960,00 pASQUA IN Armenia

SOURB_GREEGOR_LOUSSAVORITCH_CHURCH,_YEREVAN,_ARMENIAHaghpat-Monastery-Armenia-14129Ejmiadzin_Cathedral301-alaverdiArmenia-zvartnots-cathedral-and-ararat

In Breve

 

 

 

In passato fu crocevia di scambi commerciali sulla Via della Seta, punto di incontro tra Oriente ed Occidente, terra di numerose invasioni, oggi l’Armenia è un piccolo stato che nonostante fame, guerre, stermini e un devastante terremoto nel 1988, è sopravvissuta fino ai giorni nostri con un forte attaccamento alle tradizioni. Il poeta Osip Mandelstam l’ha definita “il regno delle pietre urlanti”, per via dello straordinario paesaggio contornato da montagne brulle ed aspre, laghi e foreste. Il biblico monte Ararat, simbolo della nazione, veglia su centinaia di antichi monasteri disseminati in sperduti villaggi che non hanno ancora conosciuto il turismo di massa.

 

 

Partenza: 23 marzo - 29 marzo
Durata: 7 giorni / 6 notti
Gruppo minimo: 10
Costo per persona: 980,00 Sup Singola N.b.Tariffa aerea da riconfermare al momento dell'effettiva prenotazione
Prenotazioni entro: 31 gennaio versando acconto di euro 400,00 saldo entro il 28 febbraio

Il Programma di Viaggio

Giorno 1/23.03: Volo Italia Armenia 

Ritrovo dei partecipanti in aereoporto e operazioni di imbarco volo per Yerevan.Pasti e pernottamento a bordo.
volo con scalo.

Giorno 2/24.03: Giovedì Santo
Colazione. Dopo un breve riposo comincia l’escursione nella città di Yerevan. La città di Yerevan fu fondata dal re Argishti nel 782 a.C. Visita all’Istituto dei Monoscritti antichi – Matenadaran. Proseguimento con la visita del Museo e il Memoriale delle vittime del Genocidio. In seguito vi troverete nella chiesa di San Gregorio Illuminatore per partecipare alla liturgia del Giovedì Santo ed alla cerimonia impressionante di lavanda dei piedi, che si svolge in ricordo del gesto fatto da Gesù durante l’Ultima Cena. Fine della giornata passerete visitando Kaskad con una bellissima vista della città di Yerevan. Cena di saluto con un bel folklore in un ristorante tradizionale.

Giorno 3/25.03: Venerdì Santo
Colazione. Viaggio verso Garni – Gheghard. Visita al Monastero di Gheghard. Il suo nome è derivato dalla famosa lancia che servì a trafiggere il Cristo allo scopo di assicurarsi della sua morte, che secondo la leggenda sarebbe stata portata in Armenia dall’apostolo Taddeo e conservata nel monastero insieme a molte altre reliquie. Benché la cappella principale sia stata costruita nel 1215, il monastero venne fondato nel IV secolo. È possibile fare una passaggiata per ammirare il panorama dello spettacolare canyon lungo il quale scorre il fiume Azatsulle rive di quale si trova Il Tempio di Garni costruito nel I secolo. Nel 1679 il tempio è crollato a causa di un terremoto e ricostruito nel 1975. Visita a una famiglia locale dove avrete l’opportunità di conoscere la preparazione del lavash. Il lavash è un pane armeno, moltosottile e si mantiene per molto tempo. Qua avrete l’occasione di vedere come gli armeni fanno colorare le uova di Pasqua, e anche voi potrete partecipare e far decorare le uova. L’uova rappresenta simbolicamente una vita che nasce, la resurrezione di Cristo che inizia una nuova vita aprendola anche agli uomini. Viaggio verso il lago di Sevan , uno dei più grandi laghi d’alta qualità del mondo (1900 metri sopra il livello del mare). Alla bellezza naturale del lago, si aggiunge in questa regione armena la maestosità del Monastero di Sevan. Vista al monastero. Qui potrete partecipare alla celebrazione di tutta la liturgia del Venerdì Santo. Pernottamento a Yerevan.

Giorno 4/26.03: Sabato Santo
Colazione. Visita del Monastero di Khor Virap dei secoli IV-XVII, uno dei luoghi che ha una destinazione turistica sempre più popolare. Nel territorio armeno Khor Virap è il luogo più vicino al monte Ararat, il posto più adatto per osservare o fare delle foto alla montagna biblica, che è poco lontano dal fiume Araks. Nel Sabato Santo le chiese di Armenia si riempiono di fedeli per il Vespro. Partecipazione alla annuale Veglia. Durante la veglia si benedice il fuoco, si accende il cero pasquale simbolo della luce di cristo. La veglia pasquale dura tutta la notte. Il fuoco come simbolo fondamentale nella liturgia cristiana è la somma espressione del trionfo della luce sulle tenebre, del calore sul freddo e della vita sulla morte. Pranzo in un ristorante locale. Proseguimento visita al monastero di Noravank. La costruzione più antica del complesso risale nei IX-X secoli. Questo monastero è considerato il pulpito dei vescovi Syunik. Pernottamento a Yerevan.

Giorno 5/27.03: Domenica di Resurrezione
Colazione. Partenza per Echmiadzin. Entrando la città di Echmiadzin si vede un’atica chiesa del VII secolo di Santa Hripsime. Quale è conosciuta per la sua raffinata architettura nello stile classico armeno. Poi andando avanti visiterete la Cattedrale di Echmiadzin, un posto davvero spirituale che mostra la particolarità della Chiesa Armena. Nel corso la vostra guida raconterà la storia come l’Armenia ha adottato per prima il Cristianesimo come religione ufficiale. Oggi Echmiadzin è la Santa Sede del Catholicos, il cuore spirituale della Chiesa Apostolica Armena. Passerete la Pasqua nella cattedrale più importante della chiesa armena con il pane liturgico offerto alla fine della liturgia. Visita alle rovine della Cattedrale di Zvartnots (sorse nel VII secolo). Ritorno a Yerevan. Visita al famoso mercato a cielo aperto delle arti contemporanee “Vernissage”. Cena e pernottamento  a Yerevan.    

Giorno 6/28.03: Pasquetta
Colazione. Escursione nella regione di Alaverdi. Visita a due monumenti esclusivi dell’architettura armena dei X-XIVsecoli – il convento di Sanahin e il monastero di Haghpat. Entrambi Patrimonio dell’Umanità UNESCO, questi due monasteri bizantini, capolavori dell’architettura armena, furono centri di cultura importantissimi tra il X e il XIII secolo e ancora oggi rivelano la loro lunga tradizione di spiritualità 

Giorno 7/29.03: Partenza per l’Italia. Colazione. Trasferimento in aeroporto.Arrivo in Italia e fine dei servizi.

Informazioni generali

La quota include:
Voli di linea  con scalo in classe economica franchigia bagaglio 20 kg.Sistemazione nelle camere doppie hotel 4****.Guida parlante italiano.Tutti i trasferimenti e trasporti tra le città di. Pensione completa. Degustazione del vino e brandy. Tutte le escursioni e ingressi ai monumenti come indicato nel programma. kit viaggio. Assicurazione medico bagaglio.

La quota non include:
Tasse aereoportuali soggette a riconferma sino emissione dei biglietti aerei  120,00.Tutto quanto non espressamente previsto nella quota comprende.

torna su