Il Marocco Amazigh (berbero)

morocco_carpets_for_salemarocco8-palazzo-bahia28-moschea-della-koutoubia8-marocco-marrakech-djemaa-el-fna7-kasbah-taourirt6-ouarzazate5a54-agadir3a3-souk21

In Breve

Marocco che non conoscete, quello vero autentico ed EMOZIONANTE

Il Nord Africa è ampiamente raffigurato come una parte del “mondo arabo” o viene anche associato con il Medio Oriente, dando così luogo allo sfortunato equivoco che vede gli arabi come indigeni del Nord Africa. Eppure c’è una vasta popolazione di “non- arabi” in Nord Africa: i veri popoli indigeni della regione.

Questi si chiamano Amazigh, Imazighen è il plurale, una parola che significa “popolo libero” nella lingua indigena Tamazight . La terra nativa degli Imazighen è una regione che si chiama Tamazgha, che si estende oltre i confini che comprendono il Marocco, l’ Algeria, Tunisia, Libia, Sahara occidentale, Mauritania, Isole Canarie, e alcune aree d’Egitto, Mali e Niger. Per una serie di motivi ideologici e storici, oggi con tale nome si è soliti designare solamente coloro che, in Nordafrica, parlino ancora la lingua berbera (tamazight).

I Berberi o, nella loro stessa lingua, Imazighen (al singolare Amazigh), che significherebbe in origine “uomini liberi”, sono, propriamente, gli abitanti autoctoni del Nordafrica. Per una serie di motivi storici ed ideologici oggi con tale nome si è soliti designare solamente coloro che, in Nordafrica, parlino ancora la lingua berbera (tamazight). Il nome berbero deriva dal termine francese berbère, a sua volta derivato dal vocabolo arabo barbar, il quale, probabilmente, non fa che riprodurre la parola greco-romana barbaro (che designava chi non parlava il latino o il greco). Si veda per esempio Sallustio, nel suo Bellum Iugurthinum in cui la lingua dei Libi è definita “barbara lingua“.

……. un viaggio di 14 secoli di storia del Marocco…….

Durante questo tour, avrete una possibilità di fare un passeggiata nel cuore delle città imperiali del Marocco. Quattro città mitiche che uniscono storia, e un atmosfera vivace e orientale.

Ouarzazate: la porta del deserto

Scopriamo la casbah Ait-Ben-Haddou , riconosciuta dall’UNESCO   patrimonio dell’Umanità e considerata come una delle più belle nel sud del Marocco. Costruita con argilla e paglia, le sue torri sono decorate con disegni di forma geometrica.

La strada Mille e una kasbah!

Percorreremo la strada delle “mille e una Kasbah. Un itinerario attraverso le valli del deserto, di lussureggianti palmeti, di casbahs i colori della terra, le gole imponenti…

Le oasi di Merzouga!

Una notte in bivacco ai piedi delle dune dell’erg ecchebbi: le più famose dune di sabbia del deserto del Marocco. La possibilità di ammirare  il tramonto e l’alba e sceglie le dune di sabbia al con i cammelli.

Questo e molto altro ancora, sono le premesse per un tour davvero unico ed emozionante.

Questa è soltanto la premessa per farvi capire che oltre le note mete turistiche del Marocco (Città Imperiali ecc.ecc.) questo tour Vi offre l’opportunità di entrare  in contatto con la popolazione autoctona del Marocco. Pertanto un tour straordinario, destinato ai Viaggiatori più che ai turisti.

Partenza: 18 agosto - 26 agosto
Durata: 9 giorni 8 notti
Gruppo minimo: 10 persone
Costo per persona: € 1.375,00 sup singola € 250,00
Prenotazioni entro: sino ad esaurimento dei posti disponibili,entro il 30 giugno versando acconto di euro 675,00 saldo entro un mese dalla partenza

Il Programma di Viaggio

1°giorno: ITALIA – CASABLANCA

(sono possibili voli diretti o avvicinamenti a Roma a tariffa scontatissime, oppure voli diretti in Marocco da altre città italiane).

1

Ritrovo dei partecipanti presso aeroporto della propria città e imbarco volo per Casablanca. Arrivo a CASABLANCA; incontro con la guida e trasferimento in città. Giro panoramico della città.

