiato ad hoc per poter avere l’occasione di vedere le perle dell’archeologia del paese insieme alle oasi dei giardini della Saura: paesaggi mozzafiato, siti archeologi straordinari con l’accompagnamento d’eccezione di un’archeologa specializzata in archeologia romana.

Partenza: 25 ottobre - 02 novembre
Durata: 9 giorni 8 notti
Gruppo minimo: 10 persone
Costo per persona: in camera doppia 1.980,00€- sup.singola 230,00 €
Prenotazioni entro: Sino ad esaurimento dei posti disponibili

Il Programma di Viaggio

1° giorno 25 Ottobre: Italia- Algeri- Ghardaia

Ritrovo dei partecipanti in aeroporto e partenza  con volo di linea per Algeri. Quindi proseguimento per Ghardaia. All’arrivo sistemazione in hotel. Breve tour della città, cena e pernottamento in hotel.

2° giorno 26 Ottobre: Ghardaia

Ghardaia3

Dopo la prima colazione si inizia la visita alla pentapoli mozabita, della quale fanno parte Ghardaia, la capitale, Beni Isguen la città santa, Melika, Bou Noura la luminosa e El Atteuf, famosa per l’armoniosa combinazione di semplicità delle forme e degli stili, dei materiali e delle tecniche usati all’ insegna di un rigore insito nello stile di vita dei mozabiti, che invitano alla dolcezza di vivere. Per gli urbanisti del mondo intero la pentapoli rappresenta la sintesi culturale di questo popolo austero e puro, ogni elemento costruttivo è collegato alla quotidianità del vivere, ed è da questo che il grande Le Corbusier ha tratto l’ispirazione per realizzare alcune delle sue opere architettoniche in Francia. Città  fortezze, furono erette all’interno di grosse mura di cinta diventando dei villaggi grandi il giusto per poter ascoltare da qualsiasi punto, il richiamo del muezzin. Alla sommità si ergeva la moschea che, oltre ad essere centro religioso, servì come centro culturale, sociale. Pensione completa, pernottamento in hotel.

3° giorno 27 Ottobre: Ghardaia– Bou Sada

ksarIn mattinata partenza per Bou Sada, detta anche la città della felicità o porta del deserto. Bou Saada è una vera oasi. Costruita lungo la riva sinistra del Bou Saada Wadi, spicca in netto contrasto con le montagne brulle circostanti e sale secco palude. Tradizionalmente è servito come un importante luogo di mercato e era ben noto per i suoi gioielli, lavorazione dei metalli, la produzione di tappeti e coltello bousaadi. Non è cambiato molto. Bou Saada è ancora un importante centro commerciale e di sosta per i nomadi che viaggiano e in aggiunta a questi beni, Bou Saada ha ora anche una filanda.

All’arrivo sistemazione in hotel e pranzo. Pomeriggio visita all’antico ksar, luogo dove sono stati ambientati diversi film. Cena e pernottamento in hotel

4° giorno 28 Ottobre: Bou Sada – Djamila – Constantine

djamila

Dopo la prima colazione partenza per Djamila, sito patrimonio UNESCO, il cui nome berbero significa “la più bella”. Ed in effetti lo è: per l’ottimo stato di conservazione in cui si trova, per la straordinaria ricchezza dei mosaici raccolti nel locale museo, per la sua posizione tra gli altipiani settentrionali a circa 900 metri di altitudine. Visita alle rovine e allo straordinario museo, dove le pareti sono ricoperte dei mosaici strappati da ville e monumenti pubblici della città. La città romana si srotola come un tappeto sulle colline diradanti. Proseguimento per Constantine, appollaiata sulle vertiginose gole del Rummel, deve il suo nome all’imperatore Costantino che qui fece costruire numerosi edifici.

Cena in ristorante e pernottamento in hotel.

5° giorno 29 Ottobre: Constantine- Timgad- Lambese – Constantine

constantine_1

Partenza di prima mattina per Constantine, attraverso la regione degli chott, laghi salati. Sosta a Lambese per ammirare l’antica fortezza legionaria della provincia romana d’Africa proconsolare, posizionata in Numidia a nord dei monti dell’ Aurès, di fronte alle tribù Berbere dei Getuli. Fu prima forte ausiliario sotto i Flavi, e sotto Traiano divenne fortezza della III Legio Augusta, fino alla conquista dei Vandali. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio escursione a Timgad, l’antica colonia romana di Thamugadi, fondata dall’imperatore Traiano nell’anno 100 con manodopera militare. La città venne edificata praticamente dal nulla come colonia militare con lo scopo principale di creare un bastione contro i Berberi del Massiccio dell’Aurés. Per questo in origine essa venne abitata da veterani dell’esercito cui vennero assegnate terre in cambio degli anni di servizio militare prestato. Collocata lungo la strada fra Thevaste e Lambese, la città fu cinta di mura; progettata per una popolazione di 15.000 abitanti, ben presto crebbe al di fuori di ogni controllo e si sviluppò caoticamente, senza rispettare la planimetria ortogonale della fondazione originale. Fra le rovine di Timgad sono comunque perfettamente visibili il decumano e il cardo, affiancati da un colonnato corinzio parzialmente restaurato. Nella parte terminale ovest del decumano sorge il cosiddetto arco di Traiano, alto 12 metri, probabilmente in origine una porta cittadina, monumentalizzata in epoche successive. Molti gli edifici pubblici conservati della città: una basilica, una biblioteca, quattro terme ed un teatro da 3.500 posti a sedere, in ottime condizioni di conservazione, tanto che ancor oggi viene utilizzato per rappresentazioni teatrali. A Timgad si trovano inoltre un tempio dedicato a Giove Capitolino (grande quasi come il Pantheon di Roma), una chiesa quadrata con abside circolare risalente al VII secolo, e una cittadella bizantina costruita negli ultimi giorni della città. Anche Timgad è entrata a far parte dell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. In serata rientro a Constantine, cena e pernottamento in hotel.

