fbpx

ARGENTINA, LA RUTA 40 E DOVE FINISCE IL MONDO

ruta-40ruta-40buenos airesbuenos airesbuenos airesbuenos airesbuenos aires

In Breve

Patagonia e Terra del Fuoco

con la mitica RUTA 40… e  dove finisce il Mondo

Se cercate nel programma Punta Tombo,o altre località dove vanno tutti i tour operator italiani e altre agenzie,qui non lo troverete… se cercate questo,allora avete sbagliato tour operator, i Viaggi di Giorgio non vanno dove ci sono più turisti che pinguini o altri animali,siamo tornati a febbraio,e la delusione è stata talmente tanta che abbiamo cancellato le foto che avevamo fatto sia a Punta Tombo,che in Penisula Valdes…perché dove siamo stati dopo…bhe qui è tutta un altra roba…e le foto e video li conserveremo per tutta la vita…nella mente e nel cuore..

Claudio Tomassini

Un viaggio Unico e STRAORDINARIO  fuori dai soliti tour turistici, infatti tra le tantissime visite;poi è incluso la “grotta delle Mani Dipinte…”dove Alberto Angela ha girato un intera trasmissione visto importante del sito; e ancora il bosco pietrificato,e poi andremo a OMISSIS…. ecc.ecc. basta leggere il programma per rendersi conto che non è il “solito tour in Argentina”.

Possibile estendere il tour alle cascate di Iguazù lato argentino e lato brasiliano.

Un viaggio in Patagonia, esclusivo per i clienti dei Viaggi di Giorgio
che prevede tutti i servizi privati e guide parlanti italiano ad eccezione
delle navigazioni che sono collettive.Non sarete quindi aggregati ad altri gruppi

Fino alla fine del mondo.

Una fuga dove lo spazio è senza confini e l’uomo è una silenziosa minoranza in balia del vento e del tempo scandito dall’orologio vitale della natura incontaminata.

Qualcuno ha detto che la Patagonia è un viaggio di meditazione…”la nostra mente davanti alla bellezza delle sue montagne, delle sue coste, delle sue estensioni immense, popolate solo dal vento, dai guanachi e dai condor, non potrà fare a meno di lasciarsi andare a pensieri che la nostra quotidianità non ci permette più”.

Partenza: 11 febbraio - 24 febbraio
Durata: 14 giorni - 13 notti
Gruppo minimo: 10 persone
Costo per persona: Euro 4.970,00 Suppl. Singola Euro 690,00 Supplemento facoltativo estensione IL TOUR ALLE CASCATE DI IGUAZU'
Prenotazioni entro: Entro 30 ottobre versando acconto di Euro 2.200,00, sino ad esaurimento dei posti disponibili,saldo entro 10 gennaio. Per tutte le prenotazioni pervenute entro il 25 settembre riduzione di euro 90,00 a persona e assicurazione contro annullamento al viaggio GRATIS.( valore euro 180,00)che vi garantisce sino al giorno di partenza,avrete ZERO PENALI IN CASO DI VOSTRA RINUNCIA ZERO PENALI.

Il Programma di Viaggio

  SONO PREVISTI VOLI DI AVVICINAMENTO A ROMA A TARIFFE SCONTATISSIME

1° giorno: ROMA – BUENOS AIRES

Incontro dei partecipanti all’ aeroporto di Fiumicino e imbarco volo diretto a BUENOS AIRES .Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno:  BUENOS AIRES

Arrivo a Buenos Aires nelle prime ore del mattino e dopo le operazioni di dogana e visto incontro con la guida in lingua italiana e trasferimento in bus privato nel centro città e inizio delle visite. Innanzitutto le strade principali: la Avenida di Julio- la via più grande del mondo; l’Avenida Corrientes con i suoi numerosi teatri, cinema, librerie e ristoranti; l’Avenida di Mayo, importante arteria dove si nota l’influenza spagnola tanto per la concezione architetturale dei suoi edifici quanto per la presenza di centri commerciali di tipo spagnolo. Sull ’avenida 9 di Julio si trova l’Obelisco con i suoi 65 metri di altezza, epicentro di una stella di corsi importanti; qui si trova anche il teatro Colón, costruito nel 1936: uno dei gioielli dell’architettura argentina. Vedrete anche la Piazza di Mayo dove, di fronte alla Casa Rosa, che è l’attuale palazzo del Governo, tutti i giovedì si riuniscono le madri che hanno perso i loro figli sotto la dittatura. pranzo in corso di escursione.

