INDIA DEL SUD, Festa del Pongal

st-francis-church-fort-kochiallepeyback_waterelephant-periyarperiyar_lake__thekkadytempio-di-brihadishwaratanjore-nandichidambaramchidambaram-compressedmahabalipuram_2arjunas-penanceimg-india-temple3_bigparesnath-temple-calcutta-kolkata_5171820_mcalcuttakalis-temple-kalighat-kolkatakailasanathar_temple_kanchipuram_16kanchipuram1

In Breve

Viaggio in india  del sud alla scoperta di una terra  incredibile  e misteriosa.

Dove grandiosi templi segnano il confine tra cielo, terra e acqua.

Imponenti palazzi a comporre città sacre, splendidi templi riccamente decorati a cui fa da cornice l’esuberante natura tropicale: palmeti, piantagioni di alberi della gomma e piante da tè, giardini delle spezie, risaie, fiumi, lagune, spiagge, il mare.In Kerala ,è   previsto 1 pernottamento in house boat per poter godere al massimo di questo angolo di paradiso, navigando tra i backwaters – Le backwaters sono la Venezia dell’India, una rete di fiumi, canali, lagune e laghi situati vicino al Mare Arabico, un ambiente, suggestivo e unico a mondo. Le Kerala backwaters sono talmente estese che per visitarle si fanno delle vere e proprie crociere a bordo di kettuvallam, barche tipiche sulle quali si naviga, mangia e dorme,e tra un escursione e un massaggio sorseggiare un the verde; ed ancora sempre in Kerala,a Kovalam sono previste  2 notti di  soggiorno per relax e trattamenti ayurvedici .Ed ancora ,in alcuni casi si dorme in hotel Heritage per respirare un atmosfera dei tempi che furono.

L’altro volto dell’India. L’esuberante vita religiosa nelle città del sud,non si riscontra in nessun altra zona dell’India, in quanto questa zona non è stata condizionata dalla conquista islamica, per cui ha conservato in modo autentico le più ricche  antiche traduzioni Hindu.

L’ “India del Sud” o penisola del Deccan oggi racchiude gli stati del TamilNadu, Kerala e Karnataka, ognuno con tradizioni e cultura diversi, ma con punti in comune, tra cui la religione induista, che ancora oggi ne regola lo stile di vita , gli imponenti palazzi che compongono  città sacre, splendidi templi riccamente decorati a cui fa da cornice l’esuberante natura tropicale: palmeti, piantagioni di alberi della gomma e piante da tè, giardini delle spezie, risaie, fiumi, lagune, spiagge, il mare.  L’India del Sud è il luogo di origine delle antiche pratiche di medicina tradizionale  Ayurveda, che possiamo far risalire sino a circa 3000 anni fa. Ayurveda nell’antica lingua sanscrita significa “la scienza della vita”. Sempre nel Kerala particolarmente famose sono le danze “Kathakali” di origine antichissima e dagli elaborati costume.

Partenza: 10 gennaio - 26 gennaio
Durata: 16 giorni 15 notti
Gruppo minimo: 10
Costo per persona: € 1.850, 00 Sup Singola € 420,00
Prenotazioni entro: Prenotazioni entro il 30 novembre versando saldo voli + acconto 30% quota base. Includiamo la polizza contro annullamento al viaggio,che vi copre sino al giorno di partenza,semmai doveste annullare la partenza,avrete zero penali.

Il Programma di Viaggio

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° GIORNO 10 gennaio 2019:ITALIA-  CHENNAI

Ritrovo dei partecipanti in aereporto e operazioni di imbarco volo per -Chennai con scalo.Pasti e pernottamento a bordo

2° GIORNO 11 gennaio 2019: ARRIVO A CHENNAI
Chennai- Mahabalipuram

Arrivo previsto al mattino all’aeroporto di Chennai, incontro con i nostri operatori all’uscita del terminal e trasferimento in albergo a Mahabalipuram per riposare. Visita a DakshinaChitra, una ONG che si occupa di tenere vive le arti, l’artigianato e l’architettura tradizionale del Sud dell’India. Visita guidata di due ore nei palazzi d’epoca della città, esplorandone ogni angolo. Possibilità di fare un esperienza diretta di forme di arte o artigianato. Pernottamento a Mahabalipuram.

