fbpx
Print Friendly, PDF & Email

DUBAI EXPO EMIRATI ARABI UNITI- DIC ’21

In Breve

“Expo 2020 Dubai è l’evento globale del 2021. Dubai e gli Emirati Arabi Uniti stanno aspettando il mondo”

“lo Sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan”

 

Chi avrebbe mai pensato, venti anni fa, che Dubai sarebbe oggi diventata il centro del mondo? Chi avrebbe anche solo immaginato che Dubai, un piccolo Emirato sorto tra mare e deserto, avrebbe ospitato Expo 2021?

Vivere Expo 2021 DUBAI significa vivere per un attimo ciascuno dei 192 Paesi partecipanti, ciascuno con il suo padiglione. Ti aspettano opere architettoniche che sfidano le logiche della gravità e tecnologie innovative, culture antiche e moderne a confronto, intrattenimento ed eventi spettacolari, cucine da tutto il mondo!

L’affascinante concetto scelto come tema di Expo 2021 è “Connettere le menti, creare il futuro”: l’umanità è posta al centro dell’innovazione, per immaginare e dare corpo a un futuro animato dalle persone e dalla loro capacità di cooperare.

Da qui, i tre sotto temi per guardare alle opportunità e alle sfide del presente da nuove prospettive: SOSTENIBILITÀMOBILITÀOPPORTUNITÀ.

L’oriente tra lusso e futurismo

UN VIAGGIO INDIMENTICABILE, TRA SORPRESE CONTINUE E…. incredibili avvenimenti unici

C’è modo e modo di fare un viaggio negli Emirati Arabi Uniti: molte persone che vi sono state da sole o con altri T.O., ne tornano insoddisfatti o delusi e con tanti soldi spesi, ma poi quando sentono i racconti, vedono i video di coloro che sono stati con noi, capiscono che esiste un mondo parallelo  di fortissime emozioni ma che nessun T.O.  vi farà mai provare.Sopratutto a questo prezzo.

In questo tour si visitano ben 4 Emirati su 7, sono previste inoltre visite in ESCLUSIVA volutamente non menzionati e trasferimenti con MEZZI ESCLUSIVI.

Un secolo fa da queste parti c’erano solo dune di sabbia, fortezze in rovina e villaggi di pescatori di perle. Poi è arrivato il miracolo: da sotto il deserto è sgorgato l’oro nero. E una manciata di territori poveri e senza attrattiva, sparsi sulla punta sud-orientale della penisola arabica, sono diventati uno dei paesi più ricchi al mondo, icona di modernità, miscela stravagante – ma affascinante – di cultura islamica tradizionale e consumismo sfrenato. Tanto che se uno volesse abbozzare una guida di ciò che c’è da vedere negli Emirati Arabi dovrebbe elencare hotel da sogno, grattacieli, paradisi per lo shopping e parecchie stravaganze. Oltre a molti record.

Questa unione di sette sceicchi, sovrani dei loro piccolo paesi, si è formata quando gli inglesi si sono ritirati dal Golfo nel 1971 e con il tempo il paese si è conquistato una propria caratteristica unica fatta certamente di lusso, spiagge e shopping mall ma anche di innovazione: a differenza di altri stati arabi di questa parte di mondo gli Emirati corteggiano e incoraggiano i turisti in ogni modo, aggiornando costantemente la lista degli eventi e attrazioni per confermare la propria fama di capitale commerciale del mondo.

BURJ KHALIFA DUBAI: COME VISITARE LA TORRE ORARI E PREZZI | Cerca voli low cost e hotel Dubai ed Emirati | Il Migratore.com

 

Expo Dubai 2020: al via la selezione per i volontari nel Padiglione Italia - QuiCosenza.it

L’affascinante concetto scelto come tema di Expo 2021 è “Connettere le menti, creare il futuro”: l’umanità è posta al centro dell’innovazione, per immaginare e dare corpo a un futuro animato dalle persone e dalla loro capacità di cooperare.