Risultati immagini per casa rosada

Si prosegue per la Boca: primo porto della città. Questo quartiere fu il primo luogo conosciuto dagli immigrati e rappresentava il loro rifugio. L’immigrazione più importante fu quella italiana tra il 1880 e il 1930. Uno dei principali centri d’interesse di La Boca è la via “Caminito”, dove potrete scoprire degli ammassi di piccole case modeste costruite di lamiera recuperata dai colorati battelli in disuso. Il quartiere della Boca subiva, e ancora accade a volte oggi, le inondazioni quando il fiume, molto vicino, straripava: ciò spiega i giganteschi marciapiedi che raggiungono a volte i 60 cm. Al termine delle visite, sistemazione nelle camere riservate in hotel. Cena in locale tipico con spettacolo di tango, pernottamento in hotel.

Risultati immagini per la boca buenos aires

 

3° giorno BUENOS AIRES – PUERTO MADRYN

Prima colazione in hotel e ancora un’intera giornata dedicata alle visite. Il famoso quartiere La Recoleta e il suo cimitero, famosissimo. E ancora altri quartieri meno frequentati dal turismo, come Carras San Telmo. In serata volo diretto a Trelew, arrivo e trasferimento a Puerto Madryn. Cena e pernottamento in hotel.

Risultati immagini per cimitero recoleta buenos aires

 

 

buenos aires

4° giorno PUERTO MADRYN

Prima colazione in hotel. Intera giornata di visita con bus privato e guida in lingua italiana della Penisola Valdés. Puerto Madryn è protetta dal Golfo Nuevo, formato dalla penisola di Valdés e da Punta Ninfas. La città fu fondata il 28 luglio 1865, quando 150 immigrati gallesi, giunti con la nave The Mimosa, chiamarono il porto naturale Puerto Madryn in onore di Sir Love Jones-Parry, la cui tenuta in Galles era chiamata “Madryn”. L’area è formata da isole, isolotti, golfi, speroni sul mare, spiagge, abitata da elefanti e leoni marini. E’ una delle più importanti riserve di fauna marina e avicola del mondo e la più importante di tutta la Patagonia. La sua principale attrazione risiede nella possibilità di osservare da vicino animali quali i Pinguini di Magellano, in grande quantità. Pranzo libero con la possibilità di assaggiare il tipico agnello patagonico alla brace in fattoria. Nel pomeriggio proseguimento dell’escursione. Pernottamento in hotel.

Risultati immagini per bahia bustamante argentina

5° giorno : PUERTO MADRYN – CAMARONES PENGUIN NEST —OMISSIS…NOSTRA ESCLUSIVA..

Prima colazione in hotel e partenza al mattino presto in pullman per raggiungere il Villaggio Bahía Camarones (Nido dei Pinguini). Segue pranzo in ristorante locale. Visita al museo dedicato alla famiglia Peron, dove potrete ammirare alcune case che costruivano i primi immigrati. Avvistamento di pinguini di Magellano al Cabo dos Bahías, riserva faunistica creata lungo una fascia costiera di 14 km con rocce, mare, steppa, uccelli. Proseguimento del viaggio a arrivo a OMISSIS…. Cena e pernottamento in posada.

Risultati immagini per cabo dos Bahías,

 

N.B Le sistemazioni sono presso case del mare: ogni casa ha 2 o più camere da letto e bagno in condivisione con altra camera, ovviamente facente parte del gruppo. In ogni appartamento verranno sistemati coppie di amici o conoscenti.

