fbpx

Il Fascino della Persia

In Breve

Il Fascino Tehran – Ahvaz – Shiraz – Persepolis – Pasargad – Yazd – Nain – Esfahan – Kashan – Qom

(12 giorni/11 notti)

Dal 3  al 14  novembre

 

Un paese fantastico con una storia antichissima e dalle tradizioni radicate, crocevia di civiltà e di religioni, dagli incantevoli paesaggi naturali e dal patrimonio artistico, culturale e archeologico inestimabile.

Le testimonianze storiche ed artistiche lungo “la Via della Seta” conservano ancora l’eredità plurimillenaria dei grandi Imperi d’Oriente.

Un fascino antico che ha il sapore della saggezza di tanti popoli e del sapore di tanti artisti, mistici, poeti e pensatori e che aleggia ancora tra le mura di Persepoli, le volte delle moschee di Shiraz e Esfahan

e le sale dei musei di Tehran.

 

Partenza: 03 novembre - 14 novembre
Durata: 12 giorni 11 notti
Gruppo minimo: 15
Costo per persona: Euro 1.930,00 Supplemento singola : Euro 290,00
Prenotazioni entro: Prenotazioni sino ad esaurimento dei posti disponibili versando acconto di euro 1.300,00

Il Programma di Viaggio

1° giorno: ITALIA – TEHRAN                         

Partenza da Roma con volo  di linea Turkish via Istanbul, delle ore 14.25 diretto a Tehran.Arrivo all’aereoporto Iman Khomeini,alle ore 00.50 locali, incontro con la guida e trasferimento in albergo.Pernottamento

 

2° giorno: TEHRAN – AHVAZ  

Nella mattinata visita alla città di Tehran (altitudine 1150m.), l’attuale capitale politica-amministrativa. La città ha una storia recente, solo nel XVIII secolo diviene capitale: è una metropoli caotica e moderna (15 milioni di abitanti), gli interventi urbanistici maestosi (piazza della Rivoluzione) le larghe strade di comucazioni sono l’emblema di una megalopoli in continua crescita

I musei da visitare sono – Museo di gioielli ,Museo Archeologico, ricco di reperti che tracciano la storia del paese, straordinaria la collezione di manufatti fittili; il Museo dei Vetri e delle Ceramiche, in un moderno allestimento, la raccolta di vetri è piccola ma interessante; il Museo dei Tappeti che raccoglie, in una sede moderna (realizzata da Fara Diba), una panoramica di tutte le tipologie di tappeti dell’intero Iran. Nel tardo pomeriggio trasferimento in aeroporto e partenza per Ahvaz (durata volo un’ora). Arrivo, trasferimento in albergo, cena e pernottamento.

 

3° giorno: AHVAZ – SUSA – CHOGHAZAMBIL – AHVAZ

L’escursione archeologica all’antica Susa, città elamita per grandezza paragonabile a Persepoli, scomparve dopo il IV secolo e fu riscoperta dagli archeologi inglesi nella seconda metà dell’ottocento. Oltre ai resti del palazzo di Dario, interessante il piccolo museo sito in un verdeggiande giardino. Nelle vicinanze anche la  mitica tomba di Daniele. Procedendo la visita per il sito Choghazambil si esplora la  Zigurat e il tempio dei Elamiti dell’ antica civiltà mesopotamica.

Sosta nella città di  Shushtar con passeggiata al complesso dei mulini ad acqua: un arco di cascate, alimentate da  corsi d’acqua artificiali con 14 pale che fanno girare altrettante macine.

Rientro in serata in albergo, cena e pernottamento.

4° giorno: AHWAZ – SHIRAZ

Al mattino trasferimento in pulman per la città di Shiraz, durante il percorso sosta e visita all’antica Bishapur città sasanide ricostruita dai legionari romani prigionieri ed esilio di Valeriano, sulle rive del fiume Shapur, in una ripida gola si trovano sei enormi bassorilievi che commemorano la vittoria sui Romani. Nelle vicinanze sito di  Tangh-e Chogan. Arrivo  in città cena e pernottamento.

