Gli Ori della PERSIA

carpet_bazzar-466x35015971942266_4cb3b80b73_o-525x35011jemeh-mosque-zanjan-iran-466x3502isfahanparspars2kashan-4dscf0143-viimg-20140125-wa0004_mgzoom16100tehran0c25815kashan-1isfahanmeiboddowlatabadvismanpersepoli3fire-templemahanmahaniran-arg-e-rayennaqsh-i_rustamneiriz10765persepolipersepoli2kermannaqsh-i_rustam

In Breve

SHIRAZ/PERSEPOLI/KERMAN/YAZD/RAYEN/MAHAN/YAZD/NAIN/ISFAHAN /KASHAN/TEHRAN     

Un paese fantastico con una storia antichissima e dalle tradizioni radicate, crocevia di civiltà e di religioni, dagli incantevoli paesaggi naturali e dal patrimonio artistico, culturale e archeologico inestimabile.

Le testimonianze storiche ed artistiche lungo “la Via della Seta” conservano ancora l’eredità plurimillenaria dei grandi Imperi d’Oriente.

Un fascino antico che ha il sapore della saggezza di tanti popoli e del sapore di tanti artisti, mistici, poeti e pensatori e che aleggia ancora tra le mura di Persepoli, le volte delle moschee di Shiraz e Esfahan e le sale dei musei di Tehran.

Partenza: 28 dicembre - 07 gennaio
Durata: 11 giorni 10 notti
Gruppo minimo: 10
Costo per persona: Euro 2.870,00 Sup.singola euro 450,00
Prenotazioni entro: versando acconto di euro 870,00 saldo entro un mese dalla partenza

Il Programma di Viaggio

SONO PREVISTE PARTENZE DA TUTTA ITALIA

1° giorno: Italia – Tehran

Ritrovo dei partecipanti in aereoporto e operazioni d’imbarco volo Alitalia diretto a Theran.Arrivo dopo circa 4 ore di volo.

giorno: Tehran

1

Arrivo nelle prime ore del mattino e dopo disrbigo

Prima colazione in hotel. Al mattino visita della città, situata ad un’altezza tra 1100 e 1750 metri a ridosso del monte Demavand, fu capitale per la prima volta nel 1790 e tale rimase fino ad oggi. Il nome e’ composto da “Teh” (calda) e “ran”(localita’).

Offre diversi luoghi di grande interesse e favolosi musei tra cui: il Museo Archeologico con la ricchissima collezione di stupendi reperti prestorici e storici provenienti da siti achemenidi, sasanidi e islamici; il Palazzo Reale dello Scia Saheb gharanieh – e il museo dei gioielli. Cena e pernottamento.

3° giorno: Kerman – Mahan – Kerman 

jemeh-mosque-zanjan-iran-466x350

Prima colazione in hotel. Al mattino presto, partenza per Kerman, il viaggio sarà caratterizzato dal susseguirsi di quattro paesaggi dell’altopiano iranico: il lago salato, la pianura, il  deserto, la montagna.

Nel pomeriggio proseguimento per Mahan e visita della località: colpisce immediatamente l’attenzione la cupola azzurra del mausoleo di Nur-ed-DinNimat sosta presso i Giardini del Principe. Rientro a Kerman e visita dell’animato Bazar tradizionale, quindi il complesso di Ganjalikhan, inclusi bagni, sala da te e bazaar e altri edifici di architettura islamica.

Arrivo nel tardo pomeriggio a Kerman: una delle più antiche città dell’Iran, situata nel cuore di un’area archeologica ai piedi dei monti Zagros e punto di sosta per i viaggiatori che attraversavano la Persia diretti nel subcontinente indiano. Escursione nel deserto  a bordo di grandi SUV.Cena e pernottamento.

4° giorno: Kerman – Yazd 

Una notte Iraniana in una casa antica a Yazd con la musica tradizionale dal vivo e poesie persiane (le poesie saranno letti in persiano ed inglese).