6° giorno : OMISSIS

Prima colazione in hotel e intera giornata a .. Questa “fattoria” è stata negli anni 50 l’unica in Argentina dedicata alla raccolta di alghe e cozze. Partenza in fuoristrada verso il punto d’imbarco, da dove inizia una navigazione di circa 2 ore che vi consentirà di avvicinarvi alle isole. Una riserva naturale con circa 4.000 leoni marini, una colonia di oltre 50.000 pinguini, 22 specie di uccelli e distese di spiagge di sabbia bianca. Avrete la fortuna di ammirare in ASSOLUTA TRANQUILLITA’ e molto da vicino le colonie di pinguini e soprattutto di leoni marini, con i loro cuccioli.Vi sembrerà di essere dentro ad un documentario di Quark. Queste immagini resteranno per sempre nella vostra mente. Rientro  per pranzo o box lunch.Nel pomeriggio visita alla Isla de los Pinguinos alla ricerca delle tane dei pinguini. Cena con il fantastico “cordero alla brace, cucinato sapientemente dallo chef al camino davanti a voi. Pernottamento in posada.

Risultati immagini per bosco pietrificato BAHIA BUSTAMANTE

7° giorno : Omissis – BOSQUE PETRIFICADO SARMIENTO - LOS ANTIGUOS

Prima colazione in hotel e partenza alla volta di Los Antiguos. Pranzo libero durante il viaggio. Nel pomeriggio ci aspetta una visita nel bosco pietrificato Sarmiento, tra la cordigliera andina ed il mare, dove avremo una bellissima esperienza visiva e tattile. Centinaia e centinaia di tronchi mineralizzati giacciono disseminati su una vasta area, in uno dei più importanti siti paleontologici dell’Argentina. Il processo di pietrificazione della preesistente foresta è stato causato dall’eruzione dei vulcani che ha sepolto il bosco ed al lento defluire delle acque che hanno fatto si che il legno sia stato modificato molecola per molecola in minerale; i tronchi sono uno spettacolo in quanto sembra di vedere la trama legnosa e poi, toccandoli, la consistenza è quella della pietra. Il paesaggio è lunare e molto suggestivo. Si prosegue sulla Ruta 40. Arrivo a Los Antiguos, sistemazione in hotel. Cena in locale tipico e pernottamento in hotel.

Risultati immagini per bosque petrificado sarmiento

 

8° giorno : LOS ANTIGUOS – CUEVAS DE LAS MANOS – GOBERNADOR GREGORES

Dopo la prima colazione in hotel partenza per la Cueva de las Manos (che in spagnolo significa Caverna delle Mani), che visiteremo  accompagnati da guida specializzata. Alberto Angela ha dedicato una puntata a questo sito davvero unico nel suo genere e il più importante di tutta l’America. Si trova nella valle del fiume Pinturas, in un luogo isolato della Patagonia a circa 100 chilometri dalla strada principale. Essa è famosa (infatti a questo deve il suo nome) per le incisioni rupestri rappresentanti mani. Appartengono al popolo indigeno di questa regione, probabilmente progenitori dei Tehuelche, vissuti fra i 9.300 e i 13.000 anni fa. Gli inchiostri sono di origine minerale, quindi l’età delle pitture rupestri è stata calcolata dai resti degli strumenti (ricavati da ossa) usati per spruzzare la vernice sulla roccia. Pranzo al sacco fornito dall’hotel alla partenza. Si riprende il viaggio sulla Ruta 40, dove attraverseremo anche un lungo tratto di strada sterrata. La vista spazia a 360°, tanta steppa e grandi laghi. Arrivo a Gobernador Gregores. Cena in hotel o ristorante locale, pernottamento.

Risultati immagini per cuevas de las manos pintas

9° giorno:  GOBERNADOR GREGORES – EL CALAFATE

Prima colazione in hotel e partenza verso sud sempre lungo la mitica Ruta 40. Anche qui viaggerete per diversi chilometri su strada sterrata con paesaggi pianeggianti, stepposi e brulli, che contrastano con il verde intenso dei laghi di origine glaciale. Nel primo pomeriggio arriverete a El Calafate tra paesaggi mozzafiato. Qui avrete tempo libero per visitare i numerosi negozi che vendono di tutto, dagli articoli di montagna sino agli abiti più eleganti, e ovviamente tanti negozi di souvenir. Cena libera. Pernottamento in hotel.

buenos aires

 