Da qui, i tre sotto temi per guardare alle opportunità e alle sfide del presente da nuove prospettive: SOSTENIBILITÀMOBILITÀOPPORTUNITÀ.

Expo 2021 concentra tutto il mondo in un’area espositiva di 4,38 chilometri quadrati, e ti offre l’opportunità di assaporare un distillato delle meraviglie di ogni Paese, del modo di vivere di ogni comunità.

Partenza: 03 Dicembre - 10 Dicembre
Durata: 8 giorni 7 notti
Gruppo minimo: 20 persone
Costo per persona: Euro 1.940,00 Euro Suppl. Sing. Voli da tutta Italia anche diretti da alcune citta'.
Prenotazioni entro: 25 settembre versando acconto di euro 600,00 saldo entro 30 giorni dalla partenza.

Il Programma di Viaggio

Il Programma di Viaggio

SONO PREVISTI VOLI DI AVVICINAMENTO DA TUTTA ITALIA SU RICHIESTA

O VOLI DIRETTI DA ALTRE CITTA'(MILANO-BOLOGNA-VENEZIA-CATANIA-NAPOLI)

1°giorno: ROMA (o altre città) – DUBAI

Ritrovo dei partecipanti presso aeroporto di Roma – Fiumicino e imbarco e volo diretto Emirates per Dubai . Arrivo e  incontro con la guida e  trasferimento in hotel  e sistemazione nelle camere riservate  e pernottamento.

2°giorno:  DUBAI

Dopo la prima colazione in hotel, incontro con la nostra guida in lingua italiana e si da inizio alla visita della città che vi porta a conoscere la nuova Dubai. Il tour inizia con i nuovi sobborghi di Dubai, la zona di Dubai marina, dove si trova il famoso hotel a forma di vela Burj al Arab, sosta fotografica alla Moschea di Jumeira, una delle pietre miliari della città.

 

Burj Kalifa, conosciuto con il nome di Burj Dubai, è la più alta struttura mai realizzata dall’uomo con un significativo margine di vantaggio in termini di altezza rispetto a qualsiasi altro edificio. La sua costruzione è iniziata il 21 settembre 2004, la struttura esterna è stata completata il 1º ottobre 2009 ed è stato ufficialmente aperto al pubblico il 4 gennaio 2010.Ingresso incluso.

Burj Khalifa | Skidmore, Owings & Merrill, Knauf Danoline, Guardian Glass | Archello

The View The Palm, Godetevi una vista impareggiabile su una delle icone più celebrate di Dubai dal The View at The Palm. La terrazza panoramica, situata a un’altezza di 240 metri, vi offre un inimitabile panorama a 360 gradi di Palm Jumeirah, oltre a una splendida vista sulle acque scintillanti del Golfo Arabico e sullo skyline di Dubai, che si intravede in lontananza.

Ingresso incluso.

The View at The Palm si trova al 52° piano di The Palm Tower, e vista dall’alto, quest’isola artificiale assomiglia a una palma stilizzata ed è stata costruita su un lembo di terra sottratto al mare e su una serie di arcipelaghi artificiali.

On Dubai's Palm, it's The View that matters - Buy, Sell, Rent and Property Management in Dubai

 Il  Dubai Frame ,è un monumento che ha la forma di una gigantesca cornice dorata, decorata con un motivo ispirato al logo delle Olimpiadi 2020,ingresso incluso.

Progettato dallo stesso architetto che ha realizzato i progetti per la Porsche Dubai’s Tower e per la Dubai Renaissance Tower, Fernando Donis, grazie alla sua posizione strategica, scelta proprio perché vicina al cuore della città, permette di vedere Dubai da un punto di vista decisamente privilegiato. Sia che siate a terra, sia che vi ci troviate sopra, non rimarrete delusi da ciò che vedrete: se guardate la città mettendovi di fronte a questa enorme cornice, infatti, avrete l’impressione di vedere i suoi edifici più importanti come se fossero racchiusi dentro un enorme quadro, e dall’alto… Beh, ve lo potete immaginare!