 

 

 

5° giorno: SHIRAZ – PERSEPOLIS – SHIRAZ

La giornata e’ dedicata all’escursione a Persepoli, è stata la capitale Achemenide, città di rappresentanza, venne concepita nello sfarzo e nella grandiosità per glorificare i monarchi e intimorire i popoli assoggettati.  Il Palazzo Primavera fatto costruire da Dario I nel 518 a.c. per celebrare  le feste di inizio anno è costruito su un enorme piattaforma ed è ricoperto di bassorilievi raffigurati tutte le popolazioni che facevano parte del Impero Persiano; prima Dario e poi Serse avevano fatto affluire in Persia i migliori artigiani del mondo per edificare un palazzo che doveva essere la summa dell’ architettura e della scultura delle regioni mesopotamiche. Poi visita a necropolisi Naghshe Rostam -Nel pomeriggio rientro e visita della città di Shiraz, nota per i suoi giardini e per mitezza del suo clima è stata capitale sotto diverse dinastie, patria d’illustri poeti  come Saadi e Hafez, visita all atomba di Hafez, la citta possiede importanti monumenti come il Complesso di Vakil (moschea,  hammam, bazar), il caravanserraglio di Moshir . Cena e pernottamento.Dopo cena Shiraz by night, passeggiata con la guida per poter ammirare

il Mausoleo di Shah-e- Cheragh -il Re della Luce-, uno dei più venerati santuari sciiti, sperando di poter accedere all’interno, dove un tripudio di luci e di specchi,vi abbaglierà,soprattutto visitato alla sera ha un fascino incredibile.

6° giorno: SHIRAZ – PASARGAD – YAZD

Al mattino partenza per Yazd sulla rotta descritta da Marco Polo via Rafsanjan, arrivo all’ antica Yazd tra i piu’ importanti centri carovanieri medioevali che accolse per i secoli  i mercanti e i viaggiatori. Lungo il percorso visiteremo la cittadina di Abarkoh costruita in terra cruda (bio- architettura) e la casa Agha Zade nelle cui vicinanze, si trova un albero di cipresso di 4000 anni – visiteremo un`antica ghiacciaia costruita e ristrutturata, interamente in terra cruda

Nel percorso visita a Pasargade, è la prima capitale del regno archemenide, voluta e concepita da Ciro il Grande, in una vasta pianura le poche costruzioni messe in luce ci indicano il Palazzo delle udienze, l’Entrata monumentale, il Palazzo privato del monarca. Isolata, troneggia l’imponente e sobria tomba del grande sovrano. Cena e pernottamento.Serata libera con guida a disposizione.

                                   

 

 

7° giorno: YAZD

Visita alla città di Yazd, il capoluogo dell’omonima regione iraniana e un centro importante dello Zoroastrismo. In seguito ad un adattamento secolare al deserto circostante, Yazd presenta un’architettura unica. È nota in Iran per l’artigianato di prima qualità, che produce soprattutto tessuti di seta e prodotti dolciari e ospita la più nutrita comunità di seguaci di Zoroastro, ci offre la visita al  “Fuoco Sacro”  il tempio dove si conserva una fiamma che brucia dal 470 d.C., poi passeggiate nella quartiere di Fahadan , protetto dall Unesco come partimonio dell Umanita’, (le Torri del Silenzio, l’antico cimitero degli Zoroastriani, il Tempio del Fuoco di Yazdan, la Piazza di Amir Ciakhmaq, la pasticceria di Haj Khalifeh, il Museo dell’Acqua, la Moschea del Venerdì e la Vecchia Città sono le visite previste a Yadz)infine la moschea Jamé che presenta un portale rivestito di maioliche tra i più alti dell’Iran,  e il complesso di Mirciakhmaq con bellissima piazza  e fornitissimo bazar.Cena e pernottamento.

Se il meteo lo consente, esibizione di Zurkhaneh, la tradizionale disciplina che fonde sufismo, prove di forza, canto e musica.

 

 

 

8° giorno: YAZD – MEIBOD – NAIN – ESFAHAN

Dopo la prima colazione ,partenza in direzione di Esfahan nel percorso visita alla cittadella di Narin Qaleh dell antica citta’ di Meibod , la sua costruzione riguarda a piu’ di 3000 anni fa , molto simile a Bam (distrutto dal terremoto). Proseguimento del viaggio con visita all antica citta di Nain, con la sua moschea di Jame’ di 1000 anni fa decorata da stucchi mirabilmente conservati,  i laboratori sotterranei di tessitura e un passaggio al suo antico bazar.La sera arrivo nella città di Esfahan,  Cena e pernottamento.