10° giorno: EL CALAFATE

Prima colazione in hotel. Escursione al ghiacciaio Perito Moreno sempre in bus privato con guida parlante italiano all’ interno del Parco Nazionale Los Glaciares. Questo parco fu creato nel 1937, con lo scopo di conservare e proteggere le specie naturali di questa regione. Si estende su una superficie di 600.000 ettari e nel 1981 venne dichiarato Monumento Naturale del Patrimonio Mondiale dall’UNESCO. Il ghiacciaio si può raggiungere e visitare praticamente durante tutto l’anno ed è sempre possibile camminare sulle lastre di ghiaccio che lo circondano. Effettueremo un fantastico SAFARI NAUTICO e raggiungeremo il fronte del ghiacciaio, navigando tra gli iceberg, che si staccano dal corpo centrale con boati e spettacolari cadute in acqua, per poter osservare la facciata del ghiacciaio dal livello dell’acqua. Da questo punto di vista, si avrà una migliore percezione dell’altezza delle cime del ghiacciaio. Box lunch in corso di escursione. In seguito ammirerete il ghiacciaio da una prospettiva diversa, infatti un sentiero con diverse passerelle vi faranno avvicinare al ghiacciaio per poterlo ammirare in tutta la sua grandezza e sicurezza da molto vicino. Pernottamento in hotel.

Risultati immagini per bahia bustamante argentina

ruta-40

    11° giorno: EL CALAFATE

Prima colazione in hotel e intera giornata dedicata ad una escursione in catamarano sul Lago Argentino sino alla ESTANCIA CRISTINA. Lungo la navigazione ammirerete tantissimi icesberg,che si staccano continuamente dal ghiacciaio Upsala e Onelli,coloratissimi di azzurro. Si sbarca alla Estancia Cristina e con auto 4×4 si va a vedere il fronte del ghiacciaio UPSALA dall’alto. Si possono vedere blocchi di ghiaccio alla deriva e si può ammirare la maestosità del ghiacciaio stesso,in un paesaggio lunare. Pranzo presso il ristorante dell’estancia Cristina. Dopo il pranzo visita all’estancia con il suo museo,davvero incredibile vedere le foto e attrezzi con cui vivevano e lavoravano nell 800,in questa estancia che per arrivarci dovevano navigare per ore,completamente fuori dal mondo. Rientro in hotel e pernottamento.

ruta-40

12° giorno:  EL CALAFATE – USHUAIA - CANALE DI BEAGLE

Prima colazione in hotel, trasferimento in aeroporto e partenza per USHUAIA, la città più australe del mondo, una porta aperta verso l’immensa e misteriosa Antartide. Situata sulla riva del Canale Beagle, è circondata da forme naturali che danno veramente l’impressione di essere arrivati alla fine del mondo. Ushuaia è considerata porto franco rispetto al resto del territorio argentino. All’arrivo trasferimento e sistemazione in hotel. Segue escursione marittima in catamarano all’ISLA LOBOS. La navigazione avverra’ nel famoso canale di Beagle. Cena esclusiva dei Viaggi di Giorgio Al termine rientro in hotel e pernottamento.

16° giorno  : USHUAIA – BUENOS AIRES

Prima colazione in hotel. Visita del PARCO NAZIONALE TERRA DEL FUEGO. All’interno di questo parco, situato a 11 chilometri dalla città e fondato nel 1960 per proteggere la foresta subantartica, si potranno ammirare la flora e la fauna locale (tra cui volpi rosse, anatre, picchi e altre novanta specie di uccelli) e cercare di avvistare i castori che sono stati importati dal Canada (ora diventati una piaga). Visita al Museo del Fin del Mundo. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e imbarco volo diretto a Buenos Aires, segue collegamento per volo per Roma. Pernottamento e pasti a bordo.

Risultati immagini per canale di beagle

 

14° giorno  : ITALIA

Arrivo a Roma. Fine dei servizi.

 

POSSIBILE ESTENDERE IL TOUR ALLE CASCATE DI IGUAZU’ PROGRAMMA COME SEGUE:

 

12° giorno  BUENOS AIRES-IGUAZU

Arrivo a Buenos Aires e coincidenza volo per Iguazu, arrivo trasferimento in hotel e pernottamento.

