Svizzera aereo, in treno e Jungfrau

swissrailways.com_escursioni_schilthorn_da_stechelbergbernina-grande1monte rigicascate lauterbrunnen-switze_pInterlakeneigerspiez svizzera

In Breve

 

Tour in Svizzera con la ferrovia più alta d’ Europa

Un tour incredibile per la sua bellezza e varietà di paesaggi che potrete ammirare stando comodamente seduti sul vostro trenino ..e non solo

In aereo da tutta Italia …sino  Zurigo..

 

 

Partenza: 26 giugno - 30 giugno
Durata: 4 giorni 3 notti
Gruppo minimo: 20 persone
Costo per persona: Euro 890,00 € sup.singola 90,00 €
Prenotazioni entro: Sino ad esaurimento dei posti disponibili versando acconto di 300€, saldo entro un mese dalla partenza

Il Programma di Viaggio

Pertenze in aereo  da tutta Italia

1° giorno Roma-Zurigo-Berna-Interlaken

spiez svizzera

Partenza da Roma  (o altri aereoporti italiani)in aereo diretto a Zurigo.Arrivo e proseguimento in treno sino a Berna.All’arrivo dopo aver lasciato i bagagli in deposito(costo deposito non incluso)incontro con la guida in lingua italiana e inizio della visita guidata di Berna.

Si prosegue sempre in treno ad  Interlaken si trova nell’Oberland Bernese, su una pianura alluvionale fra il Lago di Thun e il Lago di Brienz. Sormontata da tre possenti montagne – l’Eiger, il Mönch e la Jungfrau – la località di villeggiatura è il punto di partenza di numerose attività. Già all’inizio del XIX secolo Interlaken, nell’Oberland Bernese, divenne famosa per il suo stupefacente mondo alpino per cui fu eletta meta da contemporanei famosi, fra i quali si ricordano Johann Wolfgang von Goethe e Felix Mendelssohn Bartholdy. Il successo come località turistica fu ulteriormente stimolato dal potenziamento delle Ferrovie dell’Oberland Bernese nel 1890 e della Ferrovia della Jungfrau nel 1912.
Interlaken, in qualità di località di villeggiatura e congressuale di importanza internazionale, è il punto di partenza ideale di innumerevoli escursioni. Più di 45 tra ferrovie di montagna, funivie, seggiovie e skilift conducono a 200 chilometri di piste e ad una fitta rete di sentieri escursionistici. Il Lago di Thun e il Lago di Brienz sono solcati dai battelli per le escursioni, fra i quali anche gli storici battelli a vapore a pale.

Cena e pernottamento  in hotel.

2° giorno :Jungfrau :sul tetto d’Europa

eiger

Prima colazione in hotel. Trasferimento a piedi i stazione e imbarco treno .Da Interlaken parte la ferrovia  più alta d’Europa che sale in vetta alla Jungfrau attraverso una lunga galleria scavata nelle pareti dell’Eiger, arrivando a 3.450 metri di quota. Il percorso tocca le famose località di Wengen e Grindelwald e vi permetterà di apprezzare lo spettacolare panorama del ghiacciaio dell’Aletsch, il più grande d’Europa. In vetta potrete visitare il Palazzo del Ghiaccio e l’osservatorio-terrazza panoramico. Se non siete alpinisti provetti o “Messner” in erba, questa è la vera occasione per chiunque per salire oltre i 3500 metri sul livello del mare, vedere un panorama unico a 360° e passeggiare su un immenso ghiacciaio. Attrazione curata nei particolari: la galleria realizzata da operai italiani perfora la montagna salendo ripida fino alla cima: un’opera incredibile specialmente perchè realizzata 100 anni fa! A metà vi è una sosta che permette di scendere per vedere da grandi finestroni la parete Nord dell’Eiger.

bernina-grande1

Alla stazione d’arrivo è stato creato un bel percorso che evidenzia le caratteristiche dell’attrazione, vi è anche un museo di opere di ghiaccio ed è possibile uscire sul ghiacciaio, da qui in meno di un’ora camminando sulla neve si raggiunge un rifugio a 3650 m. slm! E’ una passeggiata adatta a tutti ma la quota vi farà avere comunque il fiatone! Ma non è tutto: attraverso l’ascensore più veloce della Svizzera sarà possibile salire all’osservatorio sullo Jungfraujoch da cui vedere un panorama bianco incredibile e vedere in lontananza a sud fino in Italia, a nord fino in Germania. E’ il posto ideale da cui osservare la lunga lingua del ghiacciaio dell’Aletsch.Rientro in treno ad Interlaken.

Cena e  pernottamento  in hotel.

Interlaken

3° giorno:Murren -Lucerna-

Prima colazione in hotel. Da Interlaken si sale a Murren, villaggio di alta montagna che domina la valle delle cascate di Lauterbrunnen. Mürren è il villaggio più alto del cantone di Berna ad essere abitato tutto l’anno e si trova su una terrazza a 1650 m di altitudine al di sopra della Valle di Lauterbrunnen. Da Lauterbrunnen una funivia a va e vieni vi conduce sull’altopiano; da Stechelberg si raggiunge in cabinovia la località chiusa al traffico di Mürren; durante il tragitto si scoprono le fragorose cascate e le falesie a strapiombo, fino allo Schilthorn a 2970 m di altitudine.

swissrailways.com_escursioni_schilthorn_da_stechelberg

Alla fine degli anni ’60, il futuristico ristorante girevole sullo Schilthorn convinse subito il regista del film di James Bond “Al servizio di Sua Maestà”: le rocambolesche scene dell’immaginario Piz Gloria dovevano essere girate qui… Il film riscosse un grande successo, e lo stesso fu per la ferrovia dello Schilthorn e il ristorante girevole. Lo stupefacente panorama a 360 ° che si gode dalla cima comprende la famosa triade alpina dell’Eiger, del Mönch e della Jungfrau, estendendosi fino al Monte Bianco e fino alla Foresta Nera.

