Costa Verde Spagna,Asturie,Cantabria e Bilbao

spain-cantabria-magdalena-palace-in-santandersantander-800x600museo-guggenheim-bilbao-spagna-sfondi-widescreen-800x600santillana-de-martoribio-de-liebanasantanderpaseo-marittimo-de-peredacomillascueva-de-tito-bustillocueva-de-tito-bustillo2oviedooviedo2santa-maria-del-naranco-oviedogijongijon2gijon3

In Breve

Viaggio nella Costa Verde. Asturie, Cantabria e Bilbao.
 
Itinerario lungo le coste del Golfo di Biscaglia nella Spagna che non conosci…

Itinerario culturale di qualità
Alla scoperta di una parte d’Europa poco visitata. Le regioni delle Asturie e della Cantabria si aprono lungo il Golfo di Biscaglia lungo la Costa Verde. Un percorso vario ed interessante tra natura, preistoria, arte e architettura. Le Grotte di Altamira, Covadonga, Santander, Oviedo, Gijon, il poderoso Picos de Europa, Santa Maria del Naranco e San Miguel de Lillo, una navigazione in mare, il Guggenheim di Bilbao…

Il Tema del Viaggio
Le Asturie e la Cantabria formano una lunga striscia di terra lungo la costa settentrionale della penisola Iberica e appartengono alla cosiddetta Spagna Verde , caratterizzata da un’incantevole costa, con decine di piccole spiagge di sabbia bianca, protese sul Mar Cantabrico. Il poderoso Picos de Europa, una catena montuosa che raggiunge i 2648 metri di altezza, si sposa con l’oceano e si affaccia sul Golfo di Cantabria.
La deliziosa cittadina di Oviedo e la vivace citta` universitaria di Santander sono le due principali città di queste regioni che vantano un ricco patrimonio artistico caratterizzato da un’architettura autoctona preromanica, o asturiana, con monumenti quali Santa Maria del Naranco e San Miguel de Lillo, e da uno straordinario patrimonio storico-archeologico preistorico.
Attrazione principale della regione sono le famose grotte di Altamira, dette anche la cappella Sistina della preistoria; ma questo meraviglioso lembo di terra della Spagna settentrionale non mancherà di stupire per la natura selvaggia e incontaminata e per le nuove frontiere dell’architettura come il museo Guggenheim di Bilbao di Frank O. Gehry e il palazzo dei Congressi di Oviedo di Santiago Calatrava.

Partenza: 13 luglio - 20 luglio
Durata: 8 giorni 7 notti
Gruppo minimo: 25 persone
Costo per persona: IN AGGIORNAMENTO
Prenotazioni entro: IN AGGIORNAMENTO

Il Programma di Viaggio

1° giorno:21 Aprile  Santander

Appuntamento all’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Roma Fiumicino, per le procedure di imbarco sul volo di linea Roma-Santander, arrivo a destinazione.
Trasferimento in pullman GT nel centro di Santander, arrivo in albergo, assegnazione delle camere riservate. Cena e pernottamento.

2° giorno: 22 Aprile Santander - Bilbao

museo-guggenheim-bilbao-spagna-sfondi-widescreen-800x600

Prima colazione a buffet in albergo.
Partenza in pullman GT privato per la vicina Bilbao. La mattinata sarà dedicata alla visita di uno tra gli edifici più importanti del XX secolo, simbolo della rinascita urbana e culturale di Bilbao, il museo Guggheneim, disegnato dall’architetto canadese Frank Gehry ed inaugurato da Re Juan Carlos nel 1997, la cui scelta architettonica  fu quella di assemblare differenti spazi per ottenere un volume articolato rivestito di titanio. Ha una forma varia, scolpita seguendo contorni quasi organici e visto dal fiume, sembra avere la forma di una nave, rendendo omaggio alla città portuale nella quale si trova. I pannelli brillanti assomigliano alle squame di un pesce, e ricordano le influenze delle forme organiche presenti in molte opere di Gehry. La visita ci condurrà lungo il perimetro sul fiume Nerviòn e poi all’interno, ammirandone gli spazi e le forme che compongono le sale dove sono allestite esposizioni d’arte.
L’interno conserva la prestigiosa collezione della Fondazione Solomon R. Guggenheim che comprende i grandi maestri delle avanguardie classiche, l’espressionismo astratto, la Pop Art, l’arte concettuale e il minimalismo. Le sue collezioni vengono esposte a rotazione nei vari musei Guggenheim del mondo.
Pranzo libero a Bilbao.
Nel pomeriggio proseguiremo la visita di Bilbao con la Cattedrale intitolata a Santiago. Prende il nome dalla più famosa Cattedrale a Santiago de Compostela e sorge su un tratto del percorso che conduce alla meta di pellegrinaggio. Con la sua architettura gotica tradisce il periodo di costruzione del XV sec. Continueremo con la visita della Basilica de Nuestra Señora de Begoña, dedicata alla patrona di Vizcaya. Ammireremo poi la splendida Plaza Nueva, uno dei simboli della città, la cui realizzazione seguì la visita di Re Ferdinando VII. Nel percorso incontreremo altri importanti edifici quali il Palazzo Chávarri e il Teatro Arriaga.
Al termine delle visita rientro in pullman GT in albergo a Santander. Cena e pernottamento.