13° giorno Cascate IGUAZU

Dopo la prima colazione, si inizieranno subito le visite : visita del lato Argentino delle cascate di Iguazù. Dentro il Parco Nazionale Iguazú, situato a 18 km da Porto Iguazú e dichiarato Patrimonio Naturale dell’Umanità dall’UNESCO nel 1984, si trovano le Cascate di Iguazú. Il fiume Iguazú getta le sue imponenti acque da 70 metri d’altezza tramite 275 salti lungo 2.7 km. Le Cascate di Iguazú sono di una meraviglia colossale, da sperimentare solamente dal vivo e da assaporare con tutti e cinque i sensi. Le più alte del mondo, sono un vero spettacolo della natura ed è impossibile descrivere le sensazioni, le emozioni e le paure che suscitano. Pernottamento.

14° giorno  Cascate IGUAZU – BUENOS AIRES 

Prima colazione in hotel e proseguimento della visita delle cascate di Iguazù dal lato brasiliano.Entrata al Parco Nazionale, dove si inizia a piedi su un sentiero che ci porterà in mezzo alla foresta, e con un po’ di fortuna potrete ammirare uccelli e pappagalli colorati, scimmie e bellissime farfalle. Nel tardo pomeriggio trasferimento in aeroporto e partenza per Buenos Aires, trasferimento in hotel. Pernottamento.


15° giorno BUENOS AIRES – ITALIA

Prima colazione in hotel trasferimento in aeroporto disbrigo delle fomalità di imbarco. Partenza per l’italia. Pernottamento a bordo.

16° GIORNO  ITALIA

Arrivo e fine dei servizi.

Informazioni generali

…un Viaggio alla scoperta di dove  “Finisce il Mondo” …la curiosità per un passato ancora da capire, la sorpresa di luoghi a noi lontani…la Patagonia …..uno spazio infinito unico al mondo… …il tutto in un contesto di servizi confortevoli e molto altro, mettiamo a disposizione tutta la nostra esperienza organizzativa e tutto il supporto culturale con uno staff altamente qualificato…

Aria d’Europa e clima latinoamericano: questa è l’Argentina, terra che chiude l’estremità meridionale del Sud America (insieme al Cile), dove le tradizioni si mescolano alla modernità. Più del 90% della popolazione argentina è di origine europea, proveniente soprattutto da Italia e Spagna, ecco perché si può a ben diritto affermare che la Tierra Argentina (“terra d’argento”, come la chiamarono i primi conquistadores spagnoli nel ’600) conserva qualcosa di tipicamente italiano. Dell’Italia è più grossa nove volte, tanto da essere classificata come l’ottavo Paese del mondo e il secondo dell’America Latina (dopo il Brasile). Terra del tango, dei gauchos e di Maradona, l’Argentina comprende un territorio così esteso da sorprendere per la varietà dei paesaggi che vi si possono incontrare: dai picchi della catena delle Ande alla fertile pianura della Pampa, dai maestosi ghiacciai della Patagonia alle imponenti cascate, dall’aridità della Terra del Un viaggio che
affascina
chi della natura vuole scoprirne la grandezza e
maestosità.

Dalla romantica città di Buenos Aires alla Patagonia e la Terra del Fuoco: la
Penisola Valdes, il Parcodella Terra del Fuoco e il Parco Los Glaciares, con i ghiacciai spettacolari
del Lago Argentino e del Perito Moreno.fuoco alle pianure subtropicali.

 

La quota di partecipazione comprende:

Voli Roma – Buenos Aires – Roma in classe economica, franchigia bagaglio 20 kg; 3 voli interni come da programma; Pernottamenti  in hotel 4 ****, 3*** ed estancias (fattoria/agriturismo) lungo la Ruta 40, con prima colazione; pensione completa durante il soggiorno a omissis, il pranzo a Buenos Aires e la cena con spettacolo di tango, il pranzo a Estancia San Lorenzo e Estancia Cristina, il Box Lunch l’8° e il 10° giorno (bevande non incluse), la cena ad Usuhaia.
Tutti i trasferimenti da e per aereoporti con assistenza in lingua italiana. Visite guidate con bus privato e guida in lingua italiana.Tutti i safari nautici e le attività indicate con biglietti ingressi come  specificato nel programma. Assicurazione medica (massimale 10.000) bagaglio (1500). Kit da Viaggio

La quota di partecipazione non comprende:
Le Tasse aereoportuali pari a euro 470,00  soggette a riconferma sino emissione dei biglietti aerei. Mance e  bevande ai pasti, tutto quanto non indicato alla quota comprende, extras di carattere personale.
FACOLTATIVA ASSICURAZIONE CONTRO ANNULLAMENTO AL VIAGGIO EURO 180.00 DA STIPULARSI AL MOMENTO DELLA PRENOTAZIONE

Cosa dicono chi ha fatto questo tour con noi:

Gentile signor Claudio,

sono ….e ho partecipato, al viaggio in Argentina organizzato dalla sua agenzia.

