IRAN–ARMENIA- GEORGIA

cropped1920x620-elbrusgeorgia-entre-asia-y-europa-su-capital-tbilisi-2-115Հանրապետության_Հրապարակon-lake-Sevan_6Noravank,_Surp_Astvatsatsin_SW087-P10804181280px-Soltaniyeh_dome_by_Mardetanha_6397iran2

In Breve

 

 

Partenza: 11 agosto - 25 agosto
Durata: 15 giorni 14 notti
Gruppo minimo: 10 persone
Costo per persona: 2.660,00 singola euro 480,00
Prenotazioni entro: versando acconto di euro 900,00

Il Programma di Viaggio

sono previsti voli da Milano,Bologna,Genova,Venezia,Roma,Napoli,Catania.

Giorno 1°: Italia/Tehran
Incontro in aeroporto disbrigo delle pratiche di imbarco e partenza con volo di linea per Tehran. Arrivo trasferimento in albergo e pernottamento.

Giorno 2°: Tehran
Colazione. Passeggiata per la città di Tehran. Dedichiamo l’intera giornata alla scoperta della capitale iraniana, situata ai piedi dei monti Elburz a 1200 metri di altitudine. Visita dei maggiori musei di Tehran incluso il Palazzo Golestan, fatto costruire dai Re Qajar, per ammirare l’imponente sala del trono, il Museo Nazionale, Museo dei Vetro e Museo dei gioielli. Pernottamento a Tehran.

1280px-Soltaniyeh_dome_by_Mardetanha_6397

 

 

Giorno 3°: Tehran/Zanjan
Colazione. La mattina partenza per la città di Zanjan. Circa 36 km prima dell’ arrivo a Zanjan visita alla cupola di Soltaniehe , antica capitale dei mongoli Ilkanidi , regnanti in Iran nel XIV° secolo. Nel 2005, l’UNESCO ha elencato Soltaniyeh come uno dei siti Patrimonio dell’Umanità. Nel pomeriggio arrivo a Zanjan e visita alla citta’: Museo di Rakhtshuy Khane. Pernottamento a Zanjan.

Giorno 4°: Zanjan/Tabriz

Prima colazione. Partenza per la città Tabriz. Durante il tragitto visita al particolarissimo villaggio “troglodita” di Kandovan, dove la gente vive tutt’oggi in case ricavate in grotte, abbarbicate sul fianco di una montagna. Dopo visita della città di Tabriz. A testimonianza della storia secolare della città è rimasto ben poco, violenti terremoti distrussero molti dei monumenti storici della città. Tuttavia la città conserva alcuni luoghi ed edifici antichi di indubbio fascino ed interesse. Un monumento importante che è sopravvissuto è la Cittadella Tabriz, un rudere di elementi verticali. Altre costruzioni d’interesse sono la Moschea di Kabud o “Moschea blu” costruita nel 1465, il grande bazar, fin dall’antichità uno dei principali luoghi di commercio del Medio Oriente, Fortezza di Alisha e museo dell’Azerbaigian. Pernottamento a Tabriz.

087-P1080418

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giorno 5°: Tabriz/Nordooz/Meghri/Goris
Dopo la prima colazione  escursione nel Siyah Bisheh (Chalderan) visita la Cattedrale St. Thaddo,   partenza per Jolfa e visita il monastero armeno di St. Stephanus, risalente al IVX° secolo e riconosciuto dal 2008 dall’Unesco come patrimonio dell’umanità. Il monastero conserverebbe resti umani, attribuiti a San Giovanni Battista. In seguito  trasferimento a Noradooz, confine di Iran-Armenia. Incontro con la guida di Armenia e partenza per Goris. Durante il tragitto sosta per visitare il villaggio Khndzoresk (città trogloditico). Voi avete sentito su un villaggio dove ci sono più di 100 case ,ma non ci sono abitanti città morta? Un villaggio di questo tipo è il Khndzoresk. Pernottamento e cena a Goris.

Noravank,_Surp_Astvatsatsin_SW

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giorno 6° : Goris/Tatev/Noravank/Areni/Yerevan
Dopo la prima colazione la più lunga teleferica del mondo vi porta al magnifico monastero Tatev (IX-XIIIsecoli). Un ex centro per le scienze e l’arte, dove secoli fa hanno vissuto e lavorato molti tra i più grandi armeni famosi. Il complesso Tatev si compone di tre chiese,un refettorio,una biblioteca .Pranzo in un ristorante locale. Proseguimento per la regione di Vayots Dzor ed attraversando un canyon di 8 km. di lunghezza si va a visitare il meraviglioso complesso monastico di Novarank (XII°/ XIII° secolo) posto in una spettacolare posizione sull’orlo di un precipizio. Visita a alla cantina di Areni per assaggiare I vini locali. Partenza per Yerevan. Cena in un ristorante tradizionale. Pernottamento a Yerevan.

