fbpx

CILE e ISOLA di PASQUA

????????????????????????4948474645444342504039384136353433373130292827263225242322161514132120191817111009080706050403020112

In Breve

Un Paese unico, un lembo di terra stretto tra l’Oceano e le Ande eppure talmente ricco di tesori naturali così diversi tra loro da sorprendere anche il più esperto viaggiatore. Maestose montagne dalle cime innevate, vulcani, lande desertiche, spiagge dorate e foreste sempreverdi, fiordi frastagliati che si tuffano a picco nelle profonde acque oceaniche offrono emozioni infinite che vanno dalla magia dei paesaggi alle leggende ed ai misteri delle gigantesche statue dell’isola di Pasqua, l’isola più isola di tutte, sospesa al confine tra oceano, cielo e stelle.

Il Cile si trova nella zona sudoccidentale del Sudamerica. Stretto fra la Cordigliera delle Ande e l’Oceano Pacifico, ha una larghezza di soli 180n km, ma si sviluppa da nord a sud per oltre 4000 km. Per la sua forma stretta e lunga, il Cile dunque offre paesaggi naturali unici e climi differenti: dai deserti più aridi della terra nel nord ai ghiacciai del profondo sud in Patagonia, la vera protagonista sarà sempre la natura incontaminata.
Un altro motivo per scegliere di fare un viaggio in Cile è senza dubbio la sua storia: dall’epoca precolombiana, passando per il periodo della dominazione spagnola e poi dell’indipendenza fino ai giorni bui del golpe cileno del 1973 e del governo militare di Augusto Pinochet, il Cile ha sempre dimostrato di sapersi rialzare, diventando oggi uno tra i Paesi più sviluppati ed economicamente stabili di tutto il Sudamerica. Tracce della sua storia sono visibili in ogni suo angolo, ma se volete un approfondimento, i musei della capitale, Santiago del Cile, potranno soddisfare tutta la vostra curiosità e sete di sapere.
Ma il Cile è anche un Paese ricco di cultura, terra natale di numerosi letterati e poeti. Tra tutti l’indimenticabile Pablo Neruda, che con le sue poesie di amore e il suo impegno politico, è diventato quasi un simbolo per il Paese. Le sue case sono state adibite a veri e propri musei, da visitare assolutamente se si vuole capire meglio il personaggio e le sue opere.
Infine, se siete amanti del vino, un viaggio in Cile potrebbe riservarvi davvero grandi sorprese. Nella parte centrale del Paese infatti, dove le estati sono calde e gli inverni miti, il clima si presta particolarmente alla coltivazione della vite. Ma sono tanti altri i motivi per cui il Cile è diventato uno dei più grandi produttori ed esportatori di vino al mondo. Ecco perché vi consigliamo di fare almeno una visita in una delle tante bodegas (aziende vitivinicole) delle valli centrali del Cile: vedrete distese immense di vigneti con lo sfondo delle Ande innevate e degusterete vini incredibili, espressione del territorio. Dalla “fin del mundo” delle Torres del Paine al Salar di Atacama, questa esigua striscia di terra stretta tra il Pacifico e la Cordigliera rinnova la meraviglia ad ognuno dei quattromila chilometri della sua estensione. La Regione dei Laghi è terra di vagabondaggi, tra le palafitte colorate di Castro, dell’isola di Chiloé, ma il luogo più metafisico è il Deserto di Atacama, una distesa scintillante lunga cento chilometri. Il Cile è soprattutto l’isola di Pasqua, perduta nelle lontananze azzurre del Pacifico.
Il periodo migliore per andare in Cile è durante la loro estate, ovvero il nostro inverno. Per intenderci l’alta stagione è compresa tra novembre e febbraio, che sono anche i mesi in cui ci sono più turisti, naturalmente. La Patagonia in questo periodo è più bella, ma anche più costosa, mentre le spiagge della parte centrale del Paese sono molto affollate. La bassa stagione va invece da giugno ad agosto ed è un momento ideale per praticare sport invernali nella zona centrale e per visitare il nord. Il visto non è richiesto ai viaggiatori italiani per soggiorni inferiori ai 90 giorni. Per entrare nel Paese non sono richieste vaccinazioni.

Partenza: 22 febbraio - 05 marzo
Durata: 12 giorni 11 notti
Gruppo minimo: Minimo 15 persone
Costo per persona: Quota base a persona in camera doppia € 3.600,00 - Supplemento singola € 490,00 ESTENSIONE FACOLTATIVA ISOLA DI PASQUA Quota base a persona in camera doppia € 1.700,00 - Supplemento singola € 180,00
Prenotazioni entro: Entro il 30 novembre,sino ad esaurimento dei posti disponibili, versando un acconto di € 2.600,00 saldo entro 20 giorni prima della partenza.