Biglietto d'ingresso al Dubai Frame - 2021

 

Risultati immagini per DUBAI
Pranzo in ristorante di lusso ESCLUSIVA DEI VIAGGI DI GIORGIO
Più tardi nel tardo pomeriggio ritroviamo la nostra guida che ci condurrà a  visitare al meglio la medina, e come merita di essere visitata Dubai, questo incredibile emirato. Il viaggio all’insegna dello sfarzo procede perdendosi nell’artigianalità delle strade. La visita continua con un giro della Baia di Dubai, via di comunicazione e cuore pulsante della città , proseguendo per il profumato suk, con i suoi aromi di spezie esotiche, fino ad arrivare al Gold Suk con le sue 220 vetrine scintillanti e ricolme di gioielli e oro.
Per continuarne le visite con il Forte Al Fahidi, che ospita il Museo di Dubai, dove capirete l’incredibile evoluzione di questo emirato, trasformato da territorio di pescatori di perle, ad arrivare tra i primi fornitori mondiali di petrolio. Da qui, sarà possibile camminare tra la gente e attraversare la baia in abrah (taxi sull’acqua).Si prosegue con la visita della casa di Sheikh Said. Passeggiata per i vicoletti di Bastakia, la vecchia Dubai.

Cena   e pernottamento in hotel.

burj-al-arab-jumeirah

Risultati immagini per CASE ANTICHE A DUBAI

 

3°giorno: DUBAI–SHARJAH AJMAN–UMM AL QUWAIN

Risultati immagini per SHARJAH – AJMAN – UMM AL QUWAIN

 

Colazione in hotel. Visita degli Emirati di Sharjah , la “capitale culturale” degli
Emirati Arabi e city tour panoramico, anche a Ajman, Umm Al Quwain tre località le cui tradizioni millenarie restituiscono fedelmente il volto più originale e prezioso di questa terra. La prima Sharjah,è famosa per i suoi suq e bazar colmi di oggetti di artigianato sia locali che provenienti da altri Stati del Golfo Persico e Oceano Indiano. Situato a soli 15 minuti da Dubai, l’emirato di Sharjah rappresenta l’esempio di una delle più raffinate architetture islamiche della regione. Dopo una sosta al “cuore di Sharjah” (la città vecchia) e al tradizionale souk di Al Arsah, si prosegue fino al Museo d’Arte Islamica, collocato all’interno di un edificio tradizionale edificato nel 1845 e recentemente ristrutturato. All’interno delle 16 stanze sono esposti costumi, gioielli e mobili d’epoca.

Visita alla piazza di Al Rolla,  sosta fotografica alla moschea di Re Faisal caratterizzata da un’architettura turco-ottomana che ricorda la più celebre Moschea Blu di Istanbul ed al Pearl Monument, simbolo della Federazione degli Emirati Arabi Uniti, il Majilis di Ibrahim Al Midfaa, la casa di Khalid Ben Al Yousef,il castello-museo di Al Husn e la laguna di Khalid(esterni). Pranzo in corso di escursione.

Risultati immagini per SHARJAH.
Poco oltre si trova Ajman:  sosta fotografica al  Forte  e del porto locale . L’Emirato di Ajman è invece famoso sin dall’ antichità per i suoi cantieri nautici all’aperto in cui vengono costruiti ora come nel passato i dhow e i sambuchi ,cioè le imbarcazioni tradizionali arabe. Umm Al Quwainè stato definito “l’orto” degli Emirati, dove vengono coltivate le verdure che confluiscono poi nei suq di Dubai.

Rientro in hotel cena in ristorante di lusso  e  pernottamento.