Giorno 7°: Yerevan City tour/Ejmiatsin/Zvartnoc/Yerevan
Colazione e nizio della visita della capitale armena definita la “città rosa” per il colore delle pietre ma anche dal riflesso della luce proveniente dai picchi innevati del Monte Ararat al sorgere del sole. Visita al museo di Matenadaran e Fabbrica del brandy (Qui scoprirete la leggenda viva del Brendy armeno. Durante il tour avrete una possibilità eccezionale di visitare la cantina della maturazione, fare la conoscenza con le condizioni in cui brandy viene conservato). Sosta al Memoriale del Genocidio sulla collina di Tsitsernakaberd. Proseguimento per Echmiadzin. Visita alla Cattedrale di Echmiadzin, un posto davvero spirituale che mostra la particolarità della Chiesa Armena. Oggi Echmiadzin è la Santa Sede del Catholicos, il cuore spirituale della Chiesa Apostolica Armena. Visita alle rovine della Cattedrale di Zvartnots (sorse nel VII secolo). Cena in un bel ristorante. Pernottamento a Yerevan.

Հանրապետության_Հրապարակ

Giorno 8° : Yerevan/Garni/Geghard/Yerevan
Prima colazione e visita al museo Storico. .). Pranzo in una casa locale,dove potete avere l’opportunità di vedere e partecipare alla preparazione di pane armeno ‘‘lavash’’. Dopo tour continua verso la regione di Kotayq, dove potete visitare tempio pagano Garni costruito nel I° secolo. Tour continua con la visita al monastero di Geghard (XIII° s) Il suo nome è derivato dalla famosa lancia che servì a trafiggere il Cristo allo scopo di assicurarsi della sua morte, che secondo la leggenda sarebbe stata portata in Armenia dall’apostolo Taddeo e conservata nel monastero insieme a molte altre reliquie. Benché la cappella principale sia stata costruita nel 1215, il monastero venne fondato nel IV° secolo. Visita alla fabbrica di tessitura dei tappetti Megerian Tappeti. La famiglia Megerian è stata coinvolta in vendita, restauro e produzione di tappeti eccellenti per più di quattro generazioni. Qui potete avere l’opportunità non solo vedere gli esempi uncici di tappeti handmade,ma anche guardare il processo della tessitura dei tappeti. Cena nel ristorante della fabbrica. Prenottamento a Yerevan.

on-lake-Sevan_6

Giorno 9° : Yerevan/Sevan/Dilijan
Colazione. Viaggio verso il lago di Sevan , uno dei più grandi laghi d’alta qualità del mondo (1900 metri sopra il livello del mare). Alla bellezza naturale del lago, si aggiunge in questa regione armena la maestosità del Monastero di Sevan. Visita delle curiosità della città Dilijan. Pranzo in un ristorante locale. Visita a una via antica di Sharambeyan con i negozi ed i musei dei mestieri. Visita al Monastero di Haghartsin (X–XIII secoli), un esempio lampante dell’armonia della natura con l’architettura. Ci sono una serie di khachkar (enormi croci di pietra intagliata) molto interessanti nel monastero. Cena e pernottamento a Dilijan.

Giorno 10°: Dilijan/Sanahin/Haghpat/Sadakhlo/Tbilisi
Dopo la prima colazione escursione nella regione di Alaverdi. Visita a due monumenti esclusivi dell’architettura armena dei X–XIVsecoli–il convento di Sanahin e il monastero di Haghpat (Patrimonio Mondiale dell’UNESCO). Sanahin è stato costruito da principi armeni provenienti da Constantinopoli nel 900, e Haghpat, invece, è stato fondato durante il regno di Ashot III della dinastia dei Bagratuni. La struttura più antica del monastero fu costruita dalla regina Khosrvanuch nel 977–991 e fu chiamata Chiesa di Santa Croce.georgia-entre-asia-y-europa-su-capital-tbilisi-2-115 Pranzo in un ristorante locale. Prosecuzione verso il confine georgiano. Incontro con la guida locale, disbrigo delle formalità doganali e cambio di pullman. Arrivo a Tbilisi. Check nell’albergo. Cena di saluto in un ristorante Georgiano. Pernottamento a Tbilisi.