 

 

 

9° giorno: ESFAHAN

Visita della città di Esfahan tra le più suggestive del mondo. Un vecchio detto persiano dice “Esfahan é “la metà del mondo” numerosi viaggiatori hanno lasciato una descrizione entusiasta ammaliati da tanta bellezza. Intera giornata dedicata alla visita della grande oasi del deserto dove regna intatta l’atmosfera delle “Mille e una notte”.  A partire dal 1587, con Abbas I “il Grande” e la dinastia safavide,  la citta acquista la straordinaria bellezza che la caratterizza ancora oggi. Nella grande piazza centrale Naghsh-e Jahan si affacciano due teorie di archi, nella parte bassa occupati da botteghe di artigiani (interessanti i negozi di preziosi: miniature, turchesi, stoffe),  si vedono alle estremità della piazza i pali che servivano a delimitare il campo da Polo realizzato 400 anni fa. Tra i porticati si incastonano la Masjed-e Emam (moschea dello Shah), in assoluto una delle più belle dell’intero mondo islamico per la raffinatezza della decorazione di piastrelle azzurre e gialle e l’armonia della cupola e degli spazi interni,  il piccolo gioiello della moschea di Masjed-e Sheikh Lotfollah, il Palazzo reale safavide Ali Ghapu e l’ingresso al bazar centrale coperto da piccole cupole sormontate da una apertura da dove filtra tutta la luce che serve per illuminare le merci esposte. Cena e pernottamento(visite previste la piazza Naqshe Jahan con le sue meravigliose Moschee dello Sceicco Lotfollah, dello Shah Abbas, il Palazzo Ali Qapu, i ponti di SioSe e di Khaju opere idrauliche ed artistiche del XVII secolo, il caravanserraglio Abbassi).

 

      

 

10° giorno: ESFAHAN

Mattino proseguimento e completamento della visita: la Grande Moschea del Venerdi, il padiglione e parco di Chehel Sotun, costruito da Abbas I, , la chiesa armena di Jolfa con l’annesso museo, il ponte Khaju  e 33 archi del 1600, il Monastero Vank con la Cattedrale degli Armeni del XVII Secolo, la Moschea del Venerdì, il Palazzo delle Quaranta Colonne, Bazar-e Bozorg -uno dei più belli dell’Iran.Cena e pernottamento.

 

 

11° giorno: ESFAHAN – ABYANEH – KASHAN – QOM o TEHRAN

Partenza mattina presto per Qom e, lungo il percorso visita al villaggio antichissimo di Abyaneh Arrivo a  Kashan antica oasi ai confini del deserto, famosa per le costruzioni dell’ottocento Iraniano,  per le case bioclimatiche Giardino di Fin e collina di Sialk, – visita di Kashan (il Giardino di Fin uno dei più belli dell’Iran, il Mausoleo di Shazdeh Ibrahim, le colline preistoriche di Sialk, la Moschea-madreseh d’Aga Bozorg con l’insolita Torre del Vento, il Bazar).

La sera arrivo a Qom   visita al Santuario di Hazrat-e Masumeh .Cena e pernottamento.

 

12° giorno: QOM – TEHRAN – ITALIA  

Prima colazione e ultimazione delle visite di Theran con il palazzo reale di Golestan.Al termine  trasferimento in aeroporto partenza con il volo di linea da Tehran  per l’Italia delle ore 15.25 via Istanbul.

 

Itinerario di Viaggio

 

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Volo di linea in classe economica franchigia bagaglio 20 kg Turkish via Istanbul
  • Un volo interno da Theran ad Ahwaz
  • Sistemazioni in hotel  4****  11 notti
  • Trattamento di pensione completa dalla prima colazione del secondo giorno alla prima colazione dell ‘ultimo giorno.(Colazione a buffet in albergo e cena.Alcune  cene potrebbero essere consumate in  caratteristici ristoranti iraniani.Pranzi in ristoranti locali.Occasionalmente potrà essere effettuato un simpatico pic-nic all’iraniana, quando esigenze di viaggio ,luoghi lontani dai centri abitati, lo rendessero necessario)
  • Bus con aria condizionata e di qualità a completa disposizione per l’intero tour
  • Gli ingressi ai siti archeologici ed ai musei previsti in programma
  • Guida professionale specializzata in lingua italiana a disposizione che curerà personalmente l’interazione con tutto il personale di servizio locale
  • i trasferimenti dagli aeroporti agli alberghi
  • assicurazione medica (massimole 10.000,00) bagaglio(massimale1500) e annullamento al viaggio(importo totale del viaggio)
  • Kit da Viaggio (borsa + guida + libro)

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • tasse aeree pari a euro 248,00 soggetta a riconferma sino ad emissione dei biglietti aerei
  • spese consolari per il rilascio del visto euro 80,00
  • tutte le spese personali, bevande al tavolo,
  • mance alla guida e all’autista  50,00 euro
  • tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

 

torna su