2° GIORNO 12 gennaio 2019: VISITA A MAHABALIPURAM
Mahabalipuram

Dopo la colazione, intera giornata dedicata alla scoperta di Mahabalipuram. Chiamata anche Mamallapuram, la cittadina risale al VII-IX secolo, durante il regno della dinastia Pallava. Gli edifici, quasi tutti ricavati dal granito, sono tra i più antichi esempi di architettura Dravidica. Al mattino visita al tempio sulla spiaggia, la struttura più antica della zona, costruita nell’VIII secolo; ai Pancha Rathas (i 5 carri), 5 strutture piramidali monolitiche affiancate da enormi sculture di animali, tra cui un elefante; al tempio Thirukadalmallai, dedicato a Vishnu, costruito dal re Pallava per proteggere le sculture dall’oceano. Pomeriggio libero per esplorare il villaggio, passeggiare sulla spiaggia o rilassarsi in albergo a bordo piscina. Pernottamento a Mahabalipuram. (C)

3° GIORNO 13 gennaio 2019: TRASFERIMENTO A PONDICHERRY
Mahabalipuram – Pondicherry

Con il lungomare, le ampie strade, l’evidente lascito culturale e architettonico francese e il popolare Ashram, Puducherry (nome originario) è una città indiana unica nel suo genere. La precedente colonia francese fu fondata all’inizio del XVIII secolo come enclave coloniale, e con il tempo al caratteristico stile indiano fu sovrapposto lo stile francese. Conseguenza ne è la ricchezza culturale e architettonica. Un tour guidato ti mostrerà le maggiori attrazioni turistiche come l’Ashram fondato da Sri Aurobindo nel 1926 e poi da lui affidato alla sua discepola ‘La Madre’ ; la Chiesa del Sacro Cuore di Gesù e il museo commemorativo Bharti e Bharthidasan. Il distretto di Pondicherry è anche il luogo di nascita di alcune rilevanti personalità come il poeta Subramanya Bharathy e il regista M. Night Shyamalan. Tempo libero per visitare la città, le spiagge e il lungomare, che è sempre tenuto pulito così da non rovinare la sua affascinante bellezza. Pernottamento a Pondicherry. (C)

4° GIORNO 14 gennaio 2019: VISITA AD AUROVILLE
Pondicherry- Auroville- Pondicherry

Trasferimento di buon mattino ad Auroville, che si propone come una città universale dove uomini e donne di tutti i paesi possano vivere in pace e armonia, superando differenze religiose, politiche e culturali. Nata nel 1968, è un progetto in continuo divenire. Alle 8.30 al centro visitatori si potrà vedere un video esplicativo e poi visitare il cuore della cittadina, i giardini di Matrimandir, una meraviglia architettonica moderna con un globo dorato altro 30m con urne a forma di loto alla base. Il programma prosegue con una sessione di 2h su Sri Aurobindo e sullo Yoga integrale e un giro in bicicletta per scoprire i vari luoghi di Auroville. Durante il tour saranno illustrati la Carta di Auroville che funge da silenziosa guida per gli abitanti della cittadina e i vari progetti perseguiti: architettonici per il suo ampliamento, agricoli per il sostentamento e finanziari per sperimentare nuove soluzioni per il futuro. Pernottamento a Pondicherry. (C, P)

5° GIORNO 15 gennaio 2019 (Surya Pongal): VISITA A CHIDAMBARAM
Pondicherry– Chidambaram- Kumbakonam

Partenza per Chidambaram. Visita all’interessante progetto di sviluppo della ONG EKTA, che promuove campagne per l’eliminazione della violenza sulle donne e crea luoghi d’incontro per scambiare conoscenze ed esperienze. Fa pressione affinché ci siano politiche maggiormente interessate alle donne. Dal 2007 dispone di una struttura, il Nambikkai centre, in cui ospita 30 ragazze, alle quali viene data la possibilità di studiare, fare sport, imparare un mestiere. Esso funge anche da centro di accoglienza per mamme e bambini in difficoltà. Il pranzo sarà preparato dalle donne del villaggio. In questa giornata sarà possibile assistere alla celebrazione del secondo giorno della festività del Pongal. Si potrà assaggiare il tipico dolce Pongal cucinato dalle donne del villaggio. Il pongal è un piatto preparato con il primo riso della stagione con latte e zucchero. Essendo alberi molto fitti e immersi nell’acqua, le mangrovie attirano molti uccelli, sia nativi che migratori, che sono facilmente visibili. Nel tardo pomeriggio, visita al tempio di Chidambaram per assistere alla cerimonia dell’Aarti puja. Trasferimento a Kumbakonam, chiamata la città-tempio o la città dei templi, dato l’elevato numero di templi costruiti dentro e attorno alla città. check-in in albergo. Pernottamento a Kumbakonam. (C, P)

