Etiopia – Pasqua Copta-Valle dell’Omo

etethiopia-trips07konso1010a66a6b2KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERAmursi-etiopia-13chamo77a7bnakuto-leab2344a5etiopiaetiopia2etiopia3etiopia-copti-007henrik-berger-jorgensen

In Breve

La Pasqua Copta, la Fasika, si celebra ovunque in Etiopia anche se è particolarmente sentita soprattutto nel nord del Paese. Le celebrazioni più importanti si svolgono nei giorni precedenti, il Venerdì Santo e il sabato della vigilia.

Questa cerimonia è molto suggestiva perché Lalibela è famosa per le sue straordinarie chiese monolitiche scavate nella roccia i cui colori contrastano con le processioni dei fedeli che sono vestiti di bianco e si inginocchiano su stuoie colorate.

Un viaggio in Etiopia, durante le festività della Pasqua, è assolutamente sorprendente. Pochi immaginano di immergersi in un’atmosfera fortemente spirituale.Questo paese fu convertito al Cristianesimo da due monaci siriani. Da allora, circondato da territori islamici e con pochi contatti con la Chiesa occidentale, l’Etiopia ha mantenuto inalterate ritualità e costumi delle origini.Le chiese rupestri, il mistero dell’Arca dell’Alleanza, le cerimonie della Domenica delle Palme (Hosaina) ad Axume la messa per la vigilia della resurrezione (Fasika) a Lalibela renderanno questo viaggio una esperienza indimenticabile.

                                                  UN ITINERARIO DI GRANDE INTERESSE STORICO

CON LE STRAORDINARIE FUNZIONI DELLA PASQUA COPTA ED EMOZIONANTI PAESAGGI.

 

Partenza: 22 aprile - 07 maggio
Durata: 16 giorni 15 notti
Gruppo minimo: 10 Persone
Costo per persona: 3.200,00 € + sup singola 425,00 €
Prenotazioni entro: Sino ad esaurimento dei posti disponibili, versando acconto di € 1500,00,saldo entro un 20 giorni prima della partenza

Il Programma di Viaggio

sono previsti voli di avvicinamento a Roma a tariffe confidenziali.

1° giorno: PARTENZA DALL’ITALIA

Ritrovo dei partecipanti presso aereoporto di Roma –Fiumicino e operazioni imbarco volo diretto ad Addis Abeba operato da Ethiopian Airlines. Pasti e pernottamento a bordo

2° giorno: ADDIS ABEBA

2Arrivo al mattino nella capitale dell’Etiopia, incontro con lo staff  e trasferimento in hotel,assegnazione immedita delle camere e tempo per il riposo.Prima colazione in un bar pasticceria.. In seguito visita della città. Nel corso della visita si vedrà il Museo Nazionale interessante per i reperti sabei e per i resti di Lucy, un ominide vissuto nella valle dell’Awash tre milioni e mezzo di anni fa e il Museo Etnografico, che possiede una splendida collezione di strumenti musicali e di croci copte, nonché le stanze dove abitò l’imperatore Hailè Selassiè. Pranzo in corso di visite. Nel primo pomeriggio visita della cattedrale della Santissima Trinita’ e infine si raggiungerà la collina di Entoto, il punto più panoramico della città. Cena e pernottamento in hotel.

3° giorno: ADDIS ABEBA – VOLO INTERNO – BAHIR DAR

2

Presto al mattino dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto. Volo di linea per Bahir Dar. Arrivo, trasferimento e sistemazione in albergo. Partenza per un’escursione in barca sul lago Tana, il lago più esteso d’Etiopia che ospita sulle sue rive e nelle isole numerosi e antichi monasteri. Visita ai due monasteri della penisola di Zeghe, Ura Kidane Meheret e Azwa Mariam, dove si conservano pitture e manoscritti risalenti al Medioevo etiopico. Le pareti dei monasteri sono affrescate con scene del Nuovo Testamento e della vita dei Santi locali e molto interessanti sono le icone, le croci copte d’argento, le corone dei re e i paramenti sacri. Rientro per il pranzo. Nel pomeriggio partenza per visitare le cascate del Nilo Azzurro. Al momento la costruzione di una diga ha reso meno rigogliosa e possente la caduta delle acque, rimane interessante la passeggiata nella natura con la quale si raggiungono le cascate. Cena e pernottamento in hotel.