Capitale economica dallo slancio prodigioso, metropoli internazionale il cui sviluppo è inseparabile dall’attività del porto, Casablanca ha oggi una grande importanza sia nel mondo degli affari che in quello del turismo. Casablanca è la città più grande del Marocco ma la città commerciale e la città industriale non devono far dimenticare la città religiosa, con la sua Moschea Hassan II, tra le più belle del mondo. Capitale economica del paese, è situata sulla costa atlantica a circa 100 km a sud dalla capitale amministrativa Rabat. I suoi abitanti si chiamano Beduini in arabo, Casaoui in arabo dialettale marocchino e Casablanchesi in francese. Cena e pernottamento in albergo.

2° giorno: CASABLANCA – EL JADIDA

2

Prima colazione e partenza per la visita della città di Casablanca. Si visiteranno il quartiere degli Habous, la chiesa Nostra Signora di Lourdes, la piazza Mohamed V.

Pranzo e proseguimento per  El Jadida (Mazagan). Cena e pernottamento in albergo.

3° giorno:  EL JADIDA – OUALIDIA – SAFI – ESSAOUIRA

3a

Prima colazione  e partenza per  Essaouira via Oualidia e Safi. Sosta alla laguna di Oualidia, famosa per le ostriche e continuazione per Safi. Ricca di attività antichissime, Safi è uno dei più importanti porti del Marocco, nel quale un’attività fruttuosa è la pesca. Le colline intorno sono abitate da vasai, dove si possono ammirare mentre lavorano nelle proprie botteghe. Visita della città del Souk e del quartiere dei ceramisti. Pranzo e proseguimento per Essaouira. Cena e pernottamento in hotel.

3-souk

4°giorno:  SAFI – AGADIR – TAROUDANT

4-agadir

Prima colazione e partenza per TAROUDANT  via Agadir. Visita della città di Agadir con il porto e la collina.

Città del rinnovamento e della dolce vita, AGADIR è favorita da una posizione climatica eccezionale: nella sua splendida baia, tra le più belle del mondo, è sempre primavera.

Agadir fu fondata da marinai portoghesi nel 1505 e nel 1912 passò sotto il controllo della Francia. Nel febbraio 1960 Agadir fu distrutta da due forti terremoti e la città attuale fu ricostruita più vicino al mare.

Attualmente è uno dei porti più importanti del Marocco ed ha spiagge bellissime, per gli amanti del mare e degli sport acquatici. Pranzo di pesce e proseguimento per TAROUDANT.

Taroudant è l’antica capitale della regione del Sous, circondata da mura d’argilla color rame lunghe 5  chilometri (La Ceinture de Rempart) e da colture di oliveti e frutteti.

E’ famosa per i suoi bellissimi Souks, il Souk Arab Artisanal, dove si possono acquistare prodotti di artigianato, pelli, gioielli, tappeti e vasellame e il Marchè Berbère, nel quale si trovano soprattutto cibo, spezie e verdure oltre a prodotti tessili ed altre mercanzie non alimentari.

Cena e pernottamento in Hotel.

5°giorno: TAROUDANT – TAFRAOUT – TAROUDANT

5

Prima colazione e partenza per un escursione a TAFRAOUT, oasi che si trova a 1200 mt. di altezza circondata da rocce granitiche che offrono uno stupendo spettacolo della natura. In primavera è bellissima immersa nei suoi mandorli in fiore e con le sue case dai colori tradizionali, rosso, color mattone e giallo ocra. Si attraverseranno montagne ondulate e paesaggi bellissimi. Pranzo a Tafraout e ritorno a Taroudant.

5a

Cena e pernottamento in hotel.

6°giorno: TAROUDANT – TALIOUINE – OUARZAZAT

6-ouarzazate

Prima colazione e partenza per OUARZAZAT. Oggi si attraversa la valle dello zafferano! Pranzo a Talliouine e proseguimento per il deserto di Ouarzazat la Hollywood del Marocco. Ouarzazate, in un paesaggio assolato, fra rocce di mille colori e sotto un cielo azzurro, appare come un’oasi nel deserto, circondata da palme e oleandri, ed è una meta molto apprezzata per le sue meravigliose kasbah e il suo artigianato. Cena e pernottamento in hotel.