6° GIORNO 16 gennaio 2019 (mattu Pongal) : VISITA A KUMBAKONAM
Kumbakonam

Dopo la colazione, visita al tempio Gangaikonda Cholapuram, il cui nome significa ‘la città dei Chola che catturò il Gange’. A seguire, visita al villaggio Dharasuram, situato a 3 km da Kumbakonam, noto per il tempio Airavateswara, anche questo costruito sotto la dinastia Chola nel XII secolo. Il tempio è dedicato ad Airavata, l’elefante bianco della mitologia Hindu che trasporta il dio Idra. Entrambi i templi sono stati dichiarati patrimonio dell’UNESCO nel 2004 e sono maestosi esempi della maestria architettonica della dinastia. Oggi avrete la possibilità di scoprire come viene celebrata la terza giornata della festività del pongal, cioè quella chiamata “mattu” pongal (mattu in tamil significa bestiame). All’interno del eco-resort e del villaggio limitrofo scoprirete come vengono venerate le mucche, considerate animali di grande ausilio per gli agricoltori per il loro lavoro nei campi e per il latte che producono.  In serata, esibizione tradizionale della danza Bharathanatyam e tipica cena vegetariana. Pernottamento a Kumbakonam. (C, P)

7° GIORNO 17 gennaio 2019: VISITA A TANJORE
Kumbakonam – Tanjore- Madurai

Partenza di buon mattino per Madurai. Sosta lungo il tragitto per visitare il tempio Brihadishvara a Tanjore. Conosciuta anche come Thanjavur, era una città Chola e acquistò importanza sotto questa dinastia tra l’XI e il XIV secolo. Secondo la leggenda, il nome deriverebbe da Tanjan, nome di un demone asura della mitologia Hindu, che fu ucciso da Vishnu e Sri Anandavalli Amman per aver devastato la zona, ma a cui fu concesso di dare il nome alla città come ultimo desiderio prima di morire. Il tempio fu costruito per volere dell’imperatore Chola Raja Raja e mostra la vivacità dell’architettura indiana. È una meta di pellegrinaggio predilette dai visitatori della città. Dopo pranzo, trasferimento a Madurai e giro turistico della città per vedere le maggiori attrazioni: il palazzo reale; il tempio Sri Meenakshi, dedicato a Shiva, qui chiamato Sundareshvara, e alla sua consorte Parvati o Meenakshi, che attira molte persone da differenti parti dell’India; il tempio Alagar Koil, dedicato a Vishnu.

8° GIORNO 18 gennaio 2019: TRASFERIMENTO A PERIYAR
Madurai -Periyar

Al mattino presto, possibilità di visitare il tempio Sri Meenakshi. Dopo colazione, trasferimento a Periyar (circa 5h). Check-in in albergo a Thekkady. Visita alla Riserva di Periyar che copre un’area di 777kmq. È una delle 27 riserve per la tutela della tigre dell’India; nel 1982 la sua area più interna, inaccessibile al turismo, fu elevata al rango di Parco Nazionale. È considerato un esempio della generosità della natura che, con gli innumerevoli scorci panoramici e la ricca bio-diversità, offre una esperienza più che soddisfacente ai visitatori. Vi si svolgono progetti di eco-turismo gestiti da persone locali, responsabili della sorveglianza delle zone più vulnerabili della riserva. Tempo libero per rilassarsi, passeggiare e godersi il parco. Pernottamento a Periyar. (C)

 