.

3

4° giorno: BAHIR DAR – GONDAR

 

4

Dopo la prima colazione, partenza per Gondar. Arrivo, sistemazione e pranzo in hotel. Nel pomeriggio visita della città di Gondar. Nel 1636 fu proclamata capitale d’Etiopia dall’imperatore Fasilidas ed è famosa per i resti dei castelli secenteschi racchiusi nel recinto del quartiere imperiale. Il più spettacolare e meglio conservato è il palazzo dell’imperatore che si eleva per 32 metri e ha un parapetto merlato e 4 torrette a cupola che ricordano in nostri castelli medievali.

4a

Si prosegue la visita con la chiesa di Debre Birhan Selassie che vanta il famoso soffitto decorato da splendidi angeli e le pareti stupendamente affrescate; la raffigurazione più interessante è quella dell’Inferno. Si raggiungono poi i bagni dell’imperatore conosciuti anche come la piscina di Fasilidas.  Cena e pernottamento in hotel.

5° giorno: GONDAR – VOLO INTERNO – AXUM

etiopia3

etiopia-copti-007

Prima colazione e trasferimento in aeroporto per il volo interno su Axum. Arrivo e trasferimento in hotel per depositare i bagagli. Pranzo. Nel pomeriggio i fedeli in Etiopia si radunano tutti intorno alla chiesa il Venerdi’ Santo e pregando e salmodiando si inchinano per tante volte quante sono i peccati che hanno commesso e per espiarli. Coi clienti si raggiunge la chiesa verso le 1600 e si rimane fino alle 1800 per assistere a queste prime cerimonie. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

6° giorno: AXUM – YEHA – AXUM

 

6b

 

Prima colazione. Si esce da Axum per visitare Yeha, la prima capitale dell’impero axumita, un tempio pre-cristiano alto 12 metri, che risale all’incirca all’VIII secolo a.C. e denominato Tempio della Luna; nel piccolo museo dell’adiacente chiesa di Abuna Aftse si possono ammirare reperti antichissimi quali una collezione di iscrizioni su pietra in lingua sabea, croci in oro e argento manuali risalenti a centinaia di anni fa e alcuni manoscritti miniati. Rientro ad Axum e inizio della visita della città; antica capitale della grande civiltà axumita vanta un patrimonio archeologico notevole. Il parco delle stele, monoliti impiegati come pietre tombali e ottimamente conservati, sono la testimonianza di un passato glorioso, il museo archeologico che espone una varietà di reperti quali: una raccolta di iscrizioni in lingua sabea di 2500 anni fa, un’interessante collezione di monete axumite e del vasellame decorato e inciso con motivi ancora oggi utilizzati nell’artigianato e testimonianza dell’antico rapporto commerciale fra l’impero axumita, l’Egitto e la penisola sud-arabica. Si prosegue con la visita del palazzo e i bagni della regina di Saba, la chiesa di Santa Maria di Sion, che custodisce, secondo la credenza dei fedeli ortodossi, l’Arca dell’Alleanza portata in Etiopia da Menelik I ai tempi di re Salomone, il piccolo museo all’interno del complesso che espone un’eccezionale collezione di corone imperiali e croci antichissime. Pranzo in corso di visite. Cena in hotel. Per la vigilia della Pasqua, sabato notte, ci si reca col gruppo verso la chiesa per assistere ai salmi della Pasqua e ci si rimane in genere fino alle 2300/2400 quando si accendono i ceri e comincia la celebrazione della Santa Messa che si protrae fino alle 3 del mattino. Pernottamento.

etiopia2

etiopia

7° giorno: AXUM – VOLO INTERNO – LALIBELA

7b

7a

Prima colazione e trasferimento in aeroporto per il volo di linea su Lalibela. Arrivo, trasferimento e sistemazione in albergo. Pranzo. Nel pomeriggio visita al primo gruppo di chiese rupestri che ha reso famosa questa città come la “Petra” o la “Gerusalemme” africana e che ne fanno il luogo di maggior richiamo religioso di tutta l’Etiopia. Si visiteranno la chiesa ipogea e cruciforme di San Giorgio, la chiesa di Bet Mariam con degli stupendi affreschi e l’imponente Bet Medane Alem. Cena e pernottamento in hotel.

8° giorno: LALIBELA