4°giorno : DUBAI – EXPO

expo-dubai

Prima colazione in hotel. Trasferimento privato per la visita all’Expo dove vi attendono attrazioni sbalorditive, esperienze mirabolanti, architetture futuristiche, il più grande show al mondo. Expo 2021 sarà la prima esposizione universale in un paese del MEASA (Medio Oriente, Africa, Asia del Sud). Se mai avessero bisogno di presentazione, gli Expo sono i megaeventi organizzati dal BIE (Bureau International des Expositions) che si tengono ogni 5 anni e che nel corso dei secoli ci hanno lasciato in eredità opere iconiche come la Torre Eiffel di Parigi e l’Atomium di Bruxelles o invenzioni che sono entrate a far parte della nostra quotidianità come il cono gelato (!), le TV commerciali e il touchscreen. Il 2020 è l’anno del Gold Jubilee degli Emirati Arabi Uniti in cui si festeggia il 50° anniversario di nascita dello stato: il 2 dicembre 1971 è infatti la data in cui ottenne l’indipendenza dal Regno Unito. L’evento che consacra Dubai come una città al centro di una rete di connessioni globale è la migliore celebrazione possibile di questa storica data per il ricco paese del Golfo Persico. Sono più di 200 i partecipanti (di cui 190 già confermati), un numero che comprende paesi, organizzazioni multilaterali, aziende e istituzioni scolastiche. Si attendono 25 milioni di visitatori di cui solo un 30% nazionali. Unitevi a quel 70% di visitatori internazionali che non attende il futuro ma lo vuole vedere a Expo Dubai 2021, il più grande evento dei 5 anni a venire.

Expo 2020, aperta gara per Padiglione italiano

Tra i tanti, troveremo anche il Padiglione Italia, che racconta una lunga storia di cultura, arte, sostenibilità, educazione, scienza, sicurezza e tecnologia, ispirandosi alle rotte di collegamento del Mediterraneo. Il design e la struttura del padiglione rispecchiano le competenze, i prodotti e le innovazioni delle aziende e delle comunità italiane, mettendo in evidenza le loro migliori pratiche in settori quali l’economia circolare e la sostenibilità.

Il tema scelto dall’Italia per presentarsi ad Expo 2020 è “La Bellezza unisce le Persone”. Una bellezza intesa non solo come il patrimonio di meraviglie, naturali e artistiche, per cui l’Italia è nota al mondo, ma una bellezza che è anche uno strumento per interpretare e indirizzare l’innovazione, la creatività e la collaborazione.

Questo concetto prende corpo nel “gemello” del David di Michelangelo, frutto della collaborazione fra università, istituzioni e soggetti privati, che ha dato vita a una riproduzione dell’opera creata riciclando la plastica delle bottiglie e dandogli forma con la stampa 3D, contribuendo così a trasformare in risorse ciò che era semplice rifiuto.

La copia del David di Michelangelo in 3D: nuovo “stupor mundi”

Rientro in hotel ,cena  libera  e  pernottamento in hotel.Chi lo desidera potrà restare a cenare in Expo.

5°giorno: DUBAI – EXPO

Prima colazione in hotel e ancora trasferimento privato per andare all’Expo, un solo giorno infatti non basta ad apprezzare quanto di magnifico è stato realizzato. Chi non desidera partecipare, potrà dedicarsi ad attività libere, di relax, shopping, mare ecc. ecc. Se informati per tempo, verrà rimborsato il costo del biglietto Expo.

Cena libera e  pernottamento.Chi lo desidera potrà restare a cenare in Expo.

6°giorno:  Desert Safari con jeep

Prima colazione in hotel e mattina libera per attività individuali.

Nel pomeriggio ci godremo un’esperienza unica: il Safari nel deserto.

 

Risultati immagini per DESERT SAFARI DUBAI

Nel primo pomeriggio trasferimento nel deserto in 4 x 4 per un emozionante e unico safari sulle dune a bordo di nuovissimi fuoristrada, sino ad arrivare presso un campo dove sarà servita la cena barbecue. Attività al campo beduino inclusa cena sotto le stelle (salita e passeggiata con cammello, motorata, allenamento falchi ecc.ecc. danza del ventre, tutte attività incluse nel pacchetto senza supplementi)

Risultati immagini per DESERT SAFARI DUBAI

Rientro pernottamento.