9° GIORNO 19 gennaio 2019: TRASFERIMENTO A KOCHI
Periyar-Kochi

Dopo la colazione, possibilità di fare trekking lungo sentieri naturali che si inoltrano in habitat molto differenti tra loro. L’inizio è previsto alle 7 e dura circa 3h; i gruppi possono essere di max 5 persone e saranno accompagnati da una guida locale. I percorsi sono di 4-5km ed offrono l’opportunità di osservare uccelli, farfalle e fauna selvatica e di scoprire l’incredibile varietà naturale della zona, passando attraverso foreste sempreverdi o caducifoglie inframmezzate da praterie paludose. Dopo pranzo, trasferimento a Kochi (circa 4h) e check-in in albergo nell’antico quartiere di Fort Kochi, luogo ricco di fascino, con la sua eredità europea e un temperamento cosmopolita. Tempo libero per passeggiare per le strade della città alla scoperta del suo porto naturale e dei siti storici. Pernottamento a Kochi. (C)

10° GIORNO 20 gennaio 2019: VISITA A KOCHI
Fort Kochi

Dopo la colazione, visita guidata di mezza giornata in città, per scoprire la città ebrea, la sinagoga, il mercato delle spezie, il Mattancherry Palace, noto anche come Dutch Palace, la St. Francis Church, la chiesa europea più antica di tutta l’India, le Cheena Vala, le tipiche reti da pesca cinesi (unico luogo al di fuori della Cina dove sono utilizzate). Ritorno in albergo. Resto della giornata libero. In serata, esibizioni danzanti al Greenix Village. Unico villaggio culturale del Kerala, il Greenix è un’istituzione all’avanguardia nella promozione dell’arte e delle varie declinazioni della cultura del Kerala. È attivo dal 2006 e copre un’area di oltre 4000 mq. Il programma culturale pomeridiano (dalle 17 alle 19:30) comprende forme d’arte tradizionali come la Mohiniyattom, tipica danza di benvenuto del Kerala; la Bharathanatayam, tipica dell’India del Sud; la Kalaripayattu, arte marziale del Kerala; la Kathakali, una forma di teatro-danza con costumi e movenze molto elaborati; la Theyyam, una danza religiosa. Alla fine si assiste alla fusione di tutti gli stili di danza. Pernottamento a Fort Kochi. (C)

11° GIORNO 21 gennaio 2019: VISITA ALLE BACKWATERS DI KUMARAKOM
Fort Kochi-Kumarakom-Kochi

Trasferimento a Kumarakom di buon mattino (1h) per una crociera di un giorno nelle Backwaters più belle del Kerala. Altra attrazione turistica di grande rilevanza è la riserva per uccelli che si estende per più di 14 acri. L’agricoltura, la pesca e il turismo sono le maggiorni attività economiche della città, dichiarata nel 2005 Special Tourism Zone dal governo del Kerala. Partecipazione all’iniziativa di turismo responsabile chiamata ‘Village life experience’, che consiste in un pacchetto di mezza gironata che permette di vivere l’esperienza della vita in un autentico villaggio. È un modo per inserire nell’itinerario un servizio turistico legato alle comunità locali, così come dettato dai principi del turismo responsabile. Dopo pranzo, rientro a Kochi. Tempo libero e possibilità di sottoporsi a trattamenti ayurvedici. Pernottamento a Kochi. (C, P)
A questo punto potrete decidere se interrompere il viaggio e partire con un volo internazionale dall’aeroporto di Kochi o proseguire.

12° GIORNO 22 gennaio 2019: KOCHI E THRISSUR
Kochi – Thrissur

Mattinata a disposizione per fare shopping a Cochin o sperimentare un massaggio ayurvedico (Nel caso della Thrissur pooram subito dopo la colazione trasferimento a Thrissur). Dopo pranzo, trasferimento a Thrissur (2h e mezza). Il nome di Thrissur deriva da ‘Tiru-shiva-perur’ o la città con il nome di Shiva (il distruttore in Trinity il santo indù del creatore-conservatore-cacciatorpediniere). Con la sua ricca storia, il patrimonio culturale e la ricchezza archeologica, Thrissur è chiamato il capitale culturale del Kerala.Thrissur pooram, un festival di due vecchio secolo celebrato con tutti i fasti e lo splendore nel mese di aprile / maggio, è la più grande attrazione di Thrissur. Visita del Tempio di Vadakkumnatha, elevato su uno sperone di roccia, il tempio è un luogo sacro per gli induisti, famoso per le decorazioni murali e le antiche pitture, che finisce la processione cerimoniale degli elefanti. È il tempio attorno a cui ruotano tutti gli eventi del pooram, una sorta di pellegrinaggio che è un’esplosione di colori, luci e suoni.  Questo è uno dei luoghi di venerazione più importanti per la religione Hindu ed é uno dei più importanti di tutta l’India il cui accesso è permesso ai soli credenti. In serata, esibizione del teatro delle marionette. Pernottamento a Thrissur. (C)

