I MISTERI DI CAMPOBASSO

0302010504processionemisteri campobassoI Misteri campobassoAltilia-0006

In Breve

Stretto è il legame tra parchi e attività agricole:secoli di vita legata ad un territorio hanno prodotto un patrimonio unico di ambiente,cultura e sapori,che rappresenta l’identità di un luogo e della sua gente.Un soggiorno in Molise è denso di emozioni sottili,di silenzi tra le rovine romane e una natura rimasta ancora in gran parte intatta.

Si ha la sensazione si sentirsi privilegiati quando si visitano i centri storici,le zone archeologiche,le montagne ,i fiumi. Nella sola provincia di Campobasso,in poche decine di km si passa dalla costa adriatica,in gran parte ancora integra,alle montagne del Matese,passando tra santuari,chiese romaniche e paesaggi mozzafiato. Il tutto in occasione della processione dei misteri unica al mondo.

Prima tappa del tour sarà uno dei siti archeologici più importanti dell’intera regione: la città romana di Altilia-Saepinum. Il sito si trova lungo l’antichissimo tratturo Pescasseroli- Candela, ai piedi dell’imponente catena montuosa molisana, il Matese. Grazie ad una guida esperta scopriremo i segreti di questa antica perla archeologica e naturalistica, ancora attraversata dalle greggi transumanti nei loro spostamenti stagionali.

La città di Campobasso raccoglie numerose testimonianze delle diverse epoche storiche, dalla chiesa duecentesca di San Leonardo al quattrocentesco Castello Monforte. Nel 2018 Campobasso è stata insignita dal Ministero dei Beni Culturali del titolo di borgo di notevole interesse storico.

L’organizzazione della Processione dei Misteri coinvolge i volontari dell’Associazione Misteri e Tradizioni già a partire da alcuni mesi prima della festività del Corpus Domini. Bisogna infatti revisionare le “macchine”, sistemare i costumi dei figuranti, le divise dei portatori ma, soprattutto, reclutare i figuranti fra quanti, bambini e adulti, desiderano partecipare alla più sentita ed importante tradizione campobassana. La scelta dei figuranti viene effettuata dal coordinatore dell’Associazione Misteri e Tradizioni principalmente in base alle caratteristiche fisiche e fisionomiche: requisito fondamentale per i bambini è la possibilità di stare comodi all’interno delle imbracature, mentre per gli adulti è la capacità di interpretare al meglio il ruolo assegnato. La formazione delle squadre dei portatori e la loro gestione nel corso della Processione, avviene, invece, a discrezione di ogni singolo caposquadra, ciascuno secondo i propri criteri. La mattina del giorno di Corpus Domini, alle 8:00 nel cortile del Museo che ospita i Misteri in mostra permanente, l’Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Campobasso-Boiano celebra la Santa Messa alla presenza dei volontari dell’Associazione, dei figuranti con i loro genitori, dei portatori, e dalle autorità istituzionali Comunali, Provinciali e Regionali. Terminata la funzione, i figuranti vanno ad animare le strutture in acciaio dei Misteri grazie alla preziosa opera dei vestitori (due per ogni Mistero) che si occupano di assicurare i figuranti alle imbracature e di curare i costumi e gli aspetti scenografici. Alle 10:00 i Misteri lasciano il Museo per iniziare la Processione che li porta ad attraversare le principali vie della città fino a raggiungere piazza Vittorio Emanuele II dove, intorno alle 13:00, dal balcone del Municipio, ricevono la benedizione dell’Arcivescovo prima di ritornare al Museo. Il tratto più suggestivo dell’intero percorso è sicuramente il passaggio per le vie del Borgo Antico dove i Misteri riempiono le strette strade arrivando quasi a sfiorare le abitazioni che fanno da appropriata cornice alla sfilata.