7°giorno: Dubai Abu Dhabi-Dubai 

Colazione e partenza per visitare Abu Dhabi, capitale degli Emirati e uno dei maggiori produttori di petrolio al mondo. Iniziamo la visita con la magnificenza della Grande Moschea, imponente costruzione in marmo bianco dalle sofisticate decorazioni. Proseguiamo attraversando l’incantevole Corniche, con delle soste fotografiche lungo il percorso, si potrà ammirare l’Emirates Palace, uno degli hotel più lussuosi di tutto il mondo (in passato era la residenza dell’Emiro di Abu Dhabi, oggi lussuoso hotel che ha 7 suite per i 7 emiri degli Emirati Arabi Uniti ,dormono qui quando hanno consigli e riunioni).

Risultati immagini per ABU DHABI

Benvenuti a Abu Dhabi, una delle destinazioni turistiche più famose in Emirati Arabi Uniti grazie alla sua incredibile offerta di attrazioni, attività ed eventi, musei. Anche i visitatori neofiti di Abu Dhabi rimarranno velocemente conquistati da come Abu Dhabi può essere divertente e seducente. La capitale degli emirati arabi uniti non è solo la città più grande degli EAU, ma anche l’emirato più grande. Situata sul Golfo Persico a metà della costa nord degli EAU, Abu Dhabi è un’importante centro politico, commerciale e turistico della regione. Situata su un’isola e quindi separata dalla terraferma Abu Dhabi è molto ampia, ricca di spazi verdi, edifici lineari e moderni e siti storici.

abu-dhabi

Depositaria di un mix intrigante di tradizioni nomadi dei beduini e cultura islamica, la gente di Abu Dhabi è orgogliosa delle sue origini e si aspetta che i visitatori dimostrino rispetto per i loro costumi e credenze, particolarmente in pubblico. Gli arabi di Abu Dhabi comunque fanno il possibile per mettere gli ospiti a loro agio, questo è il motivo per il quale agli alberghi è permesso di offrire ogni tipo di comfort occidentale. Le donne di Abu Dhabi sono libere da certe restrizioni imposte negli stati arabi più conservatori, le donne che visitano il paese possono vestirsi come farebbero nel loro paese anche se è sempre richiesta una certa modestia. Sosta presso alcuni souks, ricchi di mercanzie e artigianato. Suona strano ma è cosi: l’elegante e lussuosa Abu Dhabi fino a 40 anni fa altro non era se non un piccolo villaggio di pescatori di perle, il resto è cronaca dei giorni nostri.

Visita alla magnifica Moschea di marmo di Carrara, finita di costruire di recente, la terza più grande al mondo (sarebbe stata la più grande se i sauditi l’avessero permesso), la più estesa del Golfo solo la parte coperta è più del doppio di quella della basilica di San Pietro a Roma. Descrizione: La Grande Moschea, prende il nome dello Sceicco Zayed Bin Sultan II, Presidente degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Abu Dhabi. La struttura presenta 4 minareti di 110 metri di altezza, 138 cupole delle quali la più grande ha 34 metri di diametro e 75 m di altezza, 1.400 colonne in marmo di vario tipo, 142 pinnacoli di cui uno in cristallo, oltre a 2.000 lampadari e 70 porte monumentali intagliate, scolpite e decorate.La superficie totale della moschea è di 84.000 m², comprensivi del corpo centrale, del cortile di preghiera, dei porticati, delle aree per le abluzioni, delle scalinate esterne e delle centrali tecnologiche e può ospitare 7.000 fedeli nell’area principale coperta di preghiera (Main Haram), e 20.000 fedeli in totale negli spazi coperti e nel cortile centrale. La superficie di culto è di 52.000 m² (per un confronto la Basilica di San Pietro a Roma ne misura 25.000).