13° GIORNO 23 gennaio 2019: THRISSUR E NILAMBUR
Thrissur – nilambur

Dopo la colazione, trasferimento a Nilambur (2h e mezza). Check-in presso il Maranat Mana Homestay, una proprietà d’epoca che rispecchia le tradizioni dell’antica casta Brahmin del Kerala. Pranzo con la famiglia ospitante. Seguendo i criteri di sostenibilità, questa struttura riesce a mantenere un perfetto equilibrio tra vita tradizionale e modernità. I due acri di bosco sacro all’interno della proprietà forniscono un esempio di biodiversità locale, costantemente protetta. Pomeriggio libero per esplorare il bosco, le risaie e il villaggio o fare una bagno rilassante. Pernottamento a Nilambur. (C, P, C solo vegetariano)

14° GIORNO 24 gennaio 2019: TRASFERIMENTO A WAYANAD
Nilambur – Wayanad

Dopo la colazione, trasferimento a Wayanad, nel villaggio di Thrikaipetta. Il distretto di Wayanad è considerato un paradiso naturale, incastonato nella catena dei Ghati occidentali, che segnano il confine della parte più verde del Kerala. Incontaminata, affascinante e ipnotica, questa terra è anche ricca di storia e cultura. Check-in presso la guest house e conoscenza della famiglia che la gestisce. Dopo pranzo, visita al Bamboo Village di Thrikaipetta, una iniziativa di turismo responsabile. Possibilità di interagire con i contadini e di visitare la ONG locale di Uravu, che produce artigianato in bambù. La visita include l’incontro con i promotori, un giro illustrativo nelle serre e la partecipazione all’iniziativa Traveler’s Forest, piantando un bambù. Possibilità di visitare il laboratorio di bambù e conoscere gli artigiani e i disegnatori, che vi mostreranno come creare degli oggetti incredibili dalle diverse varietà di bambù locali. Pernottamento a Wayanad. (C, P)
N.B. La sinagoga è chiusa il venerdì e sabato; il Dutch Palace il venerdì.

15° GIORNO 25 gennaio 2019: VITA NEL VILLAGGIO A WAYANAD
Wayanad

Al mattino, breve escursione sul monte Manikunnu per godersi il panorama. Passeggiata guidata attraverso gli orti di spezie e verdure. L’iniziativa ‘Incontra gli anziani’ offre l’occasione di osservare i loro metodi di vita sostenibile, per mostrare quali siano le origini della modernità. Ai visitatori è offerto un pranzo speciale a base di bambù, dal riso ai germogli e sottaceti. È un’esperienza unica. Dopo pranzo, camminata nei villaggi circostanti, visita alle grotte di Eddakal e dei piccoli tempi gianisti della zona. In serata, partecipazione ad un programma di scambio culturale con gli abitanti del villaggio, con l’esecuzione di canzoni tradizionali e la possibilità per gli ospiti di cantare qualcosa. Al termine trasferimento a Calcutta e pernottamento.

16° GIORNO 26 gennaio 2019: PARTENZA DA CALICUT
Wayanad-Calicut

Trasferimento all’aeroporto di Calicut  e partenza con volo internazionale.

 

calcutta

paresnath-temple-calcutta-kolkata_5171820_m

 Visita di Calcutta, ufficialmente Kolkata: il tempio di Kalighat, dedicato alla dea Kali, il mercato dei fiori sul fiume Hooghly (Hughli), la piazza Dalhousie, ora patrimonio dell’umanità. Sosta fotografica al Victoria Memorial Jain Temple e al villaggio di Kumartuli. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio  visita presso la casa missionaria di Madre Teresa di Calcutta: fondatrice della congregazione religiosa delle Missionarie della Carità, il suo lavoro instancabile tra le vittime della povertà di Calcutta l’ha resa una delle persone più famose al mondo. Ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace nel 1979, e il 19 ottobre 2003 è stata proclamata beata da Papa Giovanni Paolo II.