Il Programma di Viaggio

Voli da tutta Italia

1° giorno: Italia – Santiago del Cile 

Ritrovo dei partecipanti in aeroporto disbrigo delle pratiche di imbarco e partenza con volo di linea per   Santiago del Chile. Pasti e pernottamento a bordo

2° giorno: Santiago del Cile – Visita della città

01        
03

02

Arrivo all’Aeroporto Internazionale Comodoro Arturo Merino Benítez, di Santiago del Cile in mattinata. Dopo il disbrigo delle formalità doganali, incontro con il nostro assistente e trasferimento all’hotel. Sistemazione nelle camere riservate. Santiago venne fondata da Pedro de Valdivia il 12 febbraio del 1541 con il nome di Santiago del Nuevo Estremo, venne scelto questo luogo per il clima temperato e per la sua posizione al centro della vasta e fertile pianura compresa tra la Cordigliera delle Ande e la Cordigliera della Costa.

04

05

Nel 1818 quando divenne la capitale del Cile indipendente, Santiago era soltanto una piccola città con pochi edifici, fra cui alcune chiese e il Palacio de La Moneda, utilizzato come zecca al tempo della dominazione spagnola. Alla fine dell’Ottocento l’estrazione del nitrato nel nord del Cile portò una certa prosperità al paese e favorì lo sviluppo della capitale. Ma fu negli anni trenta che Santiago cominciò a diventare una città moderna, con la costruzione del Barrio Cívico, intorno al Palacio de La Moneda. Ora Santiago è considerata la terza città del Sudamerica, e conta circa 6 milioni di abitanti.

08

06

07

09

10

11

12

Nel pomeriggio visita della citta’. Il tour inizia con una camminata per le vie della città tra la Cattedrale, il Palazzo del Governo “la Moneda” (da fuori) la zona pedonale di “paseo” Ahumada. Si prosegue per le vie del centro storico, per il quartiere boheme di Bellavista, e quello residenziale con eleganti palazzi, cuore commerciale e finanziario di Santiago, si raggiungerà infine il “Cerro San Cristobal” da dove si potrà godere di una meravigliosa vista di Santiago e della Cordigliera delle Ande. Rientro in hotel e pernottamento.

3° giorno: Santiago – Escursione a Viña del Mar e Valparaíso

13
14

15

16

Prima colazione in hotel. Per la mattina partenza verso la costa attraversando le valli di Curacaví e Casablanca. Quest’ultimo conosciuto per il successo avuto nella produzione di vini bianchi di alta qualita’. Il tour proseguirà fino alla costa per la visita di playa Las Salinas, Reñaca e la città di Viña del Mar, conosciuta come la Città Giardino per i belli parchi e le decorazioni floreali.

17

18

20

19

21

Proseguimento per Valparaiso, città del secolo XVI, situata in mezzo delle colli e dove si accede per stradine, scale e ascensori (funicolari), dichiarata per l’UNESCO patrimonio mondiale dell’Umanità, grazie alla sua ecclettica e particolare architettura e sviluppo urbano. Rientro a Santiago in serata. Cena libera e pernottamento in hotel.

 

4° giorno: Santiago – Volo – Calama – San Pedro de Atacama – Valle della Luna e di Marte

22
23

24

25

Prima colazione in hotel. Trasferimento in tempo utile in aeroporto e partenza con volo per Calama. Arrivo all’aeroporto di El Loa e trasferimento a San Pedro de Atacama (circa 1 e mezza) attraversando la “Cordillera Domeyko e de la Sal”. Nel tardo pomeriggio visita della cordigliera del sale, la valle di Marte (chiamata anche valle della morte) e la Valle della Luna, da dove si potrà godere di un meraviglioso tramonto sul deserto di Atacama. Cena e pernottamento in hotel.

 

5° giorno: San Pedro de Atacama – Escursione Riserva dei Fenicotteri e Salar de Atacama

26
27

28

29

Prima colazione in hotel. Giornata di visita alle lagune Miñiques e Miscanti, due piccoli laghi d’altura nella Reserva Nacional de los Flamencos (Fenicotteri). Si percorrono circa 350 km e si sale a circa 4.500 metri sul livello del mare. Sosta nel villaggio di Socaire, caratterizzato dalla presenza di una piccola chiesa di epoca coloniale.

30

Sosta nel villaggio di Toconao, piccolo “pueblo” coloniale interamente costruito in “liparite”.

32

31

Proseguimento verso il Salar de Atacama, distesa di sale di rara bellezza che si estende per circa 300.000 ettari con una larghezza di 100 chilometri. All’interno del Salar si ammira la Laguna Chaxa, habitat dei fenicotteri rosa. Rientro in hotel a San Pedro de Atacama. Pranzo in corso di escursione. Cena  e pernottamento.