 

 

moschea

A seguire tour panoramico dell’isola di Yas dove si trova il circuito di Formula 1 ed il famoso “Ferrari World”. Sosta fotografica.

Il tour continua per Saadiyat Island con la visita del Louvre, di recente apertura,(la guida spiegherà esternamente la struttura e poi avrete tempo libero per entrare e fare una visita libera, anche con audio guida)e la visita esterna degli altri musei ancora in fase di costruzione di cui potrete ammirare in ogni caso le grandi stupende strutture.  Visita all’Heritage Village.

Nel pomeriggio visita allo splendido Palazzo Presidenziale Qasr Al Watan.(le guide sono interne al palazzo).

Cena in LOCATION DI LUSSO ESCLUSIVA DEI VIAGGI DI GIORGIO e prima di rientrare andremo ad ammirare la moschea illuminata di notte.

Risultati immagini per foto moschea abu dhabi

 

8°giorno: Dubai – Roma o altre città.

Dopo la prima colazione, ancora qualche ora di tempo libero ,effettueremo il check-out e trasferimento in aeroporto per il disbrigo delle pratiche e imbarco.

Arrivo a Roma Fiumicino.Fine dei servizi

Informazioni generali

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Volo di linea Emirates in classe economica Roma-Dubai-Roma, franchigia bagaglio 20 kg
  • 7 notti in hotel 4**** in pernottamento e prima colazione.
  • 1 pranzo esclusivo, 1 pranzo buffet, 4  cene come indicato in programma di cui alcune in location ESCLUSIVE.
  • Visite ESCLUSIVE E ALCUNI PASTI IN LOCATION ESCLUSIVE.
  • Alcuni trasferimenti con mezzi ESCLUSIVI.
  • Tutte le visite con guida locale in lingua italiana.
  • Trasferimenti privati con assistenza il lingua italiana;
  • Escursione nel deserto in 4 x 4 con cena bevande analcoliche incluse
  • Materiale informativo sugli Emirati Arabi;
  • Ingressi come da programma  
  • Doppio ingresso all’Expo.
  • Assicurazione medica e bagaglio  massimale sanitario 4.000,00 di euro
  • ANNULLAMENTO AL VIAGGIO(copre intero valore del viaggio)
  • Kit da Viaggio
  • Accompagnatore dall’Italia

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Tasse aeroportuali pari a euro  soggette a riconferma sino emissione biglietti aerei.
  • Pasti e visite non menzionate nel programma;
  • Bevande ai pasti (tranne cena nel deserto sono incluse analcoliche)
  • Extra di carattere personale.
  • Mance da versare al capogruppo il giorno della partenza pari a euro 4  al giorno a persona.
  • Tassa di soggiorno da pagare in loco pari a € 1.50 al giorno.
  • Quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”

 

 

 

IDEE PER VIAGGIARE Dubai Expo 2020 Offerte e pacchetti completi

Quali misure di sicurezza sono previste all’Expo?

Le misure di sicurezza messe in campo sono:

  • telecamere termiche nei punti di arrivo per controllare la temperatura dei visitatori prima dell’ingresso al sito
  • obbligo di mascherina
  • norme di distanziamento sociale di almeno due metri tra le persone
  • locali e aree comuni regolarmente puliti e igienizzati
  • numerose stazioni di igienizzante per le mani posizionate a intervalli regolari in tutto il sito
  • strutture adeguate e personale specializzato disponibili per gestire eventuali problemi medici in loco.

Dubai è Covid free?

Dubai è stata tra le prime destinazioni al mondo che già a luglio 2020 hanno riaperto le porte al turismo internazionale. Numerosi sono i Paesi che hanno accesso alla destinazione, Italia inclusa. Ad oggi per entrare negli Emirati Arabi Uniti, quindi Dubai o Abu Dhabi, è necessario un test molecolare risalente al massimo a 72 ore prima del proprio arrivo e, a seconda della compagnia aerea e delle notti trascorse nella destinazione, eventualmente ripetere un test prima del rientro.