)

 

img-india-temple3_big

 

 

kanchipuram

kailasanathar_temple_kanchipuram_16

 

arjunas-penance

mahabalipuram_2

 

 

chidambaram-compressed

chidambaram

 

 

tanjore-nandi

tempio-di-brihadishwara

.

 

 Giornata dedicata alla festa  Festa del raccolto (Pongal Festival)

1

Tamal è una festa del raccolto ampiamente celebrata dal tamil nello stato indiano del Tamil Nadu e dello Sri Lanka. Pongal coincide con la festa Sankranthi Makara celebrato in tutta l’India. Pongal in tamil significa “bollente o traboccare”. L’ebollizione sopra di latte nella pentola di creta simboleggia abbondanza materiale per la casa. Thai Pongal, celebrato al momento della mietitura, è tradizionalmente inteso ringraziare il Dio Sole e l’allevamento cascina che hanno contribuito a creare l’abbondanza materiale.  Il detto “Thai Pirandhal Vazhi Pirakkum” significato “l’inizio di Thai apre la strada a nuove opportunità” è spesso citato per quanto riguarda il festival Pongal. Il festival si verifica in genere dal 13 gennaio – 17 Gennaio in il calendario gregoriano vale a dire l’ultimo giorno del mese Tamil Maargazhi al terzo giorno di thai. Pongal è tradizionalmente dedicato al dio del sole Surya. Tamil ringraziare la divinità solare per il buon raccolto e consacrare il primo grano a lui su questo ‘Surya Mangalya’. La vacanza denota l’inizio del mese di Thai Tamil. Essa segna il giorno in cui il Sole si sposta presumibilmente verso nord. Significa l’inizio della Uttarayana, che rappresenta il viaggio verso nord del sole. Le giornate si allungano nelle terre tamil. Thai Pongal cade su Makara Sankranthi celebrato in tutta l’India come il raccolto invernale. Questo rappresenta anche il solstizio Indic quando il sole entra presumibilmente in casa 10, vale a dire indiano zodiaco Makara o Capricorno. In serata si assisterà alla cerimonia di chiusura del tempio della dea Meenakshi. Cena e pernottamento.

 

 

 

 

 


 

 

 

Itinerario di Viaggio

Informazioni generali

Il Pongal è la festa del raccolto. Gli agricoltori come nota di ringraziamento al Dio Sole offrono il “Pongal”, una ricetta a base di riso e latte. Pongal significa la fine della stagione agricola. Il mais viene raccolto e cucinato per la prima volta in questo giorno. Si festeggia gioiosamente in ogni casa. Vengono donati cibo, vestiti e soldi ai poveri. Il secondo giorno del Pongal è dedicato al bestiame. Vacche e tori hanno un ruolo significativo nella vita del contadino. Mucca dà il latte e il toro viene utilizzato in attività agricole. Il bestiame viene lavato, le corna vengono dipinte ed al collo vengono poste Muti beedds colorate e sonagli. Pongal segna il propizio inizio di Uttarayana, il movimento del Sole verso Nord e anche il tempo del raccolto. Quattro giorni di grandi celebrazioni. Le mucche sono abbellite da ornamenti e portate in processione. Le entrate delle case sono decorare con graziosi disegni (Kolam o Rangoli). In Tamil Nadu, Pongal è anche una preparazione dolce cotta con il riso del nuovo raccolto.

LA QUOTA COMPRENDE

  • Volo Interno Kolkata- Chennai Classe economy check-in Bag 15 Kg e Mano 5 Kg.
  • Sistemazione in hotel 4*/5* in camere Doppie.
  • Trattamento di Pensione completa come da programma dalla prima colazione del primo giorno alla cena dell’ultimo giorno
  • Trasferimenti ed escursioni come da programma in bus privato con aira condizionata
  • Biglietti di ingresso ove previsti e visite come da programma
  • Guida  accompagnatore locale in lingua italiana per la durata del tour
  • Danza Kathakali a Cochin
  • Kit da viaggio
  • Assicurazione medica e bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Voli di linea in classe economica Italia-Kolkata e Kochin-Italia a partire Da € 700,00  tasse incluse
  • Extra di carattere personale
  • Mance per guida autista camerieri e facchini pari a 5  euro al giorno a persona
  • Visto ingresso in India  euro 95,00(possiamo occuparcene noi)
  • Tutto quanto non espressamente previsto nella quota comprende.

 

 

torna su