Rientro dalla Romania Pasqua Ortodossa 2015

Pubblicato il 05/05/2015

Carissimi Amici,anche questo anno ,il quinto consecutivo,ho proposto la MIA Romania durante la Pasqua Ortodossa….e i vostri sms ed email mi confermano essere ancora un tour unico ed inaspettato..pertanto Vi sono grato se vorrete riportare qui le impressioni che mi avete anticipato a mezzo email sms…ecc.ecc. grazie

2 commenti su “Rientro dalla Romania Pasqua Ortodossa 2015

  1. Marina Castaldo scrive:

    Che dire di più? Concetta ha già descritto perfettamente il nostro bellissimo viaggio in Romania. Per me era la prima esperienza con i ”viaggi di Giorgio,,ed è stata una felice esperienza, grazie all’ottima organizzazione e anche alla nostra bravissima guida Daniela.

  2. Concetta Russo scrive:

    Ciao Claudio, anche se con ritardo, volevo ringraziarti per l’ottima organizzazione del viaggio in Romania. Dalla guida, all’autista, ai posti scelti per mangiare e agli ottimi alberghi, in particolare quello di Biertan, un’antica casa contadina e quello di Alba Iulia, dove abbiamo dormito all’interno della stessa cittadella fortificata. La mattina attraversando la stanza della colazione siamo passati direttamente alla visita della Cittadella.

    Sulla Romania, tutti noi, siamo condizionati da tanti luoghi comuni e un viaggio in questo splendido paese, sicuramente, può aiutare a rimuoverli. Oltre alle meraviglie artistiche, abbiamo scoperto una Romania piena di bellezze inaspettate, abbiamo trovato anche buona ospitalità, bel tempo e un’ ottima cucina, gradita da tutti.

    La Romania ci ha regalato panorami fiabeschi : la Transilvania ci ha stupito con i suoi castelli e le sue chiese fortificate, la Bucovina ci ha stupito con i suoi splendidi e unici monasteri e infine la zona del Maramures ci ha stupito con le sue stupende chiese di legno. Siamo rimasti tutti quanti incantati dalla bellissima Sighisoara, con le sue viuzze e la sua torre dell’orologio.

    Sono contenta di avere scelto di visitare questo paese durante la Pasqua Ortodossa perché mi ha dato la possibilità di vivere un’esperienza unica ed autentica. La giornata di Pasqua, trascorsa presso alcuni villaggi del Maramures, è stata spettacolare. Eravamo gli unici turisti ad assistere alla cerimonia in un posto che definire fantastico è riduttivo, insieme alla gente del villaggio con i loro costumi tradizionali e le loro usanze ancora vive e sentite.

    Gente sorridente, ospitale, cordiale e contenta di averti come ospite.

    Ogni giorno ci ha regalato delle esperienze suggestive, dalla cena del primo giorno presso una famiglia contadina, al pranzo di Pasqua presso una famiglia simpaticissima in un posto accogliente ed autentico con un menù tradizionale, alla visita, sempre con pranzo, presso una famiglia Csàngò – una minoranza etnica – molto ospitali e dove abbiamo degustato un ottimo goulash preparato sotto i nostri occhi, alla visita insolita di un villaggio rom e ………… tanto, tanto altro ancora.

    Biertan ci ha meravigliato in tutto : la casa dove abbiamo dormito, lo spettacolo medievale, l’ottima polenta, la bellissima chiesa fortificata, l’esclusivo concerto d’organo e …………. l’aria che si respirava.

    Una passeggiata notturna per le piccole vie medievali di Biertan e si è immediatamente trasportati indietro di un secolo e ti dici “sono contenta di essere qui”.

    Due parole per definire questo viaggio : autentico e unico.

    Grazie anche ai componenti del gruppo per le piacevole e simpatiche giornate trascorse insieme.

    A presto, in un prossimo viaggio.

    Concetta Russo

Inserisci il tuo commento!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.



Altre partenze
torna su