                                District Opportunità

Il Distretto dedicato al tema delle Opportunità ha la forma di una sinuosa spirale costruita con 111 chilometri di corda intrecciata e al suo interno ospita un giardino coperto in cui vengono ambientati eventi e spettacoli tematici, oltre a sessioni di lavoro organizzate seguendo le orme dei “changemaker” e degli innovatori sociali da sempre impegnati a creare un mondo migliore per tutti.

Ogni persona può essere la chiave del cambiamento per arrivare ad un futuro più luminoso, questo il concetto che si vuole trasmettere ai visitatori.

Argomenti:

finanza, ospitalità e turismo, salute e scienze della vita, formazione scolastica, acqua e igiene, cambiamento climatico, parità dei sessi, città sostenibili.

Elenco dei Paesi che espongono in questo distretto: Austria, Bahrain, Bielorussia, Cina, Indonesia, India, Italia, Giappone, Lussemburgo, Malawi, Mali, Mauritius, Monaco, Marocco, Myanmar, Norvegia, Arabia Saudita, Sri Lanka, Sudan, Svizzera, St Kitts and Nevis, Tonga, Ucraina, Gran Bretagna, Zimbabwe.

District Mobilità

Il Distretto dedicato alla Mobilità si presenta come un armonico trifoglio circondato da un grande spazio animato da giochi di luci. Qui è possibile scoprire tecnologie all’avanguardia e innovative, passando dai veicoli autonomi senza conducente ai viaggi nello spazio. Qui è possibile scoprire come verranno create connessioni più intelligenti e produttive, sia fisiche che digitali, per far progredire il mondo e costruire una società globale in cui informazioni, idee e beni, materiali e immateriali, fisici e digitali, vengono scambiati più velocemente che mai.

Argomenti:

missioni spaziali, telecomunicazioni, turismo, ingegneria, logistica e operazioni, trasporti, innovazione e tecnologia, e-commerce.

Elenco dei Paesi che espongono in questo distretto: Australia, Belgio, Djibouti, Finlandia, Francia, Grenada, Irlanda, Oman, Perù, Polonia, Repubblica di Korea, Russia, Tanzania, Thailandia, Turkmenistan.

District Sostenibilità

Il Distretto dedicato alla Sostenibilità, nelle sue strutture e nelle sue architetture, si ispira al processo della fotosintesi e lo riproduce con un sistema dinamico di pannelli fotovoltaici distribuiti su una serie di dischi. Esplorare questo Distretto significa vedere in azione alcune delle tecnologie più avanzate al mondo, significa capire come stanno operando i Paesi per incoraggiare la sostenibilità, nell’ottica del rispetto e dell’equilibrio per le risorse del pianeta, e significa sperimentare come sia possibile vivere in armonia con la natura in un futuro high-tech.

Argomenti:

prodotti alimentari, beni di consumo, trasporto, energia, olio e gas, salute e scienze della vita, produzione industriale.

Elenco dei Paesi che espongono in questo distretto:  Azerbaijan, Brasile, Canada, Comore, Repubblica Ceca, Germania, Kuwait, Malaysia, Olanda, Nuova Zelanda, Filippine, Portogallo, Seychelles, Singapore, Spagna, Suriname, Svezia, Yemen.

I sette emirati:  la regina Dubai

Gli Emirati sono sette: ma i più celebri sono sicuramente Dubai e Abu Dhabi che poi è anche anche la capitale. E la sfida tra le due vicine si gioca a colpi di palazzi sempre più alti. Dubai originariamente era un piccolo insediamento di pescatori che crebbe lentamente come porto sull’antica rotta commerciale tra la Mesopotamia e l’India. Ma poi fu nel 1966 con la scoperta del petrolio che l’emirato si trasformò in un centro internazionale di affari e in una moderna destinazione turistica.