5971942266_4cb3b80b73_o-525x3501

Prima colazione in hotel. In mattinata partenza per  la visita di Yazd: sulla rotta descritta da Marco Polo via Rafsanjan, si arriva all’ antica Yazd, uno dei piu’importanti centri carovanieri medioevali che accolse per secoli mercanti e viaggiatori; visita al  “Fuoco Sacro”, un tempio dove una fiamma brucia dal 470 d.C., alle “Torri di Silenzio” due colline brulle dove i zoroastriani lasciavano i propri defunti agli avvoltoi perché ne spolpassero le ossa, e nelle vicinanze un cimitero moderno dell’antica religione; infine visita alla moschea Jamé con il suo portale rivestito di maioliche e tra i più alti dell’Iran, e il complesso di Mirchakhmaq con la bellissima piazza  e il fornitissimo Bazar.  Seconda colazione in corso di visite.Cena in casa tipica persiana con musiche e strumenti tipici locali,attenderete la mezzanotte  per brindare all’arrivo del nuovo anno.

5° giorno: Yazd – Pasargadae – Shiraz BUON ANNO

pars

Pasargade (in latino Pasargadae, in persiano: پاسارگاد) è una città dell’antica Persia; il sito archeologico è stato inserito nel 2004 nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. Secondo alcune tavolette con iscrizioni in cuneiforme ritrovate nella vicina Persepoli, il nome originale della città era Batrakataš; il nome odierno deriva dalla traslitterazione in greco antico del toponimo in antico farsi Pâthragâda, il cui significato è incerto.

Le rovine di Pasargade si trovano circa quaranta chilometri a nordest di Persepoli, nella provincia iraniana di Fars; essa fu la prima capitale dell’Impero achemenide, fondata da Ciro il Grande nel 546 a.C., fino a che il centro di comando del regno non venne spostato a Persepoli.

L’odierno sito archeologico si estende su di una superficie di 1.6 chilometri quadrati ed al suo interno include una struttura comunemente creduta essere il mausoleo di Ciro, la fortezza di Toll-e Takht (situata sulla cima di una collina), e le rovine di due palazzi reali con i loro giardini, uno dei primi esempi di giardino persiano che la storia registri. Recenti ricerche hanno mostrato come le fondamenta degli edifici di Pasargadae fossero state progettate per resistere ad un terremoto che sarebbe classificato come di settima magnitudo nella scala Richter.

6° giorno: Shiraz – Persepolis – Shiraz 

persepoli2

Prima colazione in hotel. In mattinata all’ora convenuta partenza per l’escursione a Persepoli e visita  del Palazzo Primavera: fatto costruire da Dario nel 518 ac. per celebrare il capodanno, è particolarmente famoso per la sua particolare architettura e per i bassorilievi raffiguranti le popolazioni dell’antico Impero Persiano. Proseguimento per la visita di Naqsh e Rostam, luogo di sepoltura dei primi imperatori achemenidi: Dario I, Serse, Artaserse I, Dario II.

naqsh-i_rustam

Dopo la seconda colazione, rientro a Shiraz, visita alla città ed ai suoi luoghi di maggior interesse,quali:la Tomba di Hafez(o Saadi), il Bazaar Vakil Moschea di Vakil – Hamam Vakil , carvanserraglio di Moshir, ed il Koran Gate. Alla sera visita al sacro Santuario di Shah-Cheragh o suo fratello Ali eb ne Hamzeh,con le sue stupefacenti decorazioni in vetro intarsiato.  Cena e pernottamento a Shiraz.

giorno: Shiraz – Isfahan

Prima colazione in hotel. Partenza per Esfahan, lungo il percorso visita all antica città di Meibod, con suoi monumenti Narin Ghaleh è la cittadella di 3000 anni fa, caravanserraglio del 1600, ghiaciaia del 1800 e torri dei piccioni con la sua architettura molto intressante poi a Nain, con la sua moschea di Jame’ di 1000 anni fa e decorata da stucchi mirabilmente conservati. Seconda colazione. Nel pomeriggio arrivo ad Esfahan, la città del deserto, cena e pernottamento.