Giorno 11°: Tbilisi
Dopo la colazione. Passaggio per la città di Tbilisi. Il nome di Tbilisi deriva dal nome delle sorgenti di zolfo. Il viaggio a Tbilisi comincia dalla vecchia parte della città. Visita ai bagni vecchi di zolfo, chiese ortodosso giorgiano ed apostolico armeno, sinagoga ebreica e moschea turca. Voi potete visitare anche la più grande cattedrale del Caucaso Tbilisi Sameba. Il viaggio include i seguenti curiosità di Tbilisi: Chiesa Metekhi sulla roccia. La chiesa è stata costruita nel XII secolo ed ha diverse storie legate con le invasioni mongole e repressioni politiche di Unione Sovietica. Il palazzo colorato Derjani sulla roccia, simile al nido di rondine. Pranzo in  ristorante. Visita alla Chiesa ortodossa Narikala St. Nicolas, chiesa è decoraca con le affresche bibliche. Vicino della chiesa si trova anche la fortezza Narikala. Da qui camminando raggiungete alla chiesa armena St. Gregorio del XII secolo e alla sinagoga ebreica. Sul lato opposto si trova la chiesa Sioni. Caminando potete visitare anche la più antica chiesa di Tbilisi, chiesa Anchiskhati. Cena in un ristorante tradizionale. Prenottamento a Tbilisi.

Giorno 12°: Tbilisi/Mtskheta/Ananuri/Kazbegi
Colazione e partenza verso occidente per visitare la capitale antica ed il centro religioso della Georgia, Mtskheta, con i suoi monumenti storici: Monastero di Jvari e Cattedrale di Svetitskhoveli (entrambi inseriti nel patrimonio mondiale dell’UNESCO). Pranzo e degustazione del vino nel “Chamber of Georgian wine”. Dopo si giunge al Complesso di Ananuri (XVII sec).e bacino di Acqua Jivali. Lo scenario è molto pittoresco e il tragitto che sale verso i monti del Caucaso, suggestivo. Si arriva infine a Gudauri, famosa localita’ sciistica. Cena e pernottamento nell’albergo “Rooms” a Kazbegi.

cropped1920x620-elbrus

Giorno 13°: Kazbegi/Trinità di Gergeti/Tbilisi
Colazione e proseguimento da Kazbegi, capoluogo della regione, un percorso in salita di circa un’ora e mezza conduce attraverso un paesaggio di valli e montagne fino alla Chiesa della Trinità di Gergeti, a 2170 metri.* In condizioni climatiche favorevoli è possibile vedere uno dei ghiacciai più alti del Caucaso, sul monte Kazbegi ( 5047 mt), il cui nome significa “picco ghiacciato”. Prima di ritornare a Tbilisi visita alle cascate Gveleti e gole Dariali Gorge. Cena in ristorante e pernottamento a Tbilisi.

Giorno 14°: Tbilisi/Telavi/Tsinandali/Sighnaghi/Tbilisi
Dopo la primacolazione si parte per la regione di Kakheti dove si visiterà il palazzo-museo appartenente nel XIX secolo al poeta e principe Alessandro Chavchavadze, dove si può assaggiare 5 sorti dei vini. il convento delle suore di Bodbe, situata a 2 km da Sighnaghi che costituisce un luogo di pellegrinaggio grazie al suo legame con St. Nino, e il museo storico ed etnografico di Signaghi che contiene 16 dipinti del famoso pittore georgiano Niko Pirosmani. La sera ritorno a Tbilisi. Cena d’arriverci in un ristorante con la musica folklore. Pernottamento a Tbilisi.

Giorno 15: Italia
Colazione in hotel e trasferimento all’aeroporto per le operazioni di rientro in Italia.Volo di rientro e fine dei servizi.

Informazioni generali

Le quote includono:

Voli di linea Turkish via Istanbul in classe economica franchigia bagaglio 20 kg + e bagaglio a mano.Sistemazione in hotel 4 stelle  in pensione completa.Guida  in lingua  italiana per la durata del tour.Tutti i trasferimenti con bus privato.
Tutte le escursioni ed ingressi ai monumenti come indicato nel programma.Ingressi ai siti e monumenti previsti dal programma.Assicurazione medica e bagaglio.Kit da Viaggio.
Le quote non includono

Tasse aereportuali soggette a riconferma sino emissione dei biglietti aerei pari a euro 245,00 Bevande ai pasti.
Mance  per le guide e gli autisti ;Visite fuori programma;Tutto quanto non espressamente previsto nella quota comprende.Visti di ingressi Iran 90,00 ed eventuali altri visti.

torna su