Oggi Dubai è il principale centro commerciale del paese, una città il cui skyline è costantemente aggiornato verso l’alto con sconvolgenti hotel, centri commerciali e strutture sportive. Dubai Creek divide il centro città in due parti: Deira sul lato settentrionale e Bur Dubai a sud. Visitatele entrambe: la lista di cose da vedere negli Emirati si allunga ogni mese.

Le cose da vedere negli Emirati Arabi: la capitale

Abu Dhabi, la capitale degli Emirati è sempre stata più conservatrice della vicina Dubai ma vanta alcune notevoli attrazioni, dalla Grande Moschea di Sheikh Zayed al parco tematico Ferrari World. E in entrambe le destinazioni, c’è la possibilità di approfondire la miscela di cultura islamica e modernità degli Emirati Arabi Uniti, dai souk delle spezie agli ospedali dei falchi. Ad Abu Dhabi poi ultimamente si è puntato anche parecchio sulla cultura con la nascita di bellissimi musei. Ma non pensate ad un luogo dimesso: qui si corre il gran premio più ricco al mondo e infatti la città vanta una sfilza di centri commerciali scintillanti, alberghi e locali notturni che sono uguali a tutto ciò che si trova a Dubai.

Sharjah è la terza più grande città del paese e molte delle attrazioni principali si trovano vicino al sontuoso lungomare che rientra di certo nella lista delle cose da vedere negli Emirati Arabi.  Qui i visitatori possono esplorare anche l’Al Hisn Fort e il Sharjah Museum of Islamic Civilization, entrambi degni di essere visitati per cogliere almeno un assaggio della tradizione che sempre più sta cedendo sotto i colpi della cultura consumistica e moderna. Come dire: sempre meno arabi e sempre più globalizzati.

Il monumento più interessate, e il più importante museo dedicato all’arte (se si escludono i giganti Louvre e Guggenheim di Abu Dhabi nei prossimi anni), è il Museo delle arti di Sharjah che ospita una importante e variegata collezione d’arte. Il centro culturale è celebre per la raccolta di  opere di artisti arabi ma curiosamente ci sono anche anche  pezzi importanti di artisti europei che hanno scelto di approfondire la cultura araba. Il museo organizza anche un ricco programma di mostre temporanee durante tutto l’anno.

Gli Emirati Arabi Uniti attirano gli amanti del sole da tutti gli angoli del globo, grazie al fatto che qui il sole brilla tutto l’anno. E le piogge sono rarissime. Il periodo migliore per visitare il paese è tra ottobre e aprile, quando le temperature si aggirano tra i 25 e i 28° C e le acque del Golfo sono perfette per un bagno. Il periodo più caldo dell’anno è durante i soffocanti mesi estivi da giugno a settembre, quando l’umidità può sembrare insopportabile e le temperature possono salire oltre i 45° C. Ed in questo periodo la gente vive al chiuso, protetta dall’aria condizionata onnipresente e a temperature per noi abbastanza gelide. Ecco perché l’abbigliamento a strati è sempre la scelta migliore con una felpa per salvarsi dall’aria condizionata

 

La nostra assicurazione copre per eventuale pandemia.

Rispettiamo il DCPM che prevede il distanziamento sociale e obbligo di mascherina nei luoghi comuni e sul bus .

Utilizziamo tutti i mezzi e opportunità per fare si che la Vostra vacanza si svolga in totale serenità e sicurezza.

I Viaggi di Giorgio garantisce l’igienizzazione dei propri autobus nel rispetto di tutte le normative anti-Covid 19.

Effettuiamo  la misurazione della temperatura di tutti i passeggeri prima di salire a bordo del bus.

I nostri bus sono dotati di prodotti igienizzanti e inoltre vi garantiamo il ricambio di aria grazie a impianti di aerazione costantemente monitorati.

A bordo è obbligatorio indossare le mascherine.

Essendo inclusa la polizza contro ANNULLAMENTO AL VIAGGIO, siete coperti in caso di Vostra rinuncia al tour.

 

torna su