8° giorno: Isfahan

isfahan

Prima colazione in hotel. Un vecchio detto persiano racconta di Esfahan come la “meta del mondo”, numerosi viaggiatori hanno lasciato una descrizione entusiasta ammaliati da tanta bellezza. Intera giornata dedicata alla visita di ISFAHAN: la grande oasi del deserto dove regna intatta l’atmosfera “Mille e una notte”. Seconda colazione in corso di visite.

La Grande Moschea del Venerdi, il padiglione e parco di Chehel Sotun, costruito da Abbas I, la chiesa armena di Jolfa con l’annesso museo, il ponte Khaju del 1600. A partire dal 1587, con Abbas I “il Grande” e la dinastia safavide,  la città acquista la straordinaria bellezza che la caratterizza ancora oggi. Nella grande piazza centrale Naghsh-e Jahan (metri 512 x 163)  si affacciano due teorie di archi, nella parte bassa occupati da botteghe di artigiani (interessanti i negozi di preziosi: miniature, turchesi, stoffe); alle estremità della piazza, i pali che servivano a delimitare il campo da Polo realizzato 400 anni fa. Tra i porticati si incastrano la Masjed-e Emam (moschea dello Shah), in assoluto una delle più belle dell’intero mondo islamico per la raffinatezza della decorazione di piastrelle azzurre e gialle e l’armonia della cupola e degli spazi interni,  il piccolo gioiello della moschea di Masjed-e Shah Lotfollah, il palazzo reale safavide Ali Ghapu e l’ingresso al bazar centrale coperto da piccole cupole sormontate da una apertura da dove filtra tutta la luce che serve per illuminare le merci esposte. Cena e pernottamento.

9° giorno: Isfahan – Kashan – Tehran

carpet_bazzar-466x3501

Prima colazione in hotel. In mattinata partenza per Tehran via Kashan e sosta per la visita, la città viene considerata la culla della civilta’ l’origine risale al VI millennio a.C., rasa al suolo due volte dagli invasori e sempre ricostruita dagli indomiti abitanti, raggiunge il suo massimo splendore nel 1051-1220, grazie anche ai suoi tessuti, ceramiche e piastrelle. Visita al girdino di Fin, la  casa bioclimatiche di epoca Cagiari e  alla collina di Sialk. Seconda colazione in corso di escursione. Nel primo pomeriggio  arrivo a Tehran. Cena presso una famiglia iraniana,cosi da poter conoscere da vicino la realtà e ospitalità delle famiglie persiane.Pernottamento in hotel.

10° giorno: Tehran – Italia  

Prima colazione e completamento delle visite. Nel primo pomeriggio trasferimento in aereoporto e imbarco volo di rientro in Italia, via Istanbul. Arrivo in Italia e fine dei servizi.

Itinerario di Viaggio

Informazioni generali

La quota comprende:

  • Voli di linea Alitalia in classe economica,franchigia bagaglio 23 kg,
  • codice d’autorizzazione del visto  ( le spesa consolari non sono inclusi nella quota)
  • 10 pernottamenti  hotel  5 *****
  • Trasferimenti con mezzo privato
  • Escursione in SUV nel deserto a Kerman
  • Tutti gli ingressi dei siti indicati nel programma
  • Guida locale  iraniana in lingua italiana per la durata del viaggio
  • Trattamento di pensione completa ( incluso una bevanda ad ogni pasto )
  • Caffè, te’, una bottiglia piccola di acqua minerale al giorno durante i trasferimenti
  • Mance per  portages nei ristoranti, hotel, aeroporti.
  • Assicurazione medica e bagaglio
  • Kit da viaggio

Non  comprende:

Tasse aereoportuali soggette a riconferma sino emissione biglietti aerei pari a euro 160,00;visto consolare pari a euro 90,00.Tutto quanto non espressamente previsto nella quota comprende.

torna su