Trasferimento sempre in treno a Lucerna per la vista guidata.Lucerna, romantica città medievale, deve la sua celebrità al famoso ponte in legno del ’400 intarsiato e lavorato a mano, dove sono esposti numerosi dipinti risalenti al 1600. Immersa in un impressionante panorama montano, Lucerna è la porta d’ingresso della Svizzera Centrale, sul Lago dei Quattro Cantoni. Nell’isola pedonale del centro storico spiccano le case storiche, decorate con affreschi, che fanno da cornice alle piazze, come quella del Weinmarkt. Lucerna è la città delle piazze e delle chiese. La chiesa gesuita del XVII secolo è la costruzione sacra barocca più antica della Svizzera e le due torri della Hofkirche sono parte integrante dell’immagine della città. Il leone morente, scolpito nella roccia per ricordare l’eroismo degli Svizzeri caduti nel 1792 alle Tuileries, è uno dei monumenti più noti della Svizzera. E con il Bourbaki Panorama, che si sviluppa su una lunghezza di 112 metri, Lucerna possiede una delle poche opere monumentali circolari conservate in tutto il mondo. A Lucerna tradizione e innovazione avanzano di pari passo, poiché la città ha saputo mettersi in evidenza anche per il design avanguardistico. Tra le punte di diamante dell’architettura vi è il futuristico Centro d’arte e congressi (KKL) progettato dal famoso architetto francese Jean Nouvel. Il KKL è anche un simbolo di «Lucerna, città dei festival» con numerose manifestazioni culturali nel corso dell’anno.

Ritorno a Interlaken per la cena e pernottamento.

cascate lauterbrunnen-switze_p

4° giorno Interlaken-Vitznau-Zurigo-Roma

Prima colazione in hotel. Rilascio delle camere e partenza sempre in treno per Lucerna da dove ci si imbarca per una gita in barca sul lago.

Si raggiunge in battello Vitznau e, con la ferrovia a cremagliera, la vetta del Monte Rigi a picco sul lago. Lasciatevi sorprendere dal re dei monti! Il Rigi (1.800 m), il singolare paradiso dell’avventura e del relax con un panorama da sogno, è il monte più amato in Svizzera.

Dalla vetta, Rigi Kulm godete di un panorama mozzafiato sulle Alpi e sul mittelland svizzero al completo. Le due cremagliere di Vitznau (prima ferrovia di montagna in Europa) e Goldau come pure la funivia panoramica di Weggis permettono giri turistici variegati. Il monte offre più di 100 km di sentieri escursionistici e nordic walking trails. Alberghi e ristoranti dalle terrazze soleggiate e punti-fuoco romantici invitano a fermarsi.

Si ridiscende poi dal versante opposto  in treno in direzione di Arth Goldau,quindi sempre in treno diretto a Zurigo aereoporto e quindi operazioni imbarco volo di rientro Alitalia.Arrivo  a Roma  e fine dei servizi,oppure proseguimento per la propia citta’-

monte rigi

Itinerario di Viaggio

Informazioni generali

Lo Jungfraujoch è la più famosa meta di escursioni in Svizzera: 3.454 metri! Chi scende alla stazione più alta d’Europa, non crede ai suoi occhi…

La Ferrovia della Jungfrau è una ferrovia a cremagliera, che dalla Piccola Scheidegg sale fino allo Jungfraujoch passando per l’Eiger e il Mönch, superando un dislivello di quasi 1.400 metri su un percorso di circa 9 chilometri. Un po’ più di 7 chilometri della tratta sono in galleria.

All’interno della cima alpina chiamata “Sphinx”, presso la stazione ferroviaria più alta d’Europa, un ascensore porta sulla vetta con l’Osservatorio e la celebre terrazza belvedere, dalla quale si gode la vista grandiosa sulle montagne e sul ghiacciaio dell’Aletsch. La Regione della Jungfrau e dell’Aletsch, caratterizzate da una flora e una fauna uniche nel loro genere, sono la prima zona di tutta la Regione alpina proclamata Patrimonio Naturalistico mondiale dell’UNESCO. Altre attrattive turistiche sono il Palazzo di ghiaccio, il parco sci e snowboard e il ristorante sul ghiacciaio “Top of Europe”.
La Ferrovia della Jungfrau è una ferrovia a  cremagliera, che dalla Piccola Scheidegg sale fino allo Jungfraujoch  passando per l’Eiger e il Mönch, superando un dislivello di quasi 1.400  metri su un percorso di circa 9 chilometri. Un po’ più di 7 chilometri  della tratta sono in galleria.

La quota comprende :

Tre notti  in   hotel 3* in mezza pensione ; pass per treni e trenini e Jungfrau previsti nel programma, e tutti i biglietti dei treni previsti in programma;escursione alla Jungfrau e biglietto funivia; escursione a Mürren e Berna e Lucerna;assicurazione medica e bagaglio;kit da viaggio.Accompagnatore dei Viaggi di Giorgio

La quota  non comprende:

Le bevande, gli extra personali e tutto quanto non indicato nella quota comprende.Costo del biglietto aereo  Roma-Zurigo-Roma e ritorno da 190 euro.Mance pari a euro 12,00

 

 

 

 

 

 

torna su