3° giorno:23 Aprile  Santillana de Mar – Picos de Europa – Potes

santillana-de-mar

Prima colazione a buffet in albergo.
In mattinata ci trasferiremo in pullman per la visita di Santillana de Mar, una delle città più graziose di Spagna che a dispetto del nome si trova nell’entroterra. Patrimonio UNESCO è la Collegiata di Santa Juliana, risalente al XII e XIII secolo, splendido esemplare di romanico, soprattutto il chiostro con colonne binate e capitelli istoriati o a decorazione vegetale. L’interno della chiesa conserva, tra l’altro, un curioso paliotto proveniente dal Messico, in argento lavorato a sbalzo, e un magnifico retablo ispano-fiammingo del XVI secolo.
A seguire visita della neocueva de Altamira, che riproduce la grotta originale e la Sala de los Policromos, la Cappella Sistina dell’arte quaternaria. La cueva, scoperta nel 1879, si compone di diverse gallerie sulle cui pareti si conservano pitture e incisioni risalenti a 18.500 a.C.

toribio-de-liebana
Proseguimento per Picos de Europa dove effettueremo la pausa pranzo in ristorante.
A seguire visita di Potes. La cittadina è famosa per il carrieristico borgo e per il monastero Toribio de Liebana, uno dei luoghi più sacri del Picos de Europa. Fondata nel VII secolo, la chiesa divenne famosa un secolo dopo quando le fu donato il più grande frammento della Croce di Cristo, conservato in un reliquiario d’argento.
Al termine della nostra visita rientro in pullman GT in albergo a Santander. Cena e pernottamento.

4° giorno:24 Aprile  Santander

paseo-marittimo-de-pereda

Prima colazione a buffet in albergo.
Mattinata dedicata alla visita di Santander, capitale della Cantabria, ricostruita dopo l’incendio del 1941. Passeggiata lungo l’elegante Paseo marittimo de Pereda, dove si trovano l’imponente edificio del Banco di Santander e il piccolo Palacete del Embarcadero.
Pranzo libero a Santander.
Nel primo pomeriggio escursione in battello costeggiando la bella penisola della Magdalena e breve sosta a playa Pedreña e di Somo. La navigazione ci offirà l’opportunità per ammirare il paesaggio costiero di questo tratto del Golfo di Biscaglia.
Al termine delle visite rientro in pullman GT in albergo a Santander. Cena e pernottamento.

5° giorno: 25 Aprile ComillasGijon

comillas

Prima colazione a buffet in albergo, rilascio delle camere e trasferimento in pullman GT a Gijon. Lungo il percorso sosta per la visita di Comillas. Comillas, borgo signorile, è noto per gli insoliti edifici catalani modernisti. Antonio Lopez y Lopez, primo marchese di Comillas, commissionò nel 1881 a Joan Martorelli il progetto del Palacio Sobrellano, un enorme edificio neogotico, mentre la costruzione più famosa è El Capricho di Gaudì, ispirata all’arte Mudejar e progettata per un ricco uomo d’affari. Si visiterà inoltre l’Università Pontificia, situata in una suggestiva posizione al di sopra di una collina che domina il mare, progettata da Martorelli su disegni di Domenech i Montaner.

gijon2
Nel tardo pomeriggio trasferimento in pullman GT e arrivo a Gijon, assegnazione delle camere riservate. Cena e pernottamento.