6° giorno 30 Ottobre: Constantine – Tiddis – Algeri

tiddis algeria

In mattinata partenza per Tiddis, antica Castellum Tidditanorum, costruita sulle pendici meridionali della montagna, in posizione facilmente difendibile. La città era articolata su terrazze scavate nella roccia, collegate tra loro da vie in pendenza o da scale. La mancanza di sorgenti determinò la costruzione di numerose cisterne per garantire l’approvvigionamento idrico. Tra i monumenti cittadini sono le mura, con una porta monumentale, terme con cisterne, costruite da Marco Cocceio Anicio Fausto alla metà del III secolo e un tempio dedicato a Saturno, nella parte più elevata della città, che ha restituito numerose stele, oggi conservate nel museo di Constantine. Erano inoltre presenti installazioni industriali per la produzione di ceramiche e un santuario mitraico del IV secolo. Fuori della città si conserva il mausoleo costruito da Quinto Lollio Urbico, nativo di Tiddis e figlio di un proprietario terriero berbero, che era divenuto praefectus urbis nella capitale sotto Antonino Pio. Nel V secolo fu sede vescovile e due basiliche cristiane sono state identificate negli scavi. Pranzo lungo il percorso. Quindi trasferimento in aeroporto e partenza per Algeri. All’arrivo trasferimento in hotel. Cena in ristorante e pernottamento in hotel.

7° giorno 31 Ottobre: Algeri

casbah algeri

Intera giornata dedicata ad Algeri, la città bianca, con i suoi viali, i suoi palazzi francesi, e  gli edifici di architettura moresca. Buoni motivi per entusiasmarsi non mancano, anche se non si è stati sedotti dal celebre film di Gillo Pontecorvo La battaglia di Algeri, che racconta i momenti più drammatici della guerra di liberazione algerina, o dal pensiero “meridiano” e mediterraneo di Albert Camus, che qui trascorse la giovinezza. Basta fare una passeggiata per la Casbah, inserita dall’UNESCO tra i Patrimoni dell’Umanità, per avvertire subito emozioni forti. Dopo decenni di degrado, di abbandono e di microcriminalità, oggi l’antica medina sta ritrovando fiducia e amore per se stessa. Il suo dedalo di strade assomiglia a molte altre “città vecchie” del Mediterraneo, con la differenza che qui, all’improvviso, si aprono scorci di bianco intenso e di luce azzurrissima. Al mattino visita del museo archeologico, che raccoglie i migliori esempi di arte romana e bizantina. Nel pomeriggio si andrà alla scoperta degli antichi palazzi ottomani della Casbah, il nucleo antico della città.  Cena in ristorante tipico e pernottamento in hotel.

8° giorno 01 Novembre: Algeri – Tipaza – Cherchell – Algeri

tipaza4

In mattinata partenza per raggiungere  Cherchell  e visitare il suo museo archeologico. Quindi al termine, proseguimento per Tipaza. Arrivo e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio si visiteranno la città punico – romana – bizantina con il suo anfiteatro, le terme, i resti della Basilica cristiana più grande d’Africa. romana e il suo museo. Rientrando ad Algeri visita lungo il percorso alla tomba della Cristiana, un singolare edificio circolare, trovata già priva di spoglie e di corredo funerario, posta in posizione panoramica sul litorale algerino. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

9° giorno 02 Novembre: Algeri- Italia

In mattinata trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia con volo di linea.

 

Informazioni generali

La quota comprende:

Sistemazione in hotel 3 stelle ad Algeri e Constantine e Ghardaia. Pensione completa dalla cena del primo giorno alla colazione dell’ultimo. Volo interno con tasse aeroportuali Algeri / Ghardaia e Constantine / Algeri. Volo da Roma o Milano a/r in classe economica. Trasporti con veicolo privato. Guida parlante italiano professionale. Ingressi ai siti e musei come da programma. Archeologo italiano. Quota di iscrizione e Assicurazione medico – bagaglio.

 La quota non comprende:

Il visto turistico 140 euro. Tasse aeroportuali circa 100 euro. Mance e bevande. Extra personali e tutto quanto non espresso alla voce precedente

torna su