Mi permetto di inviarle un breve resoconto di viaggio, e sono convinto che Le farà piacere poter verificare, attraverso le impressioni dei “suoi” viaggiatori, la qualità della sua offerta.

Devo dirle subito che è stata un’esperienza straordinaria, determinata certamente dalla bellezza e dal fascino dei luoghi che abbiamo visto, ma anche da un itinerario costruito con intelligenza, cura e fantasia. In particolare, se molti altri operatori turistici esauriscono la loro offerta nel tradizionale itinerario Buenos Aires, Valdes, Calafate, Uschuaia, con possibile estensione a Iguazù, il suo programma aggiunge una parte centrale che consente ai partecipanti di poter dire con cognizione di causa di avere effettivamente svolto un viaggio nella Patagonia e attraverso la Patagonia.

La qualità di un itinerario, la scelta dei luoghi che costituiscono il percorso quotidiano dell’andare, per così dire, rappresentano a mio modo di vedere il vero punto qualificante di una proposta di viaggio. Andare ad esempio a Cabo de dos Bahias, invece che a Punta Tombo, luogo affollatissimo, per il primo emozionante incontro con i pinguini di Magellano è stata una scelta molto azzeccata. Quella giornata è stata ricca di sensazioni straordinarie: la solitudine del percorso nella steppa, l’incontro con i pinguini in un contesto di silenzio quasi magico, che ci ha consentito di sentire distintamente persino il respiro affannoso degli animali, nel caldo soffocante.

Altrettanto evocativo il soggiorno a OMISSIS.., dove la natura è straripante nella sua bellezza, e dove il piccolo villaggio resta sospeso fra il suo passato industriale e la sua nuova vocazione turistica.

Arrivare a Calafate attraverso due giornate di viaggio attraverso la steppa, invece che in aereo, ha dato un senso di completezza al nostro incontro con il territorio.

Queste due giornate, peraltro, sono state molto faticose ( a El Calafate siamo arrivati alle 11 di sera) e forse, insieme alla guida, Le sarà possibile studiare qualche accorgimento per renderle un pò più leggere, senza però sacrificare la visita alla Cuevas de las manos e al Bosco pietrificato di Sarmiento.

La qualità degli Hotel è stata senz’altro ottima. Forse solo a Iguazù c’è stata qualche piccola caduta nel servizio. Niente di importante, peraltro.

Per quanto riguarda la qualità delle cene comprese nel prezzo di viaggio in generale tutto è andato assai bene, salvo che a Puerto Madryn dove abbiamo, nel ristorante dell’albergo, mangiato francamente male.

Ancora sul tema ristorazione un piccolo suggerimento: quando il programma prevede di soggiornare due notti nello stesso posto, sarebbe meglio prevedere le cene comprese nel prezzo nei giorni di arrivo, piuttosto che nel giorno successivo. Arrivando spesso ad un’ora piuttosto tarda, la ricerca di un posto dove mangiare può infatti risultare faticosa e complicata.

Da ultimo le guide. Eccellenti la guida di Buenos Aires, e di Calafate. Assolutamente straordinario —-, che oltre a guidarci impeccabilmente nei vari luoghi che abbiamo visitato, ha dimostrato un tratto personale assai gradevole, entrando davvero in sintonia con il gruppo. Alla sua iniziativa dobbiamo inoltre la visita al Bosco pietrificato di Sarmiento. Un posto pazzesco!

Per concludere, la ringrazio davvero, insieme a mia moglie, per il suo lavoro. Penso proprio che avremo ancora occasione di rivolgerci alla sua agenzia. Il viaggio in Argentina, comunque, resterà sempre, per noi, un ricordo bellissimo.

Cordialmente

Il tour attuale è stato modificato su suggerimento dei passeggeri,e infatti adesso si fa una notte in più e si arriva a El Calafate nel pomeriggio e non a tarda sera.

 

 

torna su