 

6° giorno: San Pedro de Atacama – Geiser del Tatio – Calama – Volo – Santiago

33
34

Partenza prima dell’alba (5.00 del mattino) per i Geiser del Tatio e Machuca. Arrivo e visita guidata del campo geotermale per osservare le fumarole che raggiungono il loro massimo splendore prima dell’alba. Colazione di fronte ai Geiser e rientro a San Pedro de Atacama, lungo il percorso si godrà di una spettacolare vista dei Vulcani Tocorpuri e Sairecabur.

35

36

37

Rientro a San Pedro de Atacama tempo libero per pranzare e magari fare una visita al mercatino d’artigianato. Al pomeriggio trasferimento in tempo utile all’aeroporto di Calama per prendere volo per Santiago (durata 01:15 circa). Arrivo all’aeroporto di Santiago del Cile e sistemazione in hotel vicino all’aeroporto. Cena e pernottamento.

 

7° giorno: Santiago – Volo – Punta Arenas – Puerto Natales

Dopo la prima colazione partenza con volo per Punta Arenas. Arrivo all’aeroporto di Punta Arenas, accoglienza e trasferimento alla stazione degli autobus. Partenza con bus di linea (pullman regolare) in direzione di Puerto Natales. All’arrivo trasferimento in hotel. Cena  e pernottamento.

8° giorno: Puerto Natales – Escursione ai ghiacciai Balmaceda e Serrano


38

39

40

Prima colazione in hotel. Intera giornata di escursione in barca navigando il fiordo Ultima Esperanza, dopo circa tre ore di navigazione arrivo al ghiacciaio Balmaceda dove si potranno vedere colonie di leoni marini e di cormorani.

41

Proseguimento fino alla fine del fiordo, sbarco e visita del ghiacciaio Serrano, al quale si accede attraverso un sentiero in un bosco patagonico. Rientro in serata a Puerto Natales. Pranzo in corso di escursione. Cena e pernottamento in hotel.

9° giorno: Puerto Natales – Escursione a Torres del Paine


42

43

44

45

46

47

48

49

50

Prima colazione in hotel. Intera giornata di escursione al Parco Nazionale Torres del Paine con sosta alla Cueva de Milodón, dove sono stati scoperti resti di un animale erbivoro chiamato Milodonte. Proseguimento nella steppa patagonica dove vivono guanaco, volpi, nandu, cervi e condor andini, arrivo nel Parco Nazionale Torres del Paine, dichiarato riserva Mondiale della Biosfera dall’UNESCO nel 1978. Visita del Salto Grande del Río Paine, dove si ha la possibilità di apprezzare il maestoso e imponente massiccio montuoso delle Torres del Paine, si prosegue fino al Lago Peohe per poi arrivare al Lago Grey. Rientro a Puerto Natales in serata. Pranzo in corso di escursione. Cena e pernottamento in hotel.

10° giorno: Puerto Natales – Punta Arenas – Volo – Santiago

Prima colazione in hotel. Trasferimento alla stazione degli autobus e partenza con bus di linea (pullman SIB regolare) per l’aeroporto di Punta Arenas. All’arrivo imbarco sul volo in partenza per Santiago del Cile. Arrivo, accoglienza e trasferimento in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. Cena  e pernottamento in hotel.

11° giorno: Santiago – Volo

Prima colazione in hotel. In mattinata trasferimento all’aeroporto in tempo utile per l’imbarco sul volo in partenza per l’Italia. Pernottamento a bordo.

12° giorno: Italia

Arrivo in Italia. Fine dei servizi.

 

 