7°giorno: OUARZAZAT – MARRAKESH

Prima colazione e partenza per la visita di Ouarzazat.

7-kasbah-taourirt

Si visiteranno la Kasbah Taourirt e lo studio cinematografico Atlas. Ouarzazate sembra un immenso scenario cinematografico. Accanto alla vecchia casbah dove alloggiava il pascià El-Glaoui è stata costruita una casbah fantasma per i turisti. Ouarzazate è diventata famosa grazie al cinema. Pier Paolo Pasolini, Martin Scorsese, Ridley Scott e tanti altri hanno girato nei dintorni della città. Oggi sono stati realizzati degli studi cinematografici, tra i film più famosi, il Gladiatore e Lawrence d’Arabia.

Si visiterà anche la Kasbah Ait Ben Haddou Patrimonio dell’ Umanità, pranzo e continuazione per il passo Tichka 2265 m .Arrivo a Marrakech cena e pernottamento

8°giorno: MARRAKECH

8-marocco-marrakech-djemaa-el-fna

Prima colazione e mattinata dedicata alla visita della città, la Moschea della Koutoubia, il Palazzo Bahia, le tombe. Marrakesh (in arabo مراكش مراكش  ), conosciuta col nome di Perla del Sud o Porta del Sud e di Città Rossa o Città Ocra, si trova ai piedi delle montagne dell’Atlante, fondata nel 1062 da Youssef Ibnou Tachafine, sultano  Almoravida. Nel passato il Marocco era conosciuto in oriente col nome di Marrakesh (nome tuttora usato in Iran); il nome Marocco proviene esso stesso dalla deformazione della pronuncia spagnola di Marrakesh: Marruecos. Marrakesh ha circa  1.070.838 abitanti sparsi su una superficie di 230 km². E’ la quarta città più grande del Marocco dopo Casablanca, Rabat e Fès. Dopo il pranzo  continuazione della visita con i Souk e la famosa piazza Jama el Fna. Cena e pernottamento in hotel.

8-moschea-della-koutoubia

Quando scende la notte, Jemaa el Fna indossa i suoi abiti da spettacolo. Molti artisti e impetuosi concerti live danno vita alla celebre piazza.

Tutti gli artisti dovrebbero passare una serata a Jemaa el Fna, per capire l’arte dello spettacolo dal vivo. Da secoli, questa piazza affascina il suo pubblico con la sua energia, fino alle 2 del mattino. Gli sputa fuoco condividono la scena con i giocolieri, gli acrobati e altri mangiatori di vetro. Ci sono anche incontri di boxe. Ma la chicca sono le orchestre dei Gnawa. Io che pensavo che Cuba avesse il più acuto senso del ritmo! Fra le luci della Medina e il fumo degli spiedini sulla brace, questi musicisti ispirano la musica con strumenti molto semplici. La loro testa gira di continuo. Sono letteralmente posseduti dal suono e vi fanno decollare con loro. Difficile che gli altri concerti live della piazza li superino!

9°giorno: Casablanca – Roma

Prima colazione  trasferimento in aereoporto e imbarco volo per Roma, via Casablanca. Arrivo e proseguimento per altre città e fine dei servizi.

Itinerario di Viaggio

Informazioni generali

LA QUOTA COMPRENDE

  • Sistemazione in camera doppia in hotel 4**** e 5***** e riad
  • Pensione completa dalla cena primo giorno alla colazione dell’ultimo.
  • Volo di linea a.r. Franchigia bagaglio 20 kg
  • Assicurazione medico (massimale 10.000,00) bagaglio (massimale5.000,00) annullamento al viaggio (costo totale del viaggio)
  • Entrate ai siti, monumenti previsti dal programma
  • Tutti i trasferimenti e trasporti terrestri in veicoli privati da turismo
  • Guida-accompagnatore per tutta la durata del tour in lingua italiana
  • Servizio di facchinaggio, un bagaglio per persona in aeroporto e hotel.
  • Pasti indicati (senza bevande)
  • Guida e kit da viaggio

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Tasse aereportuali pari a € 150,00  (soggette a riconferma sino emissione dei biglietti aerei)
  • Pasti non indicati
  • Mance
  • Bevande
  • Extra e spese personali
  • Tutti i servizi non indicati nel programma.
torna su