Infine la piccola Lourdes italiana, l’apparizione della Vergine a due pastorelle del posto, il 22 marzo del 1888: il Santuario di Maria Santissima Addolorata di Castelpetroso e la Via Matris, un sentiero di 750 metri che si snoda lungo la montagna e che collega il Santuario con il luogo delle apparizioni. In questo percorso, l’intera vita della Vergine articolata in sette ‘stazioni’, corrispondenti a sette episodi in cui la pietà del popolo cristiano ha individuato i sette ‘principali’ dolori della Madre del Signore, ossia:

– Presentazione di Gesù al Tempio
– Fuga in Egitto
– Smarrimento di Gesù
– Maria SS. incontra il Figlio Gesù sulla via del Calvario
– Maria SS. assiste alla crocifissione del Figlio Gesù
– Maria SS. riceve tra le braccia Gesù deposto dalla croce
– Maria SS. depone Gesù morto nel sepolcro.

Partenza: 20 giugno - 21 giugno
Durata: 2 giorni- 1 notte
Gruppo minimo: 30 persone
Costo per persona: Euro 195,00 Sup.Singola 25,00 limitate Bambini dai 2 agli 8 anni in doppia o tripla pagano 155,00
Prenotazioni entro: Entro il 5 maggio,sino ad esaurimento dei posti disponibili, versando acconto di euro 100,00 saldo entro il 30 maggio.

Il Programma di Viaggio

1° giorno: Roma-Campobasso

Partenza in pullman da Roma in orario da stabilire per Campobasso.

01

Altilia-0006

Pranzo in osteria tipica(bevande incluse) e trasferimento in hotel.Assegnazione delle camere riservate e visita guidata del centro storico di Campobasso. Città antica Campobasso: Cattedrale della ss Trinità costruita nel 1504; Chiesa di San Leonardo di epoca Romanica; Museo Sannitico; Chiesa di San Bartolomeo anteriore al secolo XIII; Torre Terzano detta anche di Delicata Civerra con funzione di avvistamento nella prima cerchia muraria di Campobasso; Chiesa di San Giorgio, patrono della città costruita sulle rovine di un tempio pagano; Castello Monforte costruito nel 1458. Un attenzione particolare sarà dedicata al Museo dei Misteri www.misterietradizioni.com  (visitate il sito) . Cena e pernottamento in hotel.(Bevande escluse)

 

 

I Misteri campobasso

2° giorno: Campobasso

Rilascio delle camere e si assisterà alla cerimonia del Corpus Domini che qui è davvero unica nel suo genere: infatti , nel giorno della festività , i Misteri danno vita ad una suggestiva Processione che ha pochi paragoni in Italia e nel Mondo per la festosa partecipazione del popolo e per la maestosità degli ingegni che sfilano per le strade della città tra l’incredulità e la meraviglia degli astanti. Nati dalla sapiente unione della geniale creatività artistica dello scultore Paolo Saverio di Zinno (1718-1781) e della maestria dei valenti fabbri ferrai locali, i Misteri di Campobasso riassumono in sé non solo indubbie qualità artistiche e artigianali ma anche folclore, religiosità e devozione popolare. Pranzo libero. Partenza da Campobasso per il Santuario di Castelpetroso. Sosta al Santuario e passeggiata nel “percorso dell’Addolorata” con accompagnatore. Rientro in pullman a Roma e fine dei servizi.

03

02

processionemisteri campobasso

04

 

Itinerario di Viaggio

Informazioni generali

La quota comprende:

Bus  GT per la durata del tour.Pensione completa (1 pranzo,1 cena ,1 colazione,bevande incluse al pranzo,escluse a cena)1 pernottamento in hotel a Campobasso.Visite guidate da guida autorizzata Regione Molise. Accompagnatore dedicato durante la sfilata de “I Misteri”.Assicurazione medica e bagaglio.Iva.

 

La quota non comprende:

Extra di carattere personale;tutto quanto non espressamente previsto nella quota comprende.Ingressi ove previsti da pagare in loco;bevande a cena.Eventuali tasse di soggiorno.

 

torna su