6° giorno:26 Aprile  Ribadesella – Covadonga

cueva-de-tito-bustillo2

cueva-de-tito-bustillo

Prima colazione a buffet in albergo.
In prima mattinata partenza in pullman GT per la vicina Ribadesella, incantevole località balneare che domina l’ampio estuario del fiume Sella. Su una sponda si trovano il vecchio porto con le tipiche tapas e una chiesa realizzata in cima alla roccia mentre sull’altra sorge un tipico villaggio balneare.
Poco fuori si trova la famosa Cueva de Tito Bustillo, una grotta con stalattiti e famosa per i numerosi disegni preistorici rinvenuti nel 1968, alcuni dei quali risalgono al 18.000 a.C. E’ uno tra i siti più importanti in Europa nel suo genere.
Pranzo libero a Ribadesella.
Il pomeriggio sarà dedicato ad una escursione nell’entroterra che scopriremo montagnoso e romantico.
Inizieremo con la visita di Cangas de Onis, la prima capitale dell’antico Regno delle Asturie, dove si ammirerà il famoso Ponte Romano con i suoi tre archi a sesto acuto, vero capolavoro dell’architettura altomedievale.
A seguire proseguimento per la vicina Covadonga, una delle principali località storiche della Spagna, dove si visiterà la Collegiata di Nostra Signora, situata in una suggestiva cornice di maestose montagne. Le vedute e i panorami di questo pomeriggio saranno indimenticabili.
Al termine delle visite rientro in pullman GT in albergo a Gijon. Cena e pernottamento.

7° giorno:27 Aprile Costa Verde – Oviedo

oviedo

Prima colazione a buffet in albergo.
Mattinata dedicata all’esplorazione della suggestiva Costa Verde, costituita da baie sabbiose e scogliere spettacolari, caratterizzate da profondi estuari e numerosi villaggi di pescatori. Le montagne che sovrastano la costa sono ricche di foreste rigogliose di pini e di eucalipti.
In tarda mattinata partenza per Oviedo, antica capitale del regno delle Asturie, oggi città universitaria, capitale culturale e commerciale delle Asturie. Pranzo libero a Oviedo.
Nell’itinerario della città di Oviedo si visiterà il nuovo palazzo dei Congressi, opera dell’architetto valenciano Santiago Calatrava e il centro storico in cui spicca la bella cattedrale in stile gotico fiorito. L’interno conserva le tombe dei re asturiani e un maestoso dossale dorato del XVI secolo. Oltre al ricco tesoro, la chiesa ospita la Càmara Santa, una cappella restaurata del IX secolo arricchita da mirabili statue di Cristo e degli apostoli tutti realizzati, in oro argento e pietre preziose.

santa-maria-del-naranco-oviedo
Nella strada di rientro a Gijon avremo occasione per visitare due chiese preromaniche, iscritte nelle liste dei patrimoni UNESCO. La prima è Santa Maria del Naranco, costruita originariamente come piccolo casino di caccia per re Ramiro I; la seconda è la chiesa di San Mighel de Lillo, che conserva una rarissima decorazione negli stipiti della porta: un console circondato da dignitari mentre presiede ai giochi del circo. La loro posizione isolata, la particolare conformazione planimetrica, la robustezza delle pietre, ne fanno due cartoline più belle di questo lembo di Spagna.
Al termine delle visite rientro in pullman GT in albergo a Gijon. Cena e pernottamento.

8° giorno:28 Aprile Gijon

gijon

Prima colazione a buffet in albergo.
Mattinata dedicata alla visita di Gijon, costruita in origine sula stretta penisola di Santa Catalina, tra due anse che ospitano attualmente il porto e l’ampia spiaggia di San Lorenzo. E’ una città vivace, tra le più importanti tra quelle aperte sul nord della Spagna.

gijon3
Il centro antico conserva le Termas Romanas del Campo Valdes, la Torre del Reloj e il Palacio de Revillagigedo risalente al XVIII secolo, un bizzarro edificio in stile neorinascimentale dotato di torri e merlatura.
Pranzo libero.
Nel pomeriggio trasferimento in pullman privato verso l’aeroporto delle Asturie e rientro a Roma,Iberia con partenza alle ore  arrivo  all’aeroporto di Roma Fco .

Itinerario di Viaggio

Informazioni generali

La quota comprende:

  • voli di linea da Roma Fco ( su richiesta da altri aeroporti)
  • bagaglio da stiva,
  • tutti i pernottamenti in hotel a cat. 4*,
  • tutti i trasferimenti in pullman GT privato da/per aeroporti e per tutte le escursioni e i trasferimenti,
  • tutti i biglietti d’ingresso/spese di apertura dei siti indicati,
  • spese di prenotazione,
  • visite guidate a cura di guide-conferenziere specializzate di Turismo Culturale Italiano e di guide autorizzate locali,
  • prime colazioni a buffet,
  • tutte le cene,
  • un pranzo in ristorante,
  • navigazione
  • assicurazione assistenza medica bagaglio

La quota non comprende tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

  • tasse aeroportuali euro   soggette a riconferma sino emissione dei biglietti aerei;
  • visite e pasti non previsti nel programma.
  • Mance.
  • tassa di soggiorno (ove prevista)
  • Tutto quanto non espressamente previsto nella quota comprende.

Assicurazione annullamento facoltativa €

torna su