ESTENSIONE FACOLTATIVA ISOLA DI PASQUA
Giorno 11 – 19 NOV-SANTIAGO- Easter Island
Dopo la prima colazione in hotel, trasferimento in aereoporto e operazioni imbarco volo diretto all’Isola di Pasqua .Arrivo incontro con il nostro personale, trasferimento in hotel. Un pò di tempo a disposizione per un primo approccio con l’isola. Cena e pernottamento.
Giorno 12 – 20 NOV-SANTIAGO- Easter Island
Prima colazione in hotel. Arrivando fino al vulcano spento Rano Kau, si può apprezzare la vista su tutta l’isola e vedere le sue caratteristiche geologiche diverse, e procedere a una vista sul lago del cratere. Successivamente, partenza per il villaggio cerimoniale di Orongo, dove si è svolta la gara di birdwatching dove si potranno vedere gli spettacolari petroglifi relativi a questa cultura, godersi la vista mozzafiato verso le 3 isolette Motu Nui, Motu Iti e Motu Kao Kao di fronte alla costa. Tornando di nuovo verso Ahu Vinapu (non restaurato) e per alcuni ancora prova dell’influenza degli architetti pre-inca nella cultura dell’Isola di Pasqua. L’ultima tappa è la grotta di Ana Kai Tangata con dipinti. Rientro in hotel.
La meritata fama delle statue gigantesche ha eclissato un’altra delle grandi attrazioni naturali e storiche dell’isola di Pasqua. Stiamo parlando delle loro caverne.
Sotterraneo, ci sono luoghi che sorprendono per la sua bellezza e storia. La scoperta del sistema di grotte dell’isola di Pasqua consente di ammirare il patrimonio geologico e culturale di Rapa Nui da una prospettiva diversa.  Sebbene le statue di Moai, l’arte rupestre e altri resti archeologici siano sempre state le grandi attrazioni dell’Isola di Pasqua per gli scienziati, il sistema di grotte dell’isola ha recentemente attirato l’attenzione di vari gruppi di ricercatori. Americani, Polacchi e Spagnoli, tra gli altri, hanno fatto studi recenti nelle caverne per mappare, fotografare e comprendere meglio il passato geologico e umano di Rapa Nui.
Nonostante la superficie limitata dell’isola, di 165 chilometri quadrati complessivi, sono state trovate gallerie sotterrane per un totale di altre 7 km di lunghezza, che formano il più grande sistema di grotte vulcaniche in Chile e uno dei più grandi al mondo.  In questo rinnovato interesse per le grotte, spicca il lavoro di Lázaro Pakarati e della sua famiglia. Per molte anni, questa famiglia rapanui dedica molto del loro tempo libero a fare un inventario di tutte le grotte che incontrano. Hanno catalogato più di 800 ma credono che ce ne siano più di mille. Questa registrazione dettagliata sarà fondamentale per lo studio e la conservazione di questo importante patrimonio sotterraneo.Cena e pernottamento in hotel.
Giorno 13 – 21 Nov Easter Island
Prima colazione in hotel.   Ci dirigeremo verso la costa meridionale e visiteremo esempi rappresentativi di piattaforme non restaurate, Ahu Vaihu nella baia di Hanga Te’e e Akahanga, dove fu presumibilmente sepolto il famoso re Hotu Matua. Si procede verso Rano Raraku, cava di quasi 900 statue in pietra, 397 delle quali ancora distese o in piedi alle pendici del vulcano spento con il lago del cratere.
Poi visiteremo Ahu Tongariki (restaurato con 15 Moais), il più recente e più grande restauro sull’isola. Andando verso la costa orientale e visita Ahu Te Pito Kura e “L’ombelico del mondo”. Ultimo ma non meno importante, la visita alla spiaggia di Anakena con i suoi restaurati Ahus Nau Nau e Ature Huke. Lì si potrà godere il caldo Oceano Pacifico. Rientro in hotel.
Giorno 14 – 22 Nov Easter Island/Santiago del Cile/Madrid/Italia
Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto. Disbrigo delle formalità d’imbarco e volo per Santiago dove si prosegue per Roma.
Giorno 15 – 23 Nov /Italia
Arrivo a Roma fine dei servizi.

 

Informazioni generali

La quota comprende:
• Volo di linea da Roma- per Santiago e ritorno franchigia bagaglio 20Kg
• Voli interni: Santiago – Calama – Santiago (quota da confermare all’emissione dei biglietti)
• Voli interni: Santiago – Punta Arenas – Santiago (quota da confermare all’emissione dei biglietti)
• Sistemazione in hotel con colazione, in camera doppia
• Mezza pensione, colazione e cena più 3 pranzi.
• Tour privati con guida in lingua italiana.
• Trasferimento privato Punta Arenas – Puerto Natales – Punta Arenas
• Ingressi ove previsti, ai parchi ,siti e monumenti previsti in programma
• Assicurazione medico (massimale 10.000,00€) bagaglio (massimale 1.500,00€)
• Kit Viaggio

La quota non comprende:
• Tasse aeroportuali € 240,00 (da confermare all’emissione del biglietto)
• Mance € 45,00
• extra di carattere personale
• Tutto ciò non indicato nella voce “la quota comprende”
EVENTUALE ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO € 160,00 DA RICHIEDERE ALL’ATTO DELLA PRENOTAZIONE

ESTENSIONE FACOLATIVA ISOLA DI PASQUA:

La quota Include:

  • Volo da Voli Santiago del Cile – Isola di Pasqua A/R
  • Sistemazione in hotel, colazione inclusa
  • Pasti come indicato
  • Ingresso ai parchi
  • Tutte le escursioni menzionate, trasporto incluso
  • Tour con guida in italiano in tour privati
  • Trasferimenti aeroporto – hotel – aeroporto

La quota non include:

  • Tasse aeroportuali € 120,00 ( da riconfermare all’emissione del biglietto)
  • Mance
  • Extra di genere personale, e tutto ciò non incluso nella voce